SBK | Xavi Vierge e Iker Lecuona continueranno col team HRC nel 2023

SBK
Alyoska Costantino - 21 Agosto 2022 - 21:01

Formazione HRC invariata rispetto a questa stagione, si punta alla crescita del progetto coi due giovani spagnoli.


Durante la due giorni di test a Barcellona del campionato SBK, sono state svelate importanti notizie di mercato riguardanti il team HRC gestito da Leon Camier. Per il 2023, infatti, la formazione di piloti del colosso nipponico rimarrà invariata, con Iker Lecuona e Xavi Vierge rinnovati per un’altra stagione.

Il 2022 della coppia spagnola si sta dimostrando particolarmente sorprendente, soprattutto da parte dell’ex-pilota Tech3 che ha conquistato anche un podio ad Assen in Gara 2. Il rinnovo di Lecuona, tra l’altro giunto primo alla 8 Ore di Suzuka con un equipaggio comprendente anche i giapponesi Tetsuta Nagashima e Takumi Takahashi, era praticamente scontato, mentre quello di Vierge era un po’ meno nell’aria, dopo alcune gare passate tra difficoltà ed acciacchi fisici.

Queste sono state le parole del #97: “Sin dall’inizio della stagione, penso che abbiamo lavorato insieme davvero bene! Siamo competitivi e abbiamo dimostrato di avere la velocità in alcune gare quest’anno; sicuramente non abbiamo ottenuto i risultati che volevamo ma stiamo lottando per farlo e penso che la miglior soluzione sia continuare insieme. I risultati arriveranno, perciò sono super contento di continuare! Arriveremo su alcune piste nella seconda metà di quest’anno che conosco, come Barcellona-Catalunya e Portimão – dove Álvaro Bautista ha ottenuto buoni risultati lo scorso anno – perciò speriamo di essere più vicini a quelle posizioni e proveremo a lottare per esse ed anche di più”.

Il team manager Leon Camier ha condiviso l’entusiasmo: “Xavi sta guidando super-bene quest’anno ed è stato sfortunato con alcuni infortuni ad essere onesti, ma la sua performance, la sua etica di lavoro e la sua velocità sono assolutamente valide. E’ stato super competitivo, quindi ora deve solo trascorrere un po’ di tempo tranquillo, durante il quale non ha infortuni e penso che possa entrare in quella battaglia che va dal quarto al sesto posto, nel quale siamo al momento durante i weekend buoni”.

“La continuità è davvero importante ed inoltre dà una base stabile agli ingegneri giapponesi da cui lavorare a loro volta, dato che la direzione scelta da Xavi ed Iker è molto simile. Se mettessimo qualcuno di nuovo sulla moto, allora dovremmo ricominciare di nuovo, ricontrollare le componenti che abbiamo, eccetera, mentre ora continuiamo con la base che conosciamo con lui e con la direzione che abbiamo già preso e che rende lo sviluppo più rapido”.

Con i due iberici confermati, per altre pedine del mercato SBK sfuma la possibilità Honda, su tutte Axel Bassani che si era detto molto interessato a poter guidare per il marchio giapponese. Il veneto, invece, pare destinato a proseguire con Motocorsa Racing per un altro anno.

Fonte immagine: hondaracingcorporation.com