SBK | GP Teruel 2020, sintesi del venerdì

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Rinaldi si aggiudica entrambe le sessioni, Rea a un millesimo nella FP1. Redding solo nono, bene BMW e Honda con Sykes (quarto) e Bautista (settimo).


Questo venerdì si sono disputate le prove libere del Gran Premio di Teruel della Superbike, al Motorland di Aragón dove si è già corso settimana scorsa. In condizioni più calde e afose rispetto alla settimana scorsa, è stato Michael Ruben Rinaldi a rubare la scena: il pilota italiano del team GoEleven ha ottenuto la prima posizione in entrambi i turni e di conseguenza nella classifica combinata, girando in 1:49.840 al mattino. Il #21 aveva dichiarato nei giorni scorsi che le temperature più calde l’avrebbero favorito, e per ora lo sta dimostrando; nella FP2 Rinaldi si è messo anche a studiare alcuni avversari rimanendo alle spalle di questi per qualche giro, su tutti Jonathan Rea.

Il campione del mondo in carica e attuale leader della classifica si è fermato a un solo millesimo dal ducatista italiano, e i due sono stati anche gli unici a scendere sotto il muro dell’1:50 quest’oggi. In generale è stata comunque un’ottima sessione per il team Kawasaki, con Alex Lowes all’inseguimento del duo in fuga; nella FP2 il fratello di Sam è stato però ricacciato indietro in ottava posizione, a sei decimi dalla vetta. Dopo l’impresa di Rea di settimana scorsa, non è così improbabile che la Casa di Akashi ribalti il pronostico anche in questo weekend.

La Ducati e il team Aruba.it cercherà di evitarlo. Chaz Davies e Scott Redding occupano rispettivamente la sesta e nona posizione nella combinata, avendo girato più forte nel secondo turno anziché nel primo come fatto invece da gran parte dei protagonisti. Se il gallese è sembrato piuttosto in palla con il terzo posto nella sessione pomeridiana, il #45 ha invece fatto qualche errore e mostrato qualche conseguente segno di nervosismo, ad esempio in curva 1. Ancor prima di fare delle belle gare, le Panigale dovranno migliorare sul giro secco per evitare che Rea parta già in vantaggio ancor prima della partenza.

Ritorna nelle prime posizioni la BMW, sempre per merito di Tom Sykes. Pur con un distacco di sette decimi, l’ex-campione del mondo ha ridato un po’ di speranza al marchio dell’Elica, specie dopo la disfatta dello scorso weekend. Sykes ha perso però terreno nella FP2 chiudendo al nono posto (un po’ come Lowes), mentre Eugene Laverty ha ottenuto la 12a posizione nella combinata, facendo segnare anche una buona velocità di punta toccando i 309 km/h (anche se potrebbe esser frutto di una scia).

Continua a esser ribaltata la situazione del box Yamaha, con Michael van der Mark che prosegue nel fare il suo e Toprak Razgatlıoğlu che prova a recuperare. L’olandese ha sì ottenuto solo l’ottava posizione nella classifica combinata, ma è stato in grado di scendere sotto il ’51 anche nel turno pomeridiano, mentre il suo compagno di squadra, quinto a fine giornata, ha girato addirittura in 1:51.7 nella FP2. Difficoltà anche per Loris Baz, caduto nella FP2 in curva 8 e fuori dalla top ten.

Un po’ come per le Ducati, Bautista si è concentrato sul passo gara nel turno pomeridiano anziché sul giro secco. Dopo un 1:51 netto nella prima sessione, nella seconda lo spagnolo si è portato al quarto posto migliorando di tre decimi e staccando di altrettanti Leon Haslam. “Pocket Rocket” può consolarsi con il decimo posto alle spalle del connazionale Redding, mentre Takumi Takahashi, col rinnovato team MIE separatosi da Althea, è penultimo a oltre tre secondi da Rinaldi.

Osservando gli altri piloti privati, Matteo Ferrari ha chiuso in ultima posizione a un decimo dal giapponese di Moriwaki Engineering, alla sua prima uscita con una Superbike. Marco Melandri, 17° nella combinata, ha terminato 14° nel secondo turno e spera di poter fare di meglio rispetto a quanto ottenuto settimana scorsa. Turno sottotono anche per le Yamaha GRT di Gerloff e Caricasulo, in 15a e 16a posizione con l’americano che precede il ravennate.

Qui i risultati della prima sessione, della seconda e la classifica combinata al primo giorno.

Fonte immagine: teamgoeleven.eu

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

SBK | GP Teruel 2020, sintesi del venerdì 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE