SBK | GP Portogallo 2021: sintesi del venerdì

Kawasaki al top nelle prove libere di SBK con Rea davanti a Lowes. Sorprende Haslam 3° nelle FP2 davanti a Razgatlıoğlu, indietro le Ducati.

Il weekend del Gran Premio del Portogallo chiude il Triple Header della SBK dopo i due appuntamenti spagnoli di Barcellona e Jerez De la Frontera.

Il venerdì sul circuito di Portimao ha visto Jonathan Rea ottenere il miglior tempo nella giornata odierna, avendo chiuso in testa entrambe le sessioni di prove libere. Di seguito, ecco il resoconto sia della FP1 che della FP2.

FP1

Jonathan Rea ha chiuso al comando la prima sessione di prove libere con il tempo di 1:41.542, comandando la classifica per gran parte del turno mattutino. La Kawasaki si è comportata molto bene nelle FP1, con il secondo posto di Alex Lowes a meno di due decimi dal suo compagno di squadra a confermare la loro buona competitività a Portimao

A dividere le due verdone nella FP1 è stato Garrett Gerloff, il migliore tra i piloti dei team indipendenti secondo a un decimo e mezzo dalla prestazione di Rea.

Quarto tempo al mattino per il leader del campionato Toprak Razgatlıoğlu, staccato di due decimi dal tempo di Rea. Alle sue spalle ha chiuso Loris Baz, confermato in Go Eleven anche in Portogallo e il migliore tra i piloti della Ducati al mattino, risultando così il secondo pilota di un team indipendente tra i primi cinque.

Fuori dalla Top5 i distacchi iniziano ad aumentare, con Scott Redding in sesta posizione attardato di quasi mezzo secondo dalla vetta. Alvaro Bautista porta la Honda al settimo posto, a sette decimi di ritardo da Rea.

Ottavo posto per Andrea Locatelli con la seconda Yamaha ufficiale davanti a Michael Van Der Mark, con Alex Bassani a completare la Top10 con la Ducati del team Motocorsa Racing.

Solo 13° Michael Ruben Rinaldi con la seconda Ducati ufficiale, a quasi un secondo di ritardo dalla vetta e davanti a Leon Haslam, 14° e autore di una caduta senza conseguenze alla curva 8.

FP2

Come avvenuto al mattino, anche al pomeriggio Jonathan Rea si è confermato il più veloce in pista. Il Campione del mondo in carica ha ottenuto la migliore prestazione nella FP2 con il tempo di 1:41.466, migliorando di un decimo la propria miglior prestazione ottenuta nelle FP1.

Alex Lowes ha confermato quanto di buono fatto nelle FP1 chiudendo il pomeriggio al secondo posto alle spalle del suo compagno di squadra, con due decimi di ritardo.

La vera sorpresa della FP2 è stata la performance di Leon Haslam, terzo con la Honda HRC a due decimi e mezzo di ritardo dalla vetta, facendo si che ci siano tre piloti britannici nelle prime tre posizioni della sessione.

Toprak Razgatlıoğlu ha chiuso anche il pomeriggio in quarta posizione, a tre decimi dal tempo del suo principale inseguitore in campionato. Anche nelle FP2 Garrett Gerloff è stato il migliore tra i team indipendenti con il quinto posto, staccato di quattro decimi dalla vetta.

Se Gerloff si è confermato il migliore tra i piloti indipendenti, Loris Baz si è confermato il migliore tra i piloti Ducati, con il francese del team Go Eleven sesto davanti agli ufficiali Scott Redding e Micheal Ruben Rinaldi, con l’italiano in ripresa rispetto al mattino con l’ottavo tempo.

Alvaro Bautista e Andrea Locatelli completano la Top10, con Michael Van Der Mark in 11° posizione ad otto decimi di ritardo, risultando l’ultimo dei piloti raccolti in un secondo.

Axel Bassani ha chiuso il pomeriggio in 14° posizione davanti ad Eugene Laverty, che anche a Portimao sostituisce l’infortunato Tom Sykes in BMW. Samuele Cavalieri chiude il pomeriggio in 19° posizione davanti al rientrante Tito Rabat e a Gabriele Ruiu, wild card a Portimao e 21° al termine delle FP2.

Qui i risultati di FP1 ed FP2.

Immagine: Twitter / KRT WorldSBK

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM