SBK | GP Indonesia 2022, SP Race: Toprak Razgatlıoğlu regola Rea e fa doppietta a Mandalika, Locatelli terzo

di Alyoska Costantino @AlyxF1
13 Novembre 2022 - 04:20

L’ennesima sfida tra Razgatlıoğlu e Rea termina a favore del turco, Bautista è soltanto quarto. Axel Bassani campione del trofeo indipendenti.


La prima di tre gare delle derivate di serie a Mandalika è andata in scena poco fa, la SP Race della SBK valida per il GP Indonesia 2022. A vincerla, ottenendo così la momentanea doppietta dopo ieri, è stato Toprak Razgatlıoğlu, che allunga di un’altra manche la propria sfida nel campionato piloti contro Álvaro Bautista. 

Mentre lo spagnolo è giunto solo quarto, chi è stato rivitalizzato da questa domenica mattina è Joanthan Rea, che ha venduto cara la pelle come il “Jonny” dei tempi migliori precedendo un altrettanto sorprendente Andrea Locatelli. 

Per Ducati vi è però la soddisfazione di aver vinto il trofeo privati grazie ad Axel Bassani, quinto al traguardo. Proprio su questa pista, dodici mesi fa, il #47 perdeva il titolo di miglior pilota clienti in pista e dopo esser caduto nell’ultima gara prevista dal programma. Per questo 2022 l’alfiere di Motocorosa Racing può invece dirsi soddisfatto. 

LA CRONACA

Come ieri, i primi quattro scattano molto bene dallo schieramento e raggiungono la 1 affiancati con Toprak Razgatlıoğlu in testa in uscita, davanti a Rea, Locatelli, Lowes e Bassani. Bautista, rimasto interno allo scatto, deve vedersela dal sesto posto. 

“Loka” tentare la reazione sull’ex-campione in curva 10, ma arriva lungo e Rea può così ritornare agilmente in seconda posizione. Il #19, intanto, supera Bassani ma questo cambio in classifica non muta la situazione di campionato dei piloti privati. 

A passare davvero all’offensiva è però la Kawasaki #65, che attacca con successo “Razga” al cambio di direzione 11-12 (pur rischiando un contatto) e si mette al comando per la prima volta dopo parecchio tempo. Cono solo dieci giri a disposizione, Razgatlıoğlu non ha molto tempo per ragionare un contrattacco. 

Dopo un primo tentativo andato male, alla frenata della 10 Razgatlıoğlu torna in testa e guadagna circa mezzo secondo su chi lo segue, iniziando un breve ma cruciale elastico col rivale Rea. A questa sfida, stranamente, non vi partecipa Bautista, che rimane bloccato dietro la seconda Yamaha ufficiale; più indietro Redding supera Lowes per il settimo posto. 

Toprak Razgatlıoğlu vince anche la SP Race e conquista il 13° successo stagionale, con Rea che non riesce a togliersi la soddisfazione del successo promessosi e termina la gara secondo, mentre Locatelli regola di misura Bautista. 

Nella classifica piloti Bautista può ancora contare su un margine importantissimo con 71 punti su “El Turco” e se dovesse terminare secondo in Gara 2, sarebbe automaticamente campione. Bassani, approfittando dello zero di Gerloff, si laurea campione dei piloti clienti grazie ai suoi 219 punti, cosa che gli permette di mantenere anche Locatelli a tiro per un sorpasso. 

Qui i risultati della Gara sprint e la classifica aggiornata.

Fonte immagine: yamaha-racing.com