SBK / SSP | GP Indonesia 2023, sintesi delle FP1

SBKSSPSupersport
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
3 Marzo 2023 - 04:29
Home  »  SBKSSPSupersport

Ancora le Ducati davanti sia in SBK che in SSP, gli italiani Rinaldi e Bulega comandano nelle rispettive classi. Razgatlıoğlu è secondo davanti a Bautista.


Questo GP Indonesia 2023 sarà cruciale per sapere se i valori visti in campo a Phillip Island siano effettivamente quelli a cui ci si dovrà abituare per il prosieguo del campionato SBK, ma il primo riscontro delle FP1 di Mandalika non è stato granché veritiero. Il tracciato eccessivamente sporco e con un grip praticamente nullo ha reso la lettura delle prove complicata, in attesa delle FP2 pomeridiane.

SBK

Ciononostante, una classifica al termine della prima libera della Superbike è stata stilata. Michael Ruben Rinaldi comanda la prima sessione dopo aver girato in 1:34.613 sulla sua Ducati Panigale V4R, pur pagando una caduta in curva 10 dovuta ad una perdita d’anteriore. La moto del riminese ha subito danni superficiali ed il #21 è potuto tornare ai box, farsi assistere dai meccanici e stampare questo tempo.

Per il momento, la dominanza Ducati vista a Phillip Island non si è ancora palesata, ma in ogni caso le due moto del team Aruba.it Racing sono comunque nelle prime tre posizioni. Il leader della classifica iridata Álvaro Bautista è in terza posizione a meno di 0″2 dal compagno di squadra ed è rimasto vicino a colui che potrebbe seriamente mettergli i bastoni fra le ruote in questo weekend.

Il dominatore dell’edizione 2022 di questo round, Toprak Razgatlıoğlu, è secondo e chiuso a panino tra le due moto italiane. Durante il giovedì la punta di diamante del box Yamaha aveva dichiarato che il tracciato cittadino di Mandalika era la sua pista preferita e sta diventando quasi obbligatorio già ora recuperare punti a Bautista, perciò questa piazza d’onore può ispirare fiducia al turco.

Nel complesso le R1 si sono comportate piuttosto bene, dato che ne troviamo tre nei primi sette posti. Remy Gardner è rimasto a lungo in top five prima di essere sopravanzato nelle battute conclusive del turno concludendo sesto, mentre Andrea Locatelli, carico dal bel weekend australiano, lo segue dalla settima piazza.

Al momento anche la Kawasaki ha saputo difendersi. Jonathan Rea è stato tra gli ultimi ad uscire aspettando che la pista potesse essere il più gommata possibile e alla fine il nordirlandese ha terminato al quarto posto questa FP1, a pochi millesimi da Bautista; come per Toprak, anche per “Jonny” vale lo stesso discorso del far fruttare al massimo questo round. Il suo compagno Alex Lowes ha concluso ottavo.

L’ultimo dei piloti in pista capace di stare sotto il muro dell’1:35 è stato Xavi Vierge, che ha chiuso con un’ottima quinta posizione mostrando segnali di ripresa incoraggianti dopo la debacle australiana. I ruoli all’interno del box Honda HRC si sono capovolti, con Lecuona invece in difficoltà in seguito ad una caduta in curva 16. Il valenciano, per questo motivo, non ha fatto segnare nemmeno un tempo utile.

A chiudere i primi dieci momentanei sono Philipp Öttl, nono su Ducati privata, e Michael van der Mark, decimo sulla prima BMW. Come già successo in Australia, il gruppetto delle M1000RR è tutto molto ravvicinato e difatti l’olandese, oltre a pagare 1″5 di ritardo da Rinaldi, è proprio davanti a Scott Redding e Garrett Gerloff, appena fuori dalla top ten. Seguono Axel Bassani e Dominique Aegerter.

SSP

Il primo turno di prove del programma, la FP1 della SSP, è iniziata leggermente in ritardo rispetto a quanto previsto dal programma iniziale, ma alla fine si è svolta regolarmente e si è conclusa col primato di Nicolò Bulega su Ducati, in 1:39.420.

Il leader della classifica iridata comanda un terzetto d’italiani completato dalle Yamaha R6 di Nicholas Spinelli (VFT Racing) e Stefano Manzi (Ten Kate Racing), gli unici tre piloti capaci di stare sotto l’1:40. Alle loro spalle, Marcel Schrötter su MV Agusta e Raffaele De Rosa sulla Ducati Orelac completano la top five.

Qui i risultati delle prime libere della SBK e l’analisi dei run effettuati.

Fonte immagini: arubaracing.it

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO