SBK | GP Qatar: Jonathan Rea conquista l’ultima Superpole dell’anno

SBK
GP Qatar: Jonathan Rea conquista l’ultima Superpole dell’anno

Yamaha all’inseguimento del campione, Ducati solo in ottava e 12a posizione di 25 Ottobre 2019, 17:28

L’ultima sessione di qualifica del campionato Superbike 2019 a Losail è andata a Jonathan Rea, alla 23a pole in carriera e alla settima stagionale dopo quelle a Phillip Island, Imola, Jerez, Misano, Laguna Seca e Portimão. Il nordirlandese, con questa prova, dimostra come non abbia nessuna voglia di lasciare anche le più piccole briciole agli avversari, puntando a superare anche il numero di successi di Bautista quest’anno. Buona qualifica per tutto il team KRT, con anche Leon Haslam in seconda fila, sesta casella; “Pocket Rocket” è stato addirittura rallentato durante il suo giro lanciato da Eugene Laverty, a sua volta alle prese col giro decisivo.

I primi inseguitori di Rea sembrano essere le Yamaha R1, appartenenti ai team Crescent, GRT e anche Ten Kate: Alex Lowes ha piazzato un bel colpo in queste prove siglando il secondo posto, che potrebbe permettergli di stare davanti e guadagnare punti nella lotta per il terzo posto del mondiale. In prima fila scatterà anche Sandro Cortese, ancora una volta efficace sul giro secco ma su cui regna incertezza in merito a ciò che potrà fare in gara.

Apre la seconda fila la BMW di Tom Sykes, staccato già mezzo secondo dall’1:56.246 fatto dal suo ex-compagno di squadra. E’ stato un turno piuttosto buono anche per le moto tedesche con il nono posto di Markus Reiterberger, di certo una delle migliori prestazioni del tedesco in questo magro 2019. In seconda fila ci sarà anche Loris Baz, primo dei piloti della classifica sopra all’1:57. Gli unici piloti Yamaha oltre la decima posizione sono Marco Melandri, addirittura 17°, e la wildcard Schmitter, ultimo.

Sono quattro le delusioni cocenti di queste qualifiche, e due di queste sono i piloti Ducati Aruba.it: Álvaro Bautista partirà dalla settima posizione dopo esser stato davanti nei turni precedenti, mentre scatterà ancora più indietro ci sarà Chaz Davies, ancora una volta fallimentare sul giro secco rispetto alle potenzialità in gara. Tra i due ducatisti troviamo due piloti che sperano nella rimonta, Michael van der Mark e Toprak Razgatlıoğlu. I due partiranno rispettivamente in ottava e decima posizione, nella speranza di poter recuperare rapidamente su Lowes per tenere aperta la lotta per il terzo posto.

La migliore Honda sullo schieramento è quella di Leon Camier, 13° a meno di mezzo decimo da Davies in termini di tempi sul giro e davanti anche ad alcuni piloti privati di rilievo come Torres, Rinaldi o Laverty. Nonostante gli sforzi del #2, le Honda confermano le loro difficoltà con Kiyonari e Delbianco, in terzultima e penultima posizione. L’obiettivo minimo di Moriwaki-Althea è la top ten con l'inglese.

Qui i risultati della Superpole e la griglia di partenza.

Fonte immagine: worldsbk.com



Condividi