SSP | GP Olanda 2021: Aegerter vince ancora in Gara 1 ed allunga in classifica

L’alfiere di Ten Kate non si ferma e domina Gara 1 ad Assen. Odendaal ed Öttl limitano i danni, Tuuli e De Rosa out.


La prima manche del Gran Premio d’Olanda 2021 classe Supersport ha visto l’infrangersi di una specie di maledizione, quella delle livree speciali dedicate. La Yamaha R6 giallo-nera di Ten Kate Racing ha invece tagliato il traguardo per prima, grazie alla prestazione maiuscola di Dominique Aegerter: il debuttante elvetico, dopo la pole ottenuta questa mattina, ha dettato legge sin dai primi giri, fino a centrare la propria quarta vittoria consecutiva in SSP.

Steven Odendaal, piazzatosi secondo, ha fatto il possibile per frenare la cavalcata del rivale al titolo, ma senza riuscirci. La piazza d’onore gli permette di limitare i danni nella generale piloti, con Philipp Öttl terzo sulla Kawasaki del team Puccetti.

Dietro ai tre protagonisti, c’è stata una bella battaglia per la medaglia di legno, con Jules Cluzel, Randy Krummenacher e Manuel González coinvolti. A spuntarla, alla fine, è stato il francese di GMT94, anche se quest’ennesimo risultato fuori dal podio lo allontana sempre di più dalla lotta al titolo.

LA CRONACA

Allo spegnimento di semafori Odendaal, sulla Yamaha #4 del team Evan Bros., scatta molto e bene e passa Aegerter all’interno di curva 1, il quale però risponde nella sequenza di curve a destra 3-4. Da questa battaglia sbuca Philipp Öttl, che riesce a superare entrambi e a concludere il primo passaggio di gara al comando.

Già al secondo giro il sudafricano tenta di rompere gli indugi, prima superando Aegerter con un magnifico sorpasso alla compressione della curva 6 e poi facendo lo stesso nel tratto della Hoge Heide sul figlio d’arte. In quarta posizione c’è invece Manuel González, seguito da un ottimo Can Öncü che intanto ha passato Jules Cluzel. Il gruppo di testa è formato da otto piloti, tra cui Marc Alcoba che è stato autore di un ottimo scatto dalla quinta fila.

Un errore di Odendaal alla De Bult spalanca la strada ad Aegerter, che balza al comando senza fatica. Da qui in poi il ritmo di gara s’impenna ed il #77 comincia a fiaccare la resistenza degli inseguitori; Öttl ed Odendaal gli rimangono momentaneamente vicini, ma da Öncü (ora quarto) in poi i piloti cominciano a perdere terreno. Indietrissimo Raffaele De Rosa nel frattempo, solo 13°.

Il gruppo si sfilaccia definitivamente e l’unico a tentare di ricucire lo strappo dai primi tre è González, quarto sulla sua R6 del team ParkinGo. Cluzel fa invece ben più fatica a sbarazzarsi di Öncü e, quando ce la fa, il suo distacco dallo spagnolo ha già sforato i 2”. Davanti Odendaal sorpassa l’altro pilota Puccetti con un sorpasso piuttosto aggressivo alla 1 (a quasi rischio contatto), mentre Tuuli, sulla sua MV Agusta, si aggancia al gruppo in lotta ai piedi del podio.

Anche Krummenacher è presente in questa lotta e, una volta passato al sesto posto, comincia a punzecchiare Cluzel. Alla Geert Timmer Bocht, però, succede il patatrac: Krummenacher arriva troppo lungo e Tuuli, alle sue spalle, lo attacca dall’esterno; il finlandese accelera però troppo presto e perde il posteriore, rischiando di venir centrato dallo svizzero e anche da Öncü. Niki si rialza, ma anche stavolta ha buttato via un buon risultato per la troppa foga.

Gli ultimi giri sono di relativa tranquillità per i primi tre: Aegerter ha accumulato più di due secondi di vantaggio su Odendaal, che a sua volta ha seminato Öttl. L’attenzione si sposta quindi sulla lotta per la quarta piazza, con González che crolla nel ritmo a pochi giri dalla fine. L’ex-campione della SSP300 viene quindi raggiunto e superato dal duo Krummenacher-Cluzel a due giri dalla fine e, per via di un errore alla curva 1, dovrà cedergli il passo.

Dominique Aegerter va invece a completare il suo capolavoro vincendo Gara 1, davanti ad Odendaal ed Öttl. “Julo”, all’ultimo giro, è riuscito a superare il rivale di EAB Racing e a mettersi quarto, mentre González mastica amaro. Öncü, Caricasulo, Alcoba e Morais chiudono la top ten, mentre Raffaele De Rosa è caduto negli ultimi giri mentre si trovava in zona punti. 11° posto per Peter Sebestyen sulla seconda moto Evan Bros., davanti ad un deludente Luca Bernardi.

Nella generale piloti Aegerter può ora contare su un vantaggio di 22 punti sul primo rivale Odendaal (144 a 122), con Öttl salito al terzo posto ma già staccatissimo, con 56 punti di svantaggio. Bernardi resiste al quarto posto con 86 punti (due di ritardo dal pilota Kawasaki), mentre Cluzel, a nemmeno metà campionato, è a -66 dal leader Aegerter.

Ecco i risultati di Gara 1 e la classifica piloti aggiornata della Supersport.

Fonte immagine: worldsbk.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM