SBK | GP Teruel: terza Superpole consecutiva per Jonathan Rea. Rinaldi secondo

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Rea fa tris di Superpole, le Ducati di Rinaldi e Redding saranno al suo fianco. Bene le Honda in seconda fila, altra brutta qualifica di Davies, ottavo. Addirittura 12° Michael van der Mark.


La Superpole del Gran Premio di Teruel della categoria maggiore è andata a Jonathan Rea. Il pilota della Kawasaki #1 ha fatto segnare il nuovo record della pista in 1:48.767 e grazie ad esso ha potuto regolare il resto della griglia anche sul giro secco. “Johnny” ha preso alla sprovvista un po’ tutti quanti quando ha deciso di usare la gomma da tempo quando mancavano ancora diversi minuti alla fine, ma essendo stato l’unico a scendere sotto il muro dell’1:49, si può dire con sicurezza che la scelta abbia pagato.

Completano la prima fila due Ducati, quella privata del team GoEleven guidata da Michael Ruben Rinaldi e quella ufficiale di Scott Redding. Il gap dal campione del mondo è di solo due decimi per entrambi, ma sarà necessario scattare perfettamente al via per evitare che il pilota Kawasaki fugga verso l’ennesimo successo. Ennesima qualifica da dimenticare per Chaz Davies, che partirà solo ottavo questo pomeriggio.

LA CRONACA

Il turno sotto il segno dei due piloti che hanno guidato le prove libere. Jonathan Rea e Michael Ruben Rinaldi si piazzano in prima e seconda posizione sin dalle prime battute del turno, con Álvaro Bautista sorprendentemente terzo sulla Honda. Le due Ducati ufficiali di Redding e Davies inizialmente annaspano, ma ancora più precaria la situazione di Toprak Razgatlıoğlu, 15° alla fine del primo run.

Nel secondo run Rinaldi migliora ma rimane staccato dai tempi del pilota Kawasaki, mentre Eugene Laverty è 15° in questa fase del turno. Chi prende tutti in contropiede è Rea, che a sette minuti dal termine decide di sparare la cartuccia della gomma da tempo immediatamente, evitando gli ultimi minuti di fuoco. Il tempo fatto dal #1, 1:48.767, è strepitoso e gli permette di consolidare la sua pole position.

La risposta della Ducati inizia con il giro di Chaz Davies, ma il gallese perde addirittura sei decimi a parità di pneumatico. Nonostante sia virtualmente secondo, il ducatista verrà piano piano scalzato da diversi piloti, in primis dal compagno Scott Redding. Rinaldi fa ancora meglio e s’inserisce in mezzo ai due contendenti al titolo, mentre le Honda di Bautista e a sorpresa di Haslam si assicurano la seconda fila, dietro Tom Sykes. Davies scivola in terza per l’ottava casella, tra Toprak Razgatlıoğlu e la seconda Kawasaki di Alex Lowes, anche lui deludente quest’oggi.

Con la bandiera a scacchi già esposta, si vede un diverbio tra Michael van der Mark e Sylvain Barrier, con l’olandese qualificatosi 12° e il francese 19°: superato il traguardo, lo yamahista si lamenta per esser stato ostacolato da Barrier (anche lui alle prese col suo giro veloce in quel momento), con il francese che risponde per le rime e che quasi fa cadere van der Mark in curva 5.

Qui i risultati della Superpole e la griglia di partenza di oggi.

Fonte immagine: Twitter / Alpinestars

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

SBK | GP Teruel: terza Superpole consecutiva per Jonathan Rea. Rinaldi secondo 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE