SBK | GP Francia: si risveglia Eugene Laverty, è sua la Superpole

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Quarta pole position in carriera per l’irlandese, con la seconda BMW di Sykes in seconda posizione. Rea conclude la prima fila, le Ducati concludono i primi dieci.


Uno raggio di sole è tornato a dare vigore alla stagione del team SMR BMW, anche letteralmente. In una sessione dalle condizioni incerte tra bagnato e umido, in cui il tempismo era fondamentale, a ottenere le prime due posizioni sullo schieramento sono stati proprio i piloti della Casa dell’Elica, con Eugene Laverty che, a sorpresa, ha preceduto il maestro del giro secco Tom Sykes. Sia una gran bella soddisfazione per Laverty che una bella rivincita nei confronti di BMW stessa, che ha deciso di appiedarlo per la stagione successiva; per il pilota di Toome è la quarta Superpole in carriera, mentre per BMW è il primo uno-due in qualifica in Superbike.

Dietro alle due S1000RR, Jonathan Rea ha conquistato la terza casella, confermandosi nuovamente come il migliore dei piloti Kawasaki (nonostante la differenza fatta con i compagni di marca sia decisamente inferiore rispetto alle libere); da questa posizione il nordirlandese può già intravedere il titolo iridato, poiché il suo rivale Scott Redding partirà dalla quarta fila, dalla decima posizione. Molto bene anche la seconda Kawa di Alex Lowes, che apre invece la seconda.

LA CRONACA

Al contrario delle libere svolte con temperature fredde e cielo nuvoloso, la Superpole parte sì con l’asfalto bagnato ma con il sole che fa capolino sulla pista, aprendo la possibilità anche all’uso delle intermedie. Con queste condizioni sono le Kawasaki a dominare i primi minuti, con Alex Lowes che precede il caposquadra Rea e Loris Baz su Yamaha Ten Kate. Forés chiude la top five mettendo una terza Ninja davanti, facendosi precedere da Eugene Laverty.

Entrambe le moto ufficiali di Akashi rientrano a metà turno, mentre gli avversari più diretti, per diversi minuti, cercano di rompere l’egemonia delle moto verdi con questo condizioni. A farcela, a cinque minuti dal termine, sono Garrett Gerloff prima e Tom Sykes poi, che si scambiano nel giro di pochi secondi la prima posizione. Sykes non è però l’unico a volare sulla sua BMW, perché Laverty sta spingendo tanto approfittando di queste condizioni, fino a prendersi la pole provvisoria in 1:48.644. Sykes non riesce a migliorare il tempo del compagno ed è fermo a 0”142 dal tempo del #50, mentre le ultime due minacce, le Kawasaki ufficiali, conquistano il terzo e quarto posto con Rea che risopravanza Lowes.

La seconda fila è conclusa da Gerloff (primo yamahista) davanti a Michael van der Mark; in terza spuntano le prime Ducati, con Michael Ruben Rinaldi settim e Chaz Davies nono, a chiudere a panino Baz sulla R1 privata del team Ten Kate. Redding è solo decimo dopo un’altra qualifica deludente, ma tra le delusioni ci sono da annoverare anche Toprak Razgatlıoğlu, 13°, e Álvaro Bautista, 17°. Rientro discreto per Leandro Mercardo, 15°.

Questi i risultati delle qualifiche e la griglia di partenza per gara-1, che scatterà alle 14:00, e per la gara sprint di domani.

Fonte immagine: bmw-motorradworldsbk.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

SBK | GP Francia: si risveglia Eugene Laverty,  è sua la Superpole 1
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE