SSP | Harry Truelove debutta nel mondiale 2023 con Triumph Dynavolt

SupersportSSP
Tempo di lettura: 3 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
5 Dicembre 2022 - 17:20
Home  »  SupersportSSP

Dopo l’ottima stagione di debutto della Triumph Street Triple RS, la squadra rinforzerà la propria line-up con un innesto dal BSB.


Il 2022 è stata un’annata storica per il marchio Triumph in SSP, avendovi centrato il proprio successo come marchio grazie alla vittoria di Stefano Manzi in Gara 1 a Portimão. Dopo una stagione in cui sono state sondate le potenzialità della nuova Street Triple RS, la squadra Dynavolt potrebbe già essere pronta ad un assalto al titolo.

Ad occupare una delle due selle della Casa britannica sarà proprio un pilota inglese. Nel 2023 Harry Truelove, pilota proveniente dalla categoria Supersport della Superbike inglese, farà il salto nel mondiale tramite la squadra di Simon Buckmaster.

Truelove, nato a Lincolnshire nel 1996, ha corso la stagione 2022 del campionato inglese a bordo di una Yamaha R6 del team Appleyard Macadams, con la quale ha conquistato dieci podi ed una vittoria a Cadwell Park. Per lui il passaggio al mondiale rappresenterà una doppia sfida, sia per la necessità d’imparare nuove piste ora sconosciute, sia per domare la nuova moto.

Queste le dichiarazione di Harry: “Sono elettrizzato nell’unirmi al Triumph Dynavolt. Competere nel campionato mondiale Supersport è sempre stato il mio sogno e sono entusiasta di rendere questo sogno realtà con Triumph. Voglio ringraziare Simon per essersi fidato di me e per avermi concesso quest’incredibile opportunità e a tutta la mia famiglia per avermi sempre tifato e supportato per tutto il tempo. Guardo avanti a questa nuova sfida concentrando i miei sforzi a preparare la stagione futura. Ho piena fiducia in me e nel team che insieme potremo ottenere dei risultati grandiosi durante la stagione ventura”.

Il team manager Buckmaster ha accolto così Truelove: “Ci piacerebbe dare il benvenuto ad Harry nel team. L’ho osservato per un paio di anni e lo scorso anno abbiamo ovviamente corso contro di lui nel campionato inglese. La scorsa annata abbiamo avuto discussioni con Harry e la sua famiglia riguardo al guidare per noi e quest’anno ci siamo parlati nuovamente. E’ bello per noi, in quanto team inglese con una moto inglese, avere un pilota britannico. Inoltre, poter portare in alto questo pilota dal BSS penso sia una buona cosa per il motociclismo britannico, con giovani piloti che vedono la progressione dal campionato nazionale al mondiale. E’ bello per l’Inghilterra, in senso patriottico. Ne abbiamo parlato sappiamo che si tratta di un grosso step e c’è del duro lavoro da affrontare davanti a lui, ma abbiamo dei bravi collaboratori attorno a noi, siamo un team affiatato, c’è quasi un’atmosfera familiare e creeremo un ambiente nel quale Harry potrà crescere ed essere vincente nel mondiale Supersport. Ora restiamo in attesa per i test e per l’inizio della stagione”.

Gli innesti dalle serie inglesi potrebbero non esser terminati: è recentissima la voce di un possibile arrivo di Tarran Mackenzie in SSP dopo l’addio a Yamaha McAMS, ma ancora non è ben chiara la possibile destinazione; è stato vociferato l’approdo nel team Honda MIE Moriwaki, che porterebbe al debutto la nuova CBR600RR.

Fonte immagine: colinappleyard.com

I Commenti sono chiusi.