SSP | GP Olanda 2022, Gara 2: doppietta di Dominique Aegerter ad Assen

Il team Ten Kate festeggia altre due vittorie nella gara di casa, Baldassarri chiude alle spalle di Aegerter. Öncü ritrova il podio.


Tutto secondo i piani per Dominique Aegerter. Proprio come lo scorso anno, il GP Olanda si è trasformato in una formalità per il campione del mondo della SSP e anche Gara 2 è stata portata a casa con relativa facilità, battendo gli avversari diretti di questo campionato 2022.

Lorenzo Baldassarri ha ottenuto la seconda posizione, anche se corrisponde più ad una magra consolazione visto l’andamento del weekend e gli ora 30 punti di ritardo dal pilota Ten Kate. A completare il podio ci ha pensato Can Öncü su Kawasaki ZX-6R del team Puccetti, una piccola rivincita dopo l’errore di ieri.

Come ieri, non sono mancati i ritiri di spessore, come quello di Federico Caricasulo mentre si trovava quinto. C’è stato spazio anche per un brutto spavento alla partenza, con le cadute di Jules Cluzel e Glenn Van Straalen a centro gruppo. I due piloti, fortunatamente, ne sono usciti illesi.

LA CRONACA

Alla partenza Bulega parte nuovamente malissimo e si ritrova subito alle spalle dei connazionali Baldassarri e Caricasulo, mentre davanti Öncü forza l’ingresso alla prima curva e costringe Aegerter ad andare largo e a rientrare al quarto posto. In mezzo al gruppone cade Cluzel, miracolosamente evitato dai piloti arrivanti da dietro, mentre nella curva successiva Van Straalen perde il posteriore e si ritira anche lui.

Öncü guida quindi la corsa davanti a Caricasulo, Baldassarri, Aegerter, Bulega e Yari Montella, quest’ultimo autore di una gran partenza dal 16° posto. I primi cinque hanno però un ritmo migliore e le due Yamaha in particolare, con “Balda” che supera il pilota Althea venendo imitato pochi secondi dopo da Aegerter alla chicane. Questa lotta a tre permette a Can di guadagnare 0”8 di vantaggio.

La fuga del turco dura però poco una volta che è Aegerter a comandare l’inseguimento, dopo un altro sorpasso alla chicane. Lo svizzero ne ha palesemente di più e sembrerebbe pronto all’attacco sul pilota Kawasaki, ma al settimo giro il #7 gli rovina momentaneamente i piani passandolo in curva 1. Nel frattempo le due Ducati fanno fatica a replicare questo ritmo, tanto che Caricasulo finisce a terra in curva 4.

Questo permette a Stefano Manzi di ereditare il quinto posto, ma l’attenzione rimane davanti dato che Baldassarri, nell’accelerazione verso curva 6, si libera di Öncü e va al comando. Per evitare la fuga del compagno di marca, Aegerter supera immediatamente il #61 alla chicane e, pochi secondi dopo, fa lo stesso con Baldassarri in curva 1.

Bulega ci mette un giro in più a liberarsi della Kawasaki, ma per sua fortuna i due yamahisti sono ai ferri corti. E’ Aegerter a comandare la metà gara, mentre Bulega approfitta di un’uscita migliore dalla Geert Timmer Bocht per superare “Balda”.

E’ in questo momento che il campione del mondo effettua il cambio di passo decisivo: il vantaggio di Aegerter raggiunge i 0”6 approfittando della battaglia tra i due italiani, con Baldassarri a rimettersi secondo superando il ducatista alla chicane.

E’ dunque Bulega a perdere terreno ed anche il podio a favore di Öncü, mentre le prime posizioni, in pochi giri, si congelano definitivamente: Domi porta il suo vantaggio a 1”7 e Baldassarri alza dunque bandiera bianca. Dietro si accende la lotta in casa Triumph Dynavolt, con Manzi ed Hannes Soomer a contendersi la top five.

La gara prosegue senza intoppi per Aegerter, che vince così la sua terza gara stagionale e la 13a in carriera nella SSP. Baldassarri ed Öncü completano il podio davanti a Bulega, mentre Soomer beffa Manzi all’ultimo giro per la quinta posizione. Settimo Niki Tuuli, davanti a Kyle Smith, Yari Montella ed il rimontante Bahattin Sofuoğlu, partito 22°.

Dopo due round, Aegerter nel mondiale ha già più di una manche di vantaggio nei confronti di Baldassarri, staccato ora 30 punti (95 a 65). Alle loro spalle troviamo Bulega a quota 56, ma per il momento i due piloti Yamaha stanno facendo un campionato a parte.

Questa la classifica di Gara 2 e la generale piloti dopo il GP Olanda.

Fonte immagine: yamaha-racing.com

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS