SBK / SSP | GP Argentina 2022 – Anteprima di San Juan Villicum

di Alyoska Costantino @AlyxF1
19 Ottobre 2022 - 09:00

Comincia la fase del campionato extraeuropea, si parte dal GP Argentina. In SBK Bautista va per concretizzare la fuga, Razgatlıoğlu per tentare l’impresa.


Sono passate due settimane da un Gran Premio del Portogallo che, per quanto ricco di emozioni e gare da ricordare, verrà ricordato come un evento nefasto per ciò che è successo a Victor Steeman. Il paddock della Superbike non si è ancora ripreso dalla morte del giovanissimo ragazzo olandese, ma deve comunque andare avanti. 

Lo farà in questo weekend col GP Argentina 2022, a San Juan Villicum. Un Gran Premio giunto alla sua quarta edizione dopo il momentaneo addio del 2020 a causa delle problematiche causate dal Covid-19 ed il ritorno del 2021, su un tracciato di 4.276 metri e che conta diciassette curve, con tratti piuttosto lenti e punti di ripartenza da fermo alternati da lunghissimi rettilinei. Una pista, questa, che non ha mancato di dare qualche grattacapo di troppo a squadre ed organizzatori per le sue condizioni. 

SBK 

È qui che il campionato SBK potrebbe prendere una svolta decisiva a favore dell’attuale leader Álvaro Bautista. Anche a Portimão lo spagnolo è “caduto in piedi”, vincendo una delle tre manche e mantenendo quasi inalterato il suo vantaggio nel computo totale del weekend portoghese. Al momento l’inerzia è completamente a vantaggio del #19 e, sempre ripensando a tre anni fa, qui Bautista era comunque riuscito a portarsi a casa un successo in Gara 1. 

Il principale (e forse unico oramai) contendente a Bautista è Toprak Razgatlıoğlu. Il turco ha estratto il massimo dalla sua R1 in Portogallo vincendo due delle tre manche, ma tutto lo sforzo profuso alla fine è valso un misero recupero di tre punti. Col passare delle gare il tempo a disposizione per recuperare i 56 punti di ritardo che lo separano da Bautista sta cominciando a scadere e solo un weekend davvero negativo dell’iberico potrebbe riaprire i giochi. 

Sia Bautista che Razgatlıoğlu potranno contare sui rispettivi scudieri italiani, entrambi ancora in lizza per il quarto posto nel mondiale. Al momento Michael Ruben Rinaldi appare in una situazione di leggero vantaggio nei confronti di un Andrea Locatelli ancora troppo in affanno, anche se in Algarve il “Loka” ha avuto una prima reazione in termini di competitività. 

Chi invece non l’ha avuta, rispetto almeno alle aspettative alla vigilia dello scorso weekend, è Jonathan Rea. I tre terzi posti raccolti nelle tre manche di Portimão sono sembrati quasi una resa per il nordirlandese, che su una delle sue piste predilette non è riuscito a contendere il successo ai due avversari in nessun caso. Già a San Juan, Rea corre il rischio di uscire dalla lotta per il mondiale, se il suo distacco dovesse superare i 124 punti, mentre il compagno Alex Lowes, se dovesse continuare come nelle ultime gare, potrebbe quantomeno giocarsi la quarta piazza coi due italiani di Yamaha e Ducati, se non anche il podio col suo caposquadra. 

Il GP del Portogallo ha riscavato un profondo solco tra le prestazioni dei primi tre marchi e quelle di BMW e Honda, troppo staccate rispetto ai progressi che erano riuscite ad attuare, seppur a tratti, durante la stagione 2022. Le due Case potrebbero essere fortemente avvantaggiate dal nuovo regolamento tecnico con l’aggiunta delle Super Concessioni già a partire da questo finale di campionato, nonostante i vantaggi forniti debbano essere prettamente legati al telaio. 

Il migliore dei piloti Honda è stato Xavi Vierge nello scorso GP, autore di un weekend del Portogallo solido e che gli ha permesso di regolare in maniera netta il compagno Iker Lecuona; difficile pronosticare cosa possano fare le CBR1000RR-R qui, dato che entrambi i piloti spagnoli saranno al debutto assoluto su questo tracciato. Il GP Argentina rappresenterà anche la gara di casa di Leandro Mercado, sulla Honda del team MIE. 

In BMW, a parte l’ottima rimonta di Michael van der Mark nella Gara sprint, il weekend del Portogallo è stato ben poco memorabile, con Scott Redding solo settimo in Gara 2 e Loris Baz sì a punti in tutte e tre le manche, ma mai oltre il nono posto. Lo scorso anno, al Villicum, Redding è riuscito a vincere Gara 2 nel giorno in cui è rimasto escluso dalla lotta titolata, perciò potrebbe comunque avere dalla sua un tracciato amico. 

Parlando dei piloti privati, non va dimenticato Axel Bassani, ancora carico dal rinnovo con Motocorsa ma alla ricerca di un riscatto dopo una Portimão dolceamara per via delle buone prestazioni mostrate e della caduta nella manche finale. Occhi puntati su Garrett Gerloff anche, ai suoi ultimi tre GP con Yamaha prima del passaggio in BMW. 

SSP

SBK / SSP | GP Argentina 2022 - Anteprima di San Juan Villicum

A giocarsi il titolo della SSP, la sola categoria ad affiancare la SBK in questo weekend, saranno due piloti che l’abbandoneranno al termine della stagione, con Dominique Aegerter in direzione GRT e Lorenzo Baldassarri che debutterà insieme alla squadra GMT94 nella categoria maggiore. 

Come in Superbike, anche qui il mondiale sta prendendo una direzione decisa e Dominique Aegerter ha alla portata la chance di fare la doppietta SSP-MotoE già tentata lo scorso anno. Sono 45 i punti di distacco tra i due e la pratica iridata non sarà decisa in Argentina, ma se dovesse portare il proprio vantaggio sopra i 50 punti l’elvetico avrebbe già ottime chance di chiudere la partita in Indonesia. 

“Balda”, dal canto suo, dovrà sperare che come a Portimão diversi piloti infastidiscano l’avversario, visto che il pilota Evan Bros. dovrà imparare il tracciato da zero. Una gara, questa, che potrebbe anche regalare il canto del cigno di Jules Cluzel, dominatore della pista e vincitore di tutt’e quattro le gare disputate dal 2018 a oggi. 

Il meteo si preannuncia buono per il weekend, con temperature che oscilleranno tra i 23° e i 27° e la sola giornata di sabato un po’ più fredda sulla carta, tra i 17° e i 21°. Come da prassi, TV8 manderà in diretta le due manche complete della SBK ed in differita la Gara Sprint, mentre per godere in live delle gare e qualifiche restanti servirà un abbonamento a Sky Sport, a NowTV o al VideoPass WorldSBK.com. 

INFO TRACCIATO

track

Lunghezza tracciato: 4.276 m 
Rettilineo principale: 546 m 
Curve: 17 (10 a sinistra, 7 a destra) 
Senso: antiorario 
Record della pista: 1:37.617 (Scott Redding, Ducati, 2021) 

ALBO D’ORO

SBK / SSP | GP Argentina 2022 - Anteprima di San Juan Villicum
SBK / SSP | GP Argentina 2022 - Anteprima di San Juan Villicum

ORARI TELEVISIVI*

Sabato 22 ottobre 2022 

16:25 – SP SSP (Sky Sport MotoGP) 
17:10 – SP SBK (Sky Sport MotoGP) 
18:30 – Gara 1 SSP (Sky Sport MotoGP) 
20:00 – Gara 1 SBK (Sky Sport MotoGP, TV8) 

Domenica 23 ottobre 2022 

17:00 – SP Race SBK (Sky Sport MotoGP) 
18:30 – Gara 2 SSP (Sky Sport MotoGP) 

19:00 – SP Race SBK (TV8) 
20:00 – Gara 2 SBK (Sky Sport MotoGP, TV8) 

*: in grassetto gli orari in diretta. 

Fonte immagini: press.kawasaki.eu