SBK | GP Portogallo: nona sinfonia per Rea in Algarve

SBK
GP Portogallo: nona sinfonia per Rea in Algarve

Anche la SP Race va a favore del campione del mondo. Bautista recupera fino al secondo posto di 08 Settembre 2019, 12:52

Col secondo successo di questo weekend in Portogallo, il vantaggio del campione del mondo Jonathan Rea nella classifica generale della Superbike è salito a 96 punti. Il nordirlandese ha guidato magistralmente dal primo all’ultimo la gara Sprint che ha dato il via alle manche di questa domenica, e ha confermato la partenza al palo per la gara di oggi pomeriggio. Statisticamente, questo è il nono successo del campione del mondo nella "sua" Portimão, luogo del suo debutto undici anni fa.

Al suo rivale, Álvaro Bautista, le cose sono andate meglio rispetto a ieri: nonostante una partenza non fulminante, lo spagnolo ha cominciato a recuperare posizioni fino a raggiungere il secondo posto, ma è riuscito a concretizzare la rimonta solo all’ultimo giro, senza più possibilità di attaccare il rivale alla corona iridata. Podio completato da Alex Lowes, che conquista, come Bautista, la prima fila per gara-2.

LA CRONACA

Alla partenza della gara Sprint, Rea scatta benissimo come da prassi, stavolta seguito però da più vicino da Sykes su BMW e dal compagno Haslam, bravo nella partenza dalla seconda fila. Bautista non parte granché nemmeno oggi, tanto da essere sfidato dallo stesso Davies nel primo giro per il nono posto, con lo spagnolo che tiene dietro il gallese. Bella partenza di Melandri, sesto alla fine del primo giro.

Il ravennate viene però rapidamente superato da Razgatlıoğlu sul rettilineo, e poi dalla coppia Bautista-van der Mark (con l’olandese che si prende un rischio pazzesco allo scollino). Anche Davies approfitta di un errore del “Porcospino” per ottenere la nona piazza. Davanti, Cortese tiene meglio il ritmo rispetto a ieri, e si difende bene da Razgatlıoğlu nel tratto centrale, con Lowes che invece sorpassa Sykes al quarto giro.

Bautista fa del turco un sol boccone per la sesta posizione, e nei giri successivi svernicerà anche Cortese e Haslam con estrema facilità sul rettilineo. “Razga” non resta a guardare e recupera alcune posizioni, prima sorpassando l’italo-tedesco al tornante della Torre Vip, e poi ripetendo la manovra su ben due piloti al sesto giro, con Sykes e Haslam come vittime; Leon tenta la risposta nelle curve successive ma senza successo.

Mentre Rea continua inesorabile la sua rincorsa all’11a vittoria stagionale, Bautista in maniera altrettanto inesorabile continua la sua rimonta su Alex Lowes. L’inglese però è più ostico da superare e si difende al penultimo giro mantenendo l’interno in curva 1; dietro di loro Haslam tenta un ultimo attacco a Razgatlıoğlu alla curva 1, finendo però largo e dovendo piegarsi al pupillo di Sofuoğlu.

Jonathan Rea va così a vincere la seconda gara del weekend con due secondi di vantaggio sulla Ducati di Bautista, che all’inizio dell’ultimo giro supera, di pura potenza sul rettilineo, la Yamaha di Lowes, bravo a concludere terzo. Quarto colui che aprirà la seconda fila in gara-2, ovvero Razgatlıoğlu davanti ad Haslam e a van der Mark, mentre dalla terza partiranno Sykes e Cortese. Baz, negli ultimi tre giri, è riuscito a passare Davies, rubandogli così l’ultimo posto disponibile per la terza fila.

Qui i risultati della SP Race e la classifica aggiornata.

Fonte immagine: worldsbk.com



Condividi