SBK | Test Jerez de la Frontera inizio 2022, sintesi della seconda giornata

Rea monta in sella e stacca gli avversari di quasi un secondo e mezzo, segue Lowes. HRC diserta la seconda giornata.


La seconda ed ultima giornata di prove collettive ad Jerez de la Frontera con presenti le squadre Kawasaki ed Honda ufficiali non ha avuto molti spunti di riflessione, a dire il vero. Non c’è nemmeno stato un vero e proprio confronto sul cronometro tra le due Case giapponesi, poiché il team HRC si è ritenuto già soddisfatto del lavoro di mercoledì e non ha fatto scendere in pista né Iker Lecuona né Xavi Vierge.

Anche il team Kawasaki Racing non ha sfruttato a pieno le ore a disposizione, specie con Jonathan Rea. Nonostante i 61 giri percorsi, “Johnny” ha rinunciato a disputare la sessione pomeridiana, ma quella mattutina gli è stata più che sufficiente per scalare la classifica dei tempi girando in 1:38.851. Tradotto, Rea ha girato un secondo e mezzo più veloce di Alex Lowes ieri.

Il #22 ha limato solo di poco il crono di ieri girando in 1:40.266, ma è rimasto comunque staccato 1”4 dal sei volte campione. Il fratello di Sam si è concentrato sul lavoro al posteriore, in particolare sfruttando il nuovo pneumatico Pirelli SCQ sviluppato per disputare esclusivamente le qualifiche o le Superpole Race.

Lucas Mahias, terzo ed ultimo dei piloti SBK quest’oggi, ha girato in 1:40.542, perdendo solo 0”3 ma patendo a sua volta il confronto con Jonathan, in vantaggio di quasi 1”7 su di lui. Il lavoro dell’ex-campione della SSP si è focalizzato sui rapporti del cambio e sulle soluzioni aerodinamiche, aggiungendo anche lo studio delle sospensioni Öhlins provate dal #44; alla fine il francese ha completato 64 giri.

SBK | Test Jerez de la Frontera inizio 2022, sintesi della seconda giornata

In pista anche qualche squadra SSP, tra cui MV Agusta che è stata in testa alla classifica col proprio pilota di punta Niki Tuuli, insieme a Kenan Sofuoğlu (che incredibilmente ha girato sia con la F3 RR che con la Kawasaki ZX-6R del team Puccetti) ed alla coppia gestita da Manuel Puccetti e formata da Can Öncü e Yari Montella. Presente anche la coppia di Motozoo Racing, Ben Currie e Jeffrey Buis, come anche Ana Carrasco (ancora in cerca di una sistemazione tra Moto3 e SSP).

Si concludono così i test di Jerez per Kawasaki ed Honda, i quali in realtà hanno detto poco in termini di forze in campo tra le due Case ma che hanno solo confermato la differenza che Rea sa fare rispetto agli altri. La prossima sessione sarà l’8-9 febbraio in Algarve.

Fonte immagine: worldsbk.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS

MXGP | GP Spagna 2022 – Anteprima