SSP | GP Indonesia 2021: prima vittoria per Raffaele De Rosa in Gara 1, Aegerter secondo in rimonta

Il napoletano resiste al recupero forsennato del campione del mondo e vince la sua prima gara in SSP. L’Italia sorride anche per Caricasulo, terzo.


Se chi ben comincia è a metà del lavoro, si può dire che il Mandalika Street Circuit è a buon punto. La prima gara delle Superbike sul nuovissimo tracciato indonesiano, la Gara 1 del GP Indonesia 2021, ha visto non solo il primo successo di Raffaele De Rosa in SSP, ma anche una manche capace di regalare emozioni e sorpassi a non finire, con la ciliegina sulla torta di un duello all’ultimo giro per la vittoria.

Il pilota del team Orelac ha così conquistato il suo primo centro in categoria sul finire del proprio quarto anno e di certo non c’è biglietto da visita migliore in ottica mercato piloti per il 2022, dato che De Rosa è ancora senza una sella. Il napoletano è stato capace di resistere alla rimonta a suon di giri veloci di Dominique Aegerter, giunto secondo a solo 0”1 dal #3. Terzo posto per Federico Caricasulo, che completa così un ottimo sabato per gli italiani.

LA CRONACA

A cinque minuti dal via, qualche gocciolina di pioggia comincia a fare capolino sul tracciato. Il giro di ricognizione parte regolarmente, ma i commissari cominciano già ad esporre le bandiere bianche per segnalare la pista umida e permettere il cambio gomme stile flag to flag.

Alla partenza Caricasulo scatta molto bene ma forse addirittura troppo presto, mettendosi al secondo posto dietro ad un Aegerter che mantiene il comando nelle prime curve. L’elvetico subisce il sorpasso del pilota di VFT Racing alla curva 10, mentre Krummenacher dalla seconda fila perde quattro posizioni. Partito di nuovo male anche Tuuli, subito dietro all’ex-campione del mondo.

Il più aggressivo in queste fasi, come risaputo, è Can Öncü, il quale tenta di attaccare De Rosa alla penultima curva; i due entrano in leggero contatto ma proseguono, ed il pilota di Puccetti Racing deve cedere anche una posizione a Steven Odendaal. Nelle prime posizioni in queste fasi c’è anche l’altro pilota Evan Bros., Sebestyen, mentre Aegerter cede un’altra piazza a Manuel González in curva 10. Lo spagnolo è scatenato ed al terzo giro passa, nello stesso punto, anche Caricasulo.

Sul finire del terzo giro, l’imprevisto che nessuno voleva: comincia a piovere nel settore finale e nel giro di poco tempo il T4 e buona parte del T2 è inondato. I commissari espongono la bandiera bianca con la croce rossa ed i primi a tentare l’azzardo del cambio gomme sono Hendra Pratama e Bergman.

Mentre i due rientrano in pista, Aegerter appare in sofferenza con la pioggia ed il terzetto González-Caricasulo-De Rosa comincia a fuggire. Anche Aegerter sarebbe pronto per un attacco sul suo rivale per il titolo di quest’anno, ma in uscita dalla 17 tocca il cordolo in uscita e salva il posteriore per miracolo, rischiando pure una carambola col compagno e Krummenacher.

Superato Aegerter, Odendaal ed Öncü possono tentare il riaggancio sul terzetto di testa, con De Rosa che intanto sta riprendendo la Yamaha R6 del team ParkinGo. Anche Caricasulo si fa minaccioso e tenta di passare il connazionale addirittura all’esterno della 17, ma il napoletano allarga la traiettoria ed il ravennate è costretto ad andare sul cordolo, perdendo terreno, velocità ed anche la posizione su Öncü.

Anche stavolta l’attacco per passare in prima posizione arriva alla 10, da parte di De Rosa su González; nel giro successivo le posizioni s’invertono nuovamente e ad approfittarne è il gruppetto degli inseguitori. La lotta per la vittoria vede ora sei piloti, con anche Odendaal e Tuuli in rimonta.

Questi ultimi attaccano Aegerter per la sesta posizione, ma davanti c’è stato un altro cambio di leadership. La Kawasaki Orelac torna infatti al comando e stavolta Raffaele cerca anche la fuga, aiutato anche dalla lotta tra González, Caricasulo ed Öncü. A spuntarla in questo confronto è il ravennate, mentre il turco perde tre posizioni e si ritrova nuovamente alle spalle di Aegerter. Poco più indietro cade Takala all’ultima curva, lasciando un sacco di sassolini in traiettoria.

Con ancora l’asfalto leggermente bagnato Odendaal può dire la sua, salendo al terzo posto davanti a González, Öncü, Aegerter e Tuuli; quest’ultimo però si ritira poco dopo per un guasto tecnico sulla sua MV. Ad otto giri dalla fine la pista è oramai completamente asciutta e la pioggia ha smesso di cadere, permettendo così ai piloti di spingere come ad inizio gara: De Rosa compie il giro veloce ed il distacco su Caricasulo cresce a 0”8; Odendaal invece perde ritmo e nel giro di due passaggi perde tre posizioni da Öncü, González e Cluzel, scendendo in settima piazza.

La minaccia più grande per De Rosa non è però Caricasulo, bensì Aegerter (tornato terzo). Con pista libera lo svizzero mette il turbo e gira 0”4-0”5 decimi più forte di tutti quanti, mettendo nel mirino Federico. Anche Cluzel è veloce e riesce a passare il turco della Kawasaki in curva 1, per la quinta piazza.

A tre giri dalla fine Aegerter è già tornato sotto al #94 e l’attacco alla 10 non si fa attendere per un istante. Passato Caricasulo con estrema facilità, il pilota Ten Kate può puntare a De Rosa, il cui gap su di lui si riduce fino a 0”3 ad un solo giro dalla fine. Aegerter però sbaglia il cambio di direzione 7-8 e non riesce a preparare al meglio l’attacco alla staccata della 10, dando così a De Rosa un po’ di respiro fino al raggiungimento del traguardo.

De Rosa festeggia la prima vittoria per sé e la prima di Kawasaki del 2021, davanti ad Aegerter, Caricasulo, Cluzel e González. La top ten è conclusa da Odendaal, Öncü, Krummenacher, Soomer e Sebestyen.

Nella classifica piloti, Odendaal diventa ufficialmente il vicecampione del mondo relegano González al terzo posto, mentre Cluzel è quarto con nove punti di vantaggio su Philipp Öttl (oggi 12°, a quota 245 punti). Risale in classifica De Rosa, che sorpassa ben tre piloti in un colpo solo e si mette settimo nella generale, dietro ad Öncü.

Qui troverete i risultati di Gara 1 della SSP e la classifica piloti aggiornata.

Fonte immagine: worldsbk.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS