SBK | Michael Ruben Rinaldi nel team ufficiale Ducati per il 2021

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

L’italiano, dopo l’ottima annata 2020 con GoEleven, sostituirà Chaz Davies nella squadra ufficiale dall’anno venturo. Il gallese potrebbe rimanere in Ducati, ma col team satellite.


La notizia pareva già una certezza da tempo, ma ieri pomeriggio è arrivata l’ufficialità. Dopo una stagione 2020 in crescendo, in cui è stato in grado anche di conquistare la propria prima vittoria nel GP di Teruel, Michael Ruben Rinaldi è stato promosso al team Ducati Aruba.it per l’anno 2021, ad affiancare Scott Redding. E’ il primo italiano a salire sulla moto factory di Borgo Panigale dal biennio 2017-2018, quando a guidare la Panigale V2 fu Marco Melandri, e avrà anche l’onore di portare sulla “Rossa” il #21, numero storico per Ducati nel mondiale Superbike in quanto utilizzato dalla leggenda Troy Bayliss. Per Rinaldi, in qualche modo, è un ritorno nel team Aruba, avendoci già corso insieme nel campionato STK1000 (vinto nel 2017) e avendo disputato col junior team anche le tappe europee della massima categoria nel 2018.

Queste le parole del riminese: “Dopo un appassionante percorso in Ducati, approdare nel team ufficiale è per me un onore, oltre che la conferma della qualità del lavoro svolto in questi anni. Il mio primo obiettivo sarà quello di ripagare la fiducia che mi è stata concessa e potrò farlo soltanto attraverso i risultati che riuscirò ad ottenere. Per un pilota italiano, correre con la Ducati è una sensazione straordinaria e sono certo che la passione del popolo ducatista mi darà una spinta in più. Vorrei ringraziare Stefano Cecconi e la famiglia Aruba che ha sempre creduto in me e Daniele Casolari, Serafino Foti e tutta la Feel Racing per avermi supportato in questi anni. Un pensiero particolare a Claudio Domenicali, Gigi Dall’Igna e Paolo Ciabatti per avermi fatto partecipe di questo nuovo progetto. Vorrei infine coinvolgere in un ideale abbraccio la famiglia Ramello, Denis Sacchetti e tutti i ragazzi del team Go Eleven. Grazie a loro sono riuscito a fare un salto di qualità importante che mi ha permesso di raggiungere questo fantastico traguardo. E naturalmente voglio ringraziare anche la mia famiglia per avermi sostenuto fin dall’inizio, insieme a Germano Bertuzzi il cui sostegno è stato fondamentale per me. A tutti sento di promettere il mio massimo impegno con l’obiettivo di ottenere insieme dei grandi risultati”.

A dare il benvenuto all’ex-campione della Superstock è stato, in primis, il team principal Stefano Cecconi: “Con grande entusiasmo diamo il benvenuto nel nostro team a Michael. Questo è per noi motivo di profonda soddisfazione oltre che una conferma della bontà del progetto che abbiamo intrapreso cinque anni fa con il nostro junior team. Proprio Rinaldi ne è stato uno dei grandi protagonisti, ottenendo importanti risultati: gli stessi che ci aspettiamo possa conquistare nella prossima stagione. Un forte ringraziamento a Chaz Davies per tutti gli anni passati insieme fin da quando, con Aruba.it, abbiamo deciso di intraprendere questa affascinante avventura e durante i quali si è creato un legame di profonda stima e fiducia. L’affetto per l’uomo e per il pilota rimarrà sempre intatto e per questo vogliamo augurare a Chaz il meglio per il futuro, sia dentro che fuori dal circuito“.

Anche Gigi Dall’Igna si è detto contento dell’arrivo di Rinaldi nel team ufficiale, mostrando comunque rispetto al partente Davies: “Siamo contenti di dare il benvenuto a Michael Ruben Rinaldi nella squadra ufficiale. Quest’anno Michael ha dimostrato una grande competitività, coronata dalla vittoria di Aragon, ed è sempre stato in lotta per le posizioni di vertice. Crediamo che sia giunto per lui il momento di passare nella squadra ufficiale e siamo convinti che abbia davanti a sé un brillante futuro.  Desidero ringraziare Chaz, che in questi sette anni è stato un ottimo ambasciatore per il nostro marchio ed ha ottenuto dei risultati molto importanti con noi: 27 vittorie più altri 59 podi e per tre volte consecutive vice-campione del mondo. Cercheremo di chiudere nel migliore dei modi questa nostra avventura insieme nel prossimo weekend di gara a Estoril.”

A dire il vero, però, quello di Davies potrebbe non essere un addio, ma un semplice spostamento. Il gallese pareva diretto in direzione Aprilia ma le cose, per la Casa di Noale, si sono complicate dopo che alcuni marchi (tra cui BMW) del mondiale pare abbiano messo il veto sull’ingresso delle moto da 1100cc. Davies potrebbe perciò rimanere in orbita Ducati, ma col team GoEleven che proprio Rinaldi si appresta a lasciare.

Fonte immagine: worldsbk.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

MotoGP | Takaaki Nakagami rinnova con LCR per i prossimi anni

Contratto pluriennale tra il team di Lucio Cecchinello e il giapponese. Honda completa così le sue due line-up.

CONDIVIDI

SBK | Michael Ruben Rinaldi nel team ufficiale Ducati per il 2021 1
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE