SBK | GP Indonesia 2022, Superpole: Toprak Razgatlıoğlu rifila oltre un secondo a tutti e conquista la pole a Mandalika

di Alyoska Costantino @AlyxF1
12 Novembre 2022 - 04:22

Razgatlıoğlu su un altro pianeta durante la Superpole, l’ottava per lui in SBK. Rea secondo in extremis, Bautista solo quinto.


Di prestazioni sul giro secco memorabili in SBK ne abbiamo viste, ma quella osservata quest’oggi da parte di Toprak Razgatlıoğlu nel vivo della Superpole del GP Indonesia 2022 rientra di diritto tra le migliori performance in qualifica di un pilota in questo campionato. 

L’1:31.371 fatto registrare potrebbe non dire molto come tempo da sé, ma è andando a spulciare i distacchi rimediati da tutto il resto della griglia che il lavoro del pilota di Alanya assume i contorni di un’impresa: tutti i suoi avversari, a partire da Jonathan Rea, hanno rimediato distacchi superiori al secondo in condizioni di pista sì di difficile interpretazione, ma perfettamente asciutte. 

Il nordirlandese della Kawasaki ha messo una pezza ad un sabato che non sembrava promettere granché bene, soffiando all’ultimo la piazza d’onore ad Andrea Locatelli; l’ex-campione della SSP si consola col primo raggiungimento della prima fila in qualifica. 

Sarà sicuramente deluso Álvaro Bautista, specie dopo le aspettative maturate al termine del venerdì. Lo spagnolo scatterà soltanto quinto ed è improbabile, vedendo lo stato di forma di Razgatlıoğlu, che possa concludere la pratica iridata quest’oggi. Alex Lowes da una parte ed Axel Bassani dall’altra lo affiancheranno in seconda fila. 

LA CRONACA

Sin dall’inizio della Superpole di quindici minuti, la conquista della prima casella sembra un affare del solo Razgatlıoğlu, che parte a spron battuto con un 1:31.9. Nessuno ha una risposta al tempo dello yamahista ed il più vicino è il compagno Andrea Locatelli, mentre Álvaro Bautista scende momentaneamente quarto dopo il primo run. 

Rea si piazza in terza posizione e a circa sei minuti dalla fine le due Yamaha riscendono in pista in accoppiata, con Razgatlıoğlu a fare da battistrada al “Loka”. Il nuovo giro lanciato di “Razga” è ancora più sensazionale del primo, col cronometro che si ferma sull’1:31.371; Locatelli, nonostante il traino del compagno, non fa meglio di un 1:32.4. 

Le Ducati soffrono in questa condizione e Bautista scende addirittura al quinto posto alle spalle anche di Alex Lowes, mentre Rea riesce, con un T4 veloce, a strappare in extremis la seconda posizione. La pole è però in cassaforte per Razgatlıoğlu che si aggiudica la quarta Superpole dell’anno davanti al nordirlandese, a Locatelli, Lowes, Bautista e Bassani. 

Settima posizione per Xavi Vierge sull’unica Honda factory presente oggi in pista, davanti a Scott Redding, Michael Ruben Rinaldi e Garrett Gerloff. Michael van der Mark, 11°, paga quasi 2” di ritardo da Toprak. 

Ecco i risultati della Superpole e la griglia della SBK per Gara 1 e SP Race. 

Fonte immagine: yamaha-racing.com