SBK / Supersport | GP Catalogna 2022, sintesi del venerdì

Alyoska Costantino - 23 Settembre 2022 - 23:31

Iker Lecuona tiene fede alle aspettative e comanda la combinata della SBK, ma Bautista è primo nella FP2.


Era risaputo che il tracciato del Montmelò avrebbe ravvicinato le Case come prestazioni in campo, ma alcuni risultati, seppur in determinati contesti, hanno lasciato di stucco in vista del GP Catalogna 2022. Le classi SBK e Supersport hanno compiuto lavori differenti tra le due sessioni.

SBK

SBK / Supersport | GP Catalogna 2022, sintesi del venerdì

Il primo vero colpo di scena riguarda la SBK ed è il primato di Iker Lecuona. E’ risaputo che la sua Honda CBR1000RR-R sia più adatta a questo tracciato, anche se nella FP2 c’è stato solo un 12° tempo per l’ultimo vincitore della 8 Ore di Suzuka. Sarà quindi da capire che pneumatici sono stati usati dal valenciano per fornire questo crono.

Nella combinata è Michael Ruben Rinaldi ad occupare il secondo posto in cima alla graduatoria, dopo aver conquistato la FP2 con un quarto posto finale. Il suo compagno Álvaro Bautista si era messo invece in testa alla sessione pomeridiana, i cui tempi sono stati però inferiori a quelli della più veloce FP1.

Bautista ha avuto ancora di che discutere con Jonathan Rea, reo di averlo superato in maniera poco sicura già nel giro di lancio della prima sessione. Il nordirlandese ha terminato nella piazza d’onore al pomeriggio ed al quinto posto nella combinata, comunque tre posizioni più avanti di Alex Lowes.

L’uomo del momento, Toprak Razgatlıoğlu, non ha avuto un venerdì perfettamente agevole e con l’ottavo posto ottenuto dopo una sessione che ha visto invece Ducati e Kawasaki fare la voce grossa, “Razga” domani avrà sicuramente voglia di riscatto; nella combinata, nel frattempo, è comunque terzo dopo un’ottima FP1. Buona prestazione di Xavi Vierge, quinto al mattino, mentre le BMW si sono un po’ perse e Scott Redding è l’unico dei piloti del marchio tedesco a stare in top ten (a 1″2 da Lecuona).

SSP

SBK / Supersport | GP Catalogna 2022, sintesi del venerdì

Il mondiale SSP riparte da dove l’avevamo lasciato, col dominio di Dominique Aegerter in entrambe le prove del venerdì. Il confronto col rivale iridato Lorenzo Baldassarri è d’obbligo ed oggi svantaggia pesantemente l’italiano, staccato ben 1″ dal suo stesso compagno di marca e dal suo 1:44.507.

La classe di mezzo è quella che ha avuto distacchi più elevati rispetto a quelli visti in SBK, con tutti gli inseguitori del #77 a quasi 1″5 ma che non si sono comunque risparmiati per ricercare i giusti assetti. Nicolò Bulega completa il terzetto di testa, mentre ci sono altri ben quattro italiani a concludere i primi dieci: Manzi, Caricasulo, Montella e De Rosa.

SSP300

SBK / Supersport | GP Catalogna 2022, sintesi del venerdì

Dopo il successo a Magny-Cours,, Victor Steeman si è posto come favorito anche per il weekend catalano, dato il miglior tempo della combinata in 1:55.287. Stavolta l’olandese non è riuscito, come Aegerter, a fare la differenza come velocità e distacchi allo stesso livello.

All’inseguimento del pilota meglio classificato al venerdì troviamo la coppia spagnola García González-Perez Gonzáles con distacchi molto risicati, mentre Bruno Ieraci, oggi quarto, si trova a meno di 0″3.

Qui i risultati del turno 1 e turno 2 SBK, insieme alla classifica combinata.

Fonte immagini: hondaracingcorporation.com, arubaracing.it, yamaha-racing.com, worldsbk.com