SSP | GP Estoril 2022, Gara 1: continua la cavalcata di Dominique Aegerter, quarta vittoria in cinque gare

Il campione del mondo della SSP senza freni, Baldassarri riduce al minimo i danni. Bulega chiude il podio sulla Ducati.


Quella che doveva essere un’annata molto combattuta per la SSP si sta invece trasformando in un dominio a senso unico di un singolo. In Gara 1 del GP Estoril 2022 Dominique Aegerter ha tenuto fede alle aspettative che si erano create dopo la mostruosa Superpole firmata qualche ora fa, conquistando la sua quarta vittoria dell’anno in cinque manche corse.

Una volta preso il comando, nessuno ha potuto competere col ritmo messo in piedi dall’elvetico, nemmeno i nostri portacolori. Lorenzo Baldassarri chiude infatti secondo questa prima manche e perde solo cinque punti dal compagno di marca nella classifica generale, mentre Nicolò Bulega ha terminato al terzo posto battendo Can Öncü all’ultima tornata.

LA CRONACA

Poco prima della partenza, un problema tecnico affligge la Triumph di Stefano Manzi, il quale è costretto al ritiro ancor prima di cominciare la gara.

Alla partenza Bulega, per la prima volta quest’anno, scatta benissimo e si mette davanti a Cluzel ed Aegerter in curva 1, mentre Baldassarri si ritrova solo decimo dopo le prime curve in cui è rimasto un po’ intruppato; partenza anticipata per De Rosa, penalizzato così con due long lap penalty. Il pilota Ducati, però spreca l’ottima partenza arrivando largo in curva 6 e scendendo al sesto posto alle spalle di Caricasulo.

Questo permette al plotone Yamaha Cluzel-Aegerter-van Straalen di andare al comando, ma a rompere le uova nel paniere di Iwata ci pensa Can Öncü, bravo a superare sia Cluzel che Aegerter verso curva 1. Col turco davanti il ritmo è piuttosto basso e nessuno riesce a tentare la fuga, permettendo così a Baldassarri (ora sesto) di rientrare in lotta per il podio. Finisce a terra Soomer intanto.

Mentre Bulega sorpassa “Carica” per la quinta piazza, van Straalen continua nella sua manovra di disturbo nei confronti del fratello di Deniz, non riuscendo però mai ad affondare completamente l’attacco. A undici giri dal termine è quindi Aegerter a rompere gli indugi, sfruttando la scia di entrambi e prendendo il comando su van Straalen.

Il pilota olandese tenta per un giro e mezzo di tenere la coda del campione in carica, ma scivola alla esse in salita poco dopo e per poco non viene centrato dagli avversari che sopraggiungevano alle sue spalle; il #28 riesce comunque a ripartire. Un’altra caduta di spicco è quella di Cluzel, che nel tentativo di difendersi da Baldassarri perde il posteriore alla 1 e finisce a terra, non riuscendo più a continuare la gara.

Mentre De Rosa viene penalizzato con un ride through in corsia box per non aver completato i due long lap, Aegerter concretizza la fuga con Öncü come al suo solito in difficoltà nella seconda parte di gara, venendo anche attaccato e superato pure da Baldassarri. Il gruppo di testa si è oramai sgranato e le posizioni sembrerebbero congelate, mentre van Straalen, dopo l’errore, riesce a recuperare fino al settimo posto superando Huertas. Sono intanto incappate in cadute anche le due MV di Tuuli e Sofuoğlu.

Invece, a due giri dalla fine, Bulega comincia a farsi molto insidioso nei confronti della Kawasaki #61, fino a tentare con successo un attacco in curva 1 all’inizio dell’ultimo giro. Dominique Aegerter, intanto, va a vincere in scioltezza la prima manche Supersport del GP Estoril, precedendo la coppia italiana Baldassarri-Bulega, Öncü, Caricasulo, Montella, van Straalen, Huertas, Verdoïa e Vostatek.

Nella classifica generale Aegerter, grazie a questi 25 punti, sale a quota 95 e a +30 su Baldassarri, mentre Bulega rimane terzo a quota 56. Perde una posizione Tuuli, ora quinto alle spalle di van Straalen (46 a 40).

Qui i risultati della prima gara Supersport e la generale piloti.

Fonte immagine: yamaha-racing.com

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS