SBK | GP Navarra 2021, sintesi della FP3

Locatelli si mette al comando del turno SBK in 1:37.0, segue il trio di contendenti al titolo.


La terza ed ultima sessione di prove libere della SBK a Navarra si è conclusa da pochi minuti ed il miglior tempo l’ha stampato Andrea Locatelli. Il suo 1:37.060, stampato probabilmente con gomme morbide, gli è valso il primato con due decimi di vantaggio sugli avversari e dimostra che la Yamaha R1, su questa pista, ha ottime chance di avere più di un protagonista davanti.

Forse per la prima volta quest’anno, Toprak Razgatlıoğlu si è ritrovato alle spalle del suo compagno di box, ma il quarto posto ottenuto questa mattina lo mette comunque a distanza ravvicinata da Jonathan Rea, terzo. Garrett Gerloff, sulla Yamaha del team GRT, è al quinto posto a meno di mezzo secondo da “Loka”, mentre la seconda moto del team italiano è in 15a piazza con Kōta Nozane.

Scott Redding, sulla prima Ducati, è in seconda posizione. A dispetto di un layout che sulla carta non dovrebbe agevolare la “Rossa”, l’inglese sta facendo una discreta differenza nei confronti dei compagni di marca, in primis Michael Ruben Rinaldi; il riminese si è classificato ottavo.

Chaz Davies, sulla Panigale V4 R del team GoEleven, è sceso al 14° posto dopo un venerdì promettente. In generale tutte le Ducati private stanno soffrendo, con Axel Bassani (Motocorsa Racing) 16° e Tito Rabat (Barni Racing) 17°.

Terza posizione per l’ex-leader della classifica combinata, Jonathan Rea. Il miglioramento tra la mattinata di ieri e questa è stato di soli due decimi, ma è comunque chiaro che il #1 di casa Kawasaki sia pronto a lottare per il successo insieme ai suoi principali rivali al titolo. Come per Redding e le altre Ducati, anche “Johnny” sta facendo una discreta differenza sui compagni di marca, vista la settima posizione di Alex Lowes. In miglioramento Lucas Mahias il quale, grazie anche al traino fornitogli da Rea durante il turno, è salito in 12a posizione dopo essersi piazzato solo 16° nella combinata di ieri.

Tuttavia, la sorpresa del sabato mattina è stata Michael van der Mark e la sua BMW M 1000 RR. L’olandese ha fatto un grosso step in avanti e, piazzandosi sesto, si è messo subito alle spalle del quintetto di testa (nonostante un distacco di ben 0”8 da Locatelli). Il compagno Tom Sykes e il privato Jonas Folger chiudono la top ten, rispettivamente in nona e decima posizione e con 1” di ritardo.

I ruoli tra BMW e Honda si sono quindi invertiti rispetto a ieri, ma anche la situazione all’interno dello stesso team HRC è nuovamente cambiata. Álvaro Bautista (che questo weekend è sulla bocca di tutti per un clamoroso ritorno in Ducati) ha concluso 13° questo turno, dietro di due posizioni rispetto a Leon Haslam.

Leandro Mercado, sulla Honda CBR di Moriwaki Engineering, è 18° con oltre 2” di ritardo dalla vetta, ma precede Christophe Ponsson, Naomichi Uramoto sulla Suzuki e la coppia TPR Cresson-Uribe.

Questi i risultati della sessione 3 della Superbike e la classifica combinata. La lotta per la Superpole avrà inizio alle 11:10, subito dopo al turno di qualifica della Supersport.

Fonte immagine: yamaha-racing.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM