SBK | Test Barcellona estate 2021, sintesi delle due giornate

Kawasaki, BMW e Honda hanno effettuato due giorni di prove al Montmelò. Haslam il più veloce al primo giorno, Rea al secondo.


Nonostante quello di ferragosto sia un fine settimana di pausa per i protagonisti della SBK, alcuni team hanno deciso di sfruttare le due settimane di stop antecedenti al GP di Navarra del 20-22 agosto. Solo le tre squadre ufficiali di Kawasaki, BMW e Honda erano presenti, ma nonostante la poca presenza in pista si sono viste diverse novità in quel del Montmelò.

Jonathan Rea, sulla sua Kawasaki, è stato il più veloce durante la seconda giornata e di conseguenza anche nella classifica combinata, grazie all’1:41.006 stampato al venerdì mattina (ben al di sotto della Superpole dello scorso anno). Le altissime temperature del pomeriggio, con massime di addirittura 34°, non hanno permesso miglioramenti durante le sessioni pomeridiane, ma questo non ha impedito alle “Verdone” di Rea ed Alex Lowes di testare diverse parti della moto in maniera massiccia.

“Johnny” stesso ha dichiarato, dopo i 36 giri percorsi al mattino, che il test è stato molto positivo, anche in vista del Gran Premio di Catalogna che si correrà più avanti durante l’anno. Il suo compagno Lowes ha avuto pareri meno entusiasti, specie considerando che è sceso in pista solo giovedì pomeriggio.

Le Honda ufficiali di Leon Haslam ed Álvaro Bautista avevano l’obbligo di sfruttare al meglio il test di Barcellona, in modo da trovare qualche soluzione efficacie in vista della seconda parte di stagione. “Pocket Rocket” si è preso anche la soddisfazione di stampare il miglior tempo durante il giovedì in 1:41.627, migliorandolo poi di ulteriori quattro decimi durante la seconda giornata.

Bautista ha effettuato 44 giri (uno in meno rispetto ad Haslam), rimanendo parecchio staccato sia dal compagno (sei decimi) che da Rea (nove decimi). Tuttavia, il lavoro effettuato sul setup e sul freno motore sembra aver soddisfatto il pilota di Toledo, mentre Leon ha rilasciato dichiarazioni entusiaste, specie sul comportamento della CBR con asfalto caldo.

SBK | Test Barcellona estate 2021, sintesi delle due giornate

Per la BMW è stato il solo Tom Sykes a girare, cercando miglioramenti sull’elettronica e testando un nuovo radiatore, con tanto di nuovo dispositivo per il raffreddamento dell’olio (molto utile visti i quasi 60° sull’asfalto). Sykes ha percorso 53 giri, effettuando il miglior passaggio in 1:42.2.

Immagine

Fonte immagine: worldsbk.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM