SBK | Marco Melandri lascia il team Barni, al suo posto Samuele Cavalieri

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Dopo appena quattro round, il ravennate decide di salutare il campionato delle derivate di serie per la seconda volta in pochi mesi. Sarà il pilota del CIV a sostituirlo.


Il ritorno in Superbike di Marco Melandri non è durato granché, giusto un paio di mesi al massimo. Dopo essersi ritirato nel 2019 dopo un’annata di alti e bassi, il suo ritorno per sostituire Leon Camier sulla Ducati del team Barni gestita da Marco Barnabò sembrava il preludio a un’ultima annata di corse, quantomeno completa. Così non è stato: è di stamattina la notizia, poi confermata dallo stesso pilota sui profili social, che Melandri non correrà le restanti gare stagionali, dando così un secondo addio al mondiale delle derivate di serie a meno di dodici mesi dal primo.

Queste le dichiarazioni del “Porcospino”: “È stata una scelta difficile ma ho dovuto ascoltare il mio fisico. Ero tornato con grande entusiasmo, ma gara dopo gara si è spento quando mi sono reso conto che le mie caratteristiche sono diverse da questa moto. Recuperare terreno durante i weekend di gara è molto difficile. La mia idea era quella di tornare per divertirmi e disputare delle belle gare ma nonostante il grande lavoro fatto dal team non sono mai riuscito a trovare il giusto feeling con la moto. In queste condizioni non c’erano i presupposti per andare avanti, ne ho parlato onestamente con “Barni”. Dare spazio a un giovane che ha grinta e tanta fame è la scelta giusta. Non ho alcun rimpianto, se non avessi fatto questa esperienza mi sarei chiesto come sarebbe andata. Ora ho avuto le risposte, purtroppo non quelle che mi aspettavo. In ogni caso voglio ringraziare tutto il team per l’impegno. Per me è ora di guardare avanti sul percorso che avevo già deciso di intraprendere. Un grande in bocca al lupo al team Barni per il futuro”.

Sarà un altro italiano a sostituire l’ex-campione della 250cc. Samuele Cavalieri, alfiere del team Barni nel CIV e secondo nell’ultima gara di Imola, risultato che gli ha permesso di mantenere aperti i giochi per il titolo italiano contro Lorenzo Savadori. Queste le sue parole: “Sono molto contento di questa opportunità e prima di tutti voglio ringraziare “Barni” e il suo team. Il mio obiettivo è acquisire esperienza, sarò in pista in mezzo a tanti grandi piloti e dovrò imparare da tutti. Il punto chiave è lavorare in modo metodico. Non sono mai salito in sella a questa moto e voglio fare un passo alla volta senza pormi dei traguardi. Voglio anche ringraziare tutte le persone che fino a questo momento mi sono state accanto, la mia famiglia, i miei sponsor: spero di regalare loro le soddisfazioni che meritano”.

Marco Barnabò ha annunciato così la promozione di Cavalieri al team del campionato mondiale: “Voglio ringraziare Marco Melandri per l’impegno e l’entusiasmo con cui ha affrontato questa sfida, ma i risultati non sono stati all’altezza delle aspettative. Il nostro rapporto è sempre stato di grande stima e franchezza e – dopo aver analizzato la situazione  – abbiamo deciso che la scelta giusta fosse quella di dare a un giovane la possibilità di vivere un’esperienza nel mondiale Superbike. Samuele sta facendo benissimo nel CIV, conosciamo bene il suo potenziale e merita questa occasione”.

Il ventitreenne ha già corso nel mondiale lo scorso anno, disputando col team GoEleven una wildcard a Misano Adriatico, giungendo a punti per due volte. Considerando le potenzialità viste dalle Ducati ufficiali e da quella di Michael Ruben Rinaldi, le possibilità per puntare in alto ci sono tutte.

Fonte immagine: barniracingteam.it

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

SBK | Marco Melandri lascia il team Barni, al suo posto Samuele Cavalieri 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE