SBK | Ultimo test Motorland Aragón 2021, sintesi delle tre giornate

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Sulla pista di Alcañiz sono andate in scena altre tre giornate di test. A partecipare sono state Kawasaki, BMW e Yamaha, mentre Ducati ha testato a Navarra. Rea il più veloce di oltre sei decimi, ritorno in pista per Razgatlıoğlu.


Tra lunedì e mercoledì sono andati in scena gli ultimi test collettivi del campionato mondiale Superbike, in preparazione alla stagione 2021 che partirà proprio dalla pista del Motorland, nel weekend del 23 maggio. Sono state decine e decine le ore passate dai piloti sull’asfalto aragonese, per trovare quanti più dati possibili e provare anche le migliori soluzioni tecniche.

Al termine di questa terza giornata, il più veloce è stato Jonathan Rea in 1:48.528, con 147 giri completati nell’arco di tutte le sessioni. Il tempo fatto dal campione del mondo, seppur stampato in condizioni climatiche diverse e probabilmente più vantaggiose rispetto al Motomondiale lo scorso anno, è stato di cinque decimi più lenti del miglior crono fatto in gara durante il secondo Gran Premio 2020 svolto dalla MotoGP su questo tracciato. Per giunta, il Motorland è una pista piuttosto lunga e dove le differenze di prestazioni si dovrebbe sentire parecchio, ma ciò non ha fermato il campione del mondo.

Avendo anche battuto il record fatto nella miglior Superpole dello scorso anno di due decimi, Rea ha dato un’ulteriore prova di forza ancor prima di cominciare il mondiale, facendo capire come la nuova Kawasaki non sia affatto da svezzare, ma subito da temere per gli avversari. Lo conferma anche Alex Lowes, secondo con 186 giri conclusi, utili a mettere a punto la ZX-10RR.

Oltre a Kawasaki, anche i team ufficiali Yamaha e BMW si sono presentati. Partendo dalla Casa dei Tre Diapason, il team Pata BRIXX ha recuperato il proprio pilota di punta Toprak Razgatlıoğlu, rimasto a lungo fermo dopo la positività al Covid-19 nel mese di aprile. Per il pupillo di Kenan Sofuoğlu è arrivato un buon terzo posto e 174 giri utili completati (di cui ben 93 solo di lunedì), anche se il suo distacco dal #1, un po’ come successo nei test di inizio aprile, è piuttosto preoccupante: pari a 1”2. Presente anche il compagno Andrea Locatelli, con più o meno lo stesso numero di giri percorsi (172) ma solo in settima posizione finale, con più di due secondi di ritardo.

Il terzo team ufficiale in pista è stato BMW Motorrad con la struttura di Shaun Muir che si è presentata totalmente in forze. Tom Sykes e Michael van der Mark hanno messo insieme più di 350 giri della pista in Aragona, con l’ex-campione al quarto posto col suo 1:49.8; ergo, Sykes si è fermato a un solo decimo da Razgatlıoğlu. “Magic Michael” fa ancora fatica in termini di velocità, col suo ottavo posto finale.

A dire il vero, tutt’e tre i team equipaggiati BMW si sono presentati, con l’atteso debutto di RC Squadra Corse dopo la misteriosa (ma non troppo, visti i guai economici) assenza del mese scorso. Eugene Laverty ha potuto finalmente mettere mano alla nuova M 1000 RR ed è stato il pilota con più giri in assoluto, addirittura 197. L’irlandese ha terminato sesto la tre giorni aragonese, mentre Jonas Folger, alfiere della Bonovo MGM Action, si è classificato nono con 116 passaggi (quello che ne ha fatti di meno).

Anche la Ducati è stata impegnata quest’oggi, ma al Motorland solo il team GoEleven si è presentato. Chaz Davies si è piazzato giusto a metà classifica col quinto posto. Anche per lui il ritardo è piuttosto cospicuo (1”4 il gap da Rea), ma questi tre giorni sono stati comunque utili considerando che, come per “Razga”, la stagione di Davies era partita ad handicap per via del Coronavirus.

La squadra Ducati Aruba.it è stata invece impegnata in una prima giornata di prove sul tracciato di Navarra, che per la prima volta verrà visitato dai protagonisti della SBK in questo 2021. Scott Redding e Michael Ruben Rinaldi hanno potuto provare di prima mano, rispetto agli avversari, la nuova pista spagnola del calendario, cosa che potrebbe tornare molto utile per quando si correrà lì tra il 20 e il 22 agosto.

L’ultimo pilota presente ad Aragona era Isaac Viñales, pilota del team Orelac VerdNatura. Lo spagnolo ha fatto 139 giri, accumulando però un ritardo di oltre tre secondi dalla Kawasaki factory #1.

Fonte immagine: kawasaki.it

P300 MAGAZINE

SBK | Ultimo test Motorland Aragón 2021, sintesi delle tre giornate

Continua a seguirci

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

SBK | Ultimo test Motorland Aragón 2021, sintesi delle tre giornate

Continua a seguirci