SBK | GP Olanda: prima Superpole di Alex Lowes

SBK | GP Olanda: prima Superpole di Alex Lowes

Il primo acuto di Yamaha del campionato, dal ritorno in SBK nel 2016, è finalmente arrivato ad Assen grazie alla prima pole position della nuova R1 e di Alex Lowes. L’inglese ha preso in contropiede tutti i principali protagonisti strappando la pole per soli 46 millesimi al favorito del weekend, Jonathan Rea. Il tempo ottenuto dal britannico del team Pata è però superiore di ben cinque decimi a quello fatto dal campione del mondo l’anno scorso, quando senza limitazioni di giri la Kawasaki ZX-10RR #1 girò sull’1:33.5 (più veloce anche di una MotoGP in gara). L’occasione è ghiotta per Yamaha, che potrebbe finalmente fare la voce grossa dopo un inizio di stagione deludente. Beffa invece per Michael van der Mark, che davanti al suo pubblico si è classificato solo settimo, lontano otto decimi dal compagno.

La qualifica sembra invece essere ancora un punto debole di Chaz Davies, sulla sua Ducati: dopo l’11a posizione ottenuta nella qualifica di Aragón, oggi il gallese ha staccato solo l’ottavo tempo e scatterà con due file di “distacco” dal rivale Rea. La migliore Ducati in prova è stata quella di Xavi Forés, terzo e distanziato di soli tre decimi dal fratello di Sam Lowes. La Ducati di Marco Melandri, non proprio uno specialista della pista olandese, partirà dalla quinta casella davanti a Tom Sykes e dietro all’Aprilia RSV4 di Lorenzo Savadori.

LA CRONACA

Prima della Superpole 1 giunge la notizia della mancata partecipazione di Jacob Gagne in questa sessione. L’americano, rimasto solo in questo weekend nel team Ten Kate dopo l’infortunio di Leon Camier, si è reso protagonista nella FP2 di un grosso botto al curvone 12, lesionandosi il gomito che ha impattato duramente con l’asfalto; il californiano proverà a gareggiare in gara-1 sulla Fireblade, ma nel caso non ci riuscisse Ten Kate non correrebbe del tutto il GP di casa. L’unico pilota a tenere alti i colori di Honda è quindi PJ Jacobsen sulla CBR del team TripleM.

Nella SP1 la competizione per ottenere i due slot rimanenti della SP2 è ristretta a pochissimi piloti. Primo fra tutti Toprak Razgatlioglu, che al suo primo giro lanciato si porta nettamente al comando con un tempo di 1:35.569. Solo Baz nelle battute finali riesce ad avvicinarsi a meno di un decimo, mentre Mercado sulla Kawasaki del team ParkinGo è staccato di tre decimi. Il turco e il francese quindi passano alla seconda sessione; Jacobsen sull’unica Honda è 15°, davanti a Davide Giugliano.

La Superpole 2 sulla carta pare già scritta, col dominio Kawasaki e di Jonathan Rea. E nei primi minuti il copione viene rispettato, col nordirlandese che sin dai primi minuti scende abbondantemente sotto il muro dell’1:35. I suoi avversari, capitanati da Forés, sono distanti quasi quattro decimi, mentre il suo compagno Sykes è distante più di un secondo. Al secondo run però le cose cambiano, perché con le gomme da tempo si fanno vedere Forés e soprattutto Lowes, che nell’ultimo settore guadagna addirittura sei decimi sul tempo del #1, fermando il cronometro sull’1:34.066. Anche Johnny si migliora, ma non abbastanza per impensierire il connazionale.

Alla fine delle qualifiche Sykes va verso il box Ducati e si lamenta con Michael Rinaldi, reo di averlo rallentato in maniera decisiva nel T4. Per il momento non sono state annunciate sanzioni per il rookie.

Qui i risultati dei tempi della SP2, mentre gara-1 scatterà oggi all’una in punto.

Immagine copertina: worldsbk.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,684FollowersFollow
SBK | GP Olanda: prima Superpole di Alex Lowes 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE