SBK | Tom Sykes torna nel mondiale: nel 2023 correrà con Puccetti Racing

di Federico Benedusi @federicob95
8 Novembre 2022 - 12:58

Dopo un poco fortunato ritorno nel BSB, il campione 2013 rientra nel Circus iridato e risale su una Kawasaki


È durato appena un anno l’addio di Tom Sykes al mondiale SBK. Il campione 2013 tornerà infatti nella serie FIM a dieci anni dal suo trionfo iridato risalendo peraltro su una Kawasaki, precisamente quella del team Puccetti Racing.

Il 37enne di Huddersfield ha deciso di tornare a casa, nel BSB, ma la sua esperienza britannica a seguito di un lungo sodalizio mondiale non è stata molto fortunata. Il team Ducati MCE è rimasto molto lontano dalle prime posizioni lungo tutto il 2022 e Sykes non è riuscito ad emergere, con due vittorie in successione a fine stagione nella sua amata Donington in mezzo ad una lunga striscia di risultati ai margini della top ten. Il campionato di Sykes si è concluso al 12° posto, ben lontano dai protagonisti che si sono giocati il tipico Showdown della serie britannica.

Non è andato meglio, d’altro canto, il 2022 di Puccetti Racing. A due round dalla conclusione, Lucas Mahias occupa la 14esima posizione in classifica generale e ha all’attivo appena tre top ten, bottino piuttosto magro per un campione del mondo (e due volte vice-campione) SSP. Il calo di Kawasaki nel confronto con Ducati e Yamaha si è ripercosso anche sulle moto private di Akashi, le aspettative della squadra reggiana erano sicuramente alte ma i risultati hanno tardato ad arrivare.

Manuel Puccetti e la sua équipe hanno dunque deciso di puntare sulla solidità di un ex campione del mondo che, pur non essendo più giovanissimo, senza dubbio disporrà di tanta determinazione e voglia di rifarsi dopo un’annata complicata. Il ritorno sulla amata ZX-10RR sarà uno stimolo aggiuntivo.

“Sono molto contento di unirmi al team Puccetti Racing e di tornare nel paddock del mondiale SBK”, ha detto lo storico recordman di pole position della serie, a quota 51. “Per anni sono rimasto impressionato dal modo in cui Manuel gestisce il suo team e dalla mentalità con cui gareggiano, così come naturalmente dall’intera infrastruttura della squadra. Questi sono tutti aspetti che mi motivano molto, in vista del 2023. Avrò poi una nuova opportunità di far parte della famiglia Kawasaki, ripartendo da una relazione che è sempre stata molto solida. Non vedo l’ora di intraprendere questo progetto e di conoscere tutto il team”.

Puccetti ha aggiunto: “Per me e per tutta la squadra è un grandissimo piacere dare il benvenuto ad un campione del mondo come Tom Sykes. Sono sicuro che insieme impareremo e cresceremo, cercando di sfruttare la sua esperienza per rendere la nostra Ninja ancora più competitiva. Con un pilota del suo calibro, il nostro obiettivo non può essere che almeno una top 5. Abbiamo già organizzato un programma di test che inizierà a Jerez in dicembre, quando cominceremo a modellare la nostra modo su Tom. Continueremo poi le prove in galleria del vento prima di tornare in pista a gennaio.

Ringraziamo infine Lucas Mahias per questi quattro anni insieme. Abbiamo avuto tanto successo sia in SBK che in SSP e nonostante le performance positive abbiamo dovuto a che fare con vari infortuni che spesso ci hanno impedito di raggiungere i meritati risultati. Auguriamo a Lucas un futuro splendente”.

Immagine copertina: worldsbk.com