SBK | GP Portogallo: prima Superpole dell’anno per Jonathan Rea

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

24a pole position per il campione del mondo, davanti a Razgatlıoğlu e Lowes. Ducati in difficoltà, Redding ottavo e Davies 13°, dietro Bautista.


La terza Superpole dell’anno, svolta a Portimão per il Gran Premio del Portogallo, ha premiato Jonathan Rea. Col tempo di 1:40.676, il nordirlandese della Kawasaki ha staccato di oltre due decimi tutti gli avversari, conquistando così la sua prima pole stagionale, nonché la seconda consecutiva all’Autodromo dell’Algarve. Considerando il suo feeling con la pista e il passo fatto vedere durante le prove, è possibile che il #1 possa conquistare la sua prima tripletta del 2020.

Proverà a fermarlo Toprak Razgatlıoğlu, secondo in griglia e alla sua primissima prima fila in carriera. La punta del team Yamaha Crescent ha dato del suo meglio e, nonostante non si sia mai dimostrato perfetto sul giro secco, è comunque nella miglior posizione possibile per impensierire il rivale della Kawasaki. Il turco partirà chiuso “a panino” dalle due moto di Akashi, visto che anche la seconda Kawasaki si è qualificata bene con Alex Lowes.

Un po’ deludenti le Ducati invece, incapaci di sfruttare la gomma da tempo: Scott Redding, nonostante avesse iniziato bene il proprio giro lanciato, è stato poi costretto ad abortirlo per un errore senza poi la possibilità di replicarlo con gomma usata, mentre Chaz Davies è tornato a soffrire in qualifica e partirà 13°.

LA CRONACA

Inizia il turno di prove e, al termine del primo giro lanciato, in testa alla classifica troviamo Toprak Razgatlıoğlu, che conferma il suo stato di forma mettendosi davanti alle altre due Yamaha di Baz e van der Mark. Il gran caldo mette in difficoltà diversi piloti, tra cui Maximillian Scheib e Redding, col cileno che cade alla curva Samsung e l’inglese che fa lo stesso alla 5; il ducatista fortunatamente riesce a ripartire, rientrando ai box per le riparazioni.

Mentre Bautista e Melandri rimangono nelle retrovie in 17a e 18a posizione, davanti si pongono anche Rinaldi e Sykes, facendo scendere Baz in quinta posizione. Lo spagnolo della Honda compie anche una caduta alla curva 5 a dieci minuti dalla fine, ma come Scott riesce a ripartire e tornare al box HRC. Il primo a mettere la gomma da tempo è il suo compagno Leon Haslam, che si mette quarto con circa due decimi di ritardo dalla testa.

Poco dopo Haslam, sono i suoi connazionali Rea e Sykes a montare la gomma morbida, insieme a Michael Ruben Rinaldi: Sykes è secondo per pochi millesimi da Alex Lowes, intanto passato al comando, ma chi dà una martellata al cronometro è il #1, col tempo di 1:40.676, il primo a scendere sotto il ’41. La pole pare al sicuro ma devono ancora arrivare Razgatlıoğlu, Baz e le due Ducati ufficiali. Il turco fa secondo staccato di un paio di decimi, mentre sia Baz che Redding compiono due errori durante il giro buono, perdendo così la freschezza della gomma da tempo nuova. Davies fa due giri lanciati ma in nessuno dei due va oltre alla 13a posizione.

Prima fila che vede quindi le due Kawa ufficiali con Rea in pole e Lowes terzo, in mezzo “Razga”. Seconda fila aperta dalla BMW di Tom Sykes, che spera di poter replicare questi sforzi anche in gara, seguito dalle R1 di van der Mark e Baz. Le prime Ducati sullo schieramento sono in terza fila, con Michael Rinaldi settimo davanti al leader della classifica Scott Redding, con Laverty nono sulla seconda BMW. In quarta fila le due Honda di Haslam (decimo) e Bautista (12°), insieme a Garrett Gerloff.

La prima gara della SBK partirà alle 14:00 di oggi.

Ecco i risultati della sessione e la griglia di partenza.

Fonte immagine: worldsbk.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

SBK | GP Portogallo: prima Superpole dell'anno per Jonathan Rea 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE