SBK | GP Francia 2021 – Anteprima

A Magny-Cours andrà in scena l’ottavo round della SBK 2021. Il confronto a tre tra Rea, Razgatlıoğlu e Redding continuerà sul circuito di Nevers.


Il circuito di Magny-Cours, situato in Borgogna, rappresenta uno dei capisaldi del campionato mondiale Superbike e del suo calendario. Il GP Francia, presente tra le tappe della serie sin dagli albori nel 1988, si disputa sul tracciato di Nevers dal 1991 e quest’anno si festeggerà il trentesimo anniversario della prima gara SBK disputata qui, vinta da Doug Polen su Ducati. Oltre alla quantità di storia che i 4.411 metri della pista francese, sono memorabili le battaglie che si sono disputate qui: la sfida tra le Ducati 999 di Haga, Toseland e Laconi del 2004, la 50a vittoria di Troy Bayliss nel 2008 contro le Yamaha, il duello tra Spies e ancora Haga nel 2009 e, ovviamente, i primi successi di Toprak Razgatlıoğlu nel 2019.

E’ proprio il turco ad essere, quest’anno, uno dei tre protagonisti indiscussi della stagione 2021. Lui, Jonathan Rea e Scott Redding negli ultimi round hanno monopolizzato la testa del gruppo ed anche in Francia saranno loro i favoriti per la vittoria. “Stoprak” ha completato l’aggancio in testa alla generale sul rivale della Kawasaki (311 punti a testa), mentre Redding ha ancora da recuperare 38 punti, anche se il suo distacco si è ridotto parecchio dagli 81 che aveva dopo Assen.

Il pronostico su chi possa prevalere in questo fine settimana è totalmente incerto. Partendo da Rea e Kawasaki, il campione del mondo, a Most, ha dilapidato molto del vantaggio che possedeva nei confronti dei due rivali dopo Assen, ma durante l’ultimo GP Navarra ha cercato di rimediare mostrando un suo lato di pilota estremamente aggressivo, quasi inusuale per i suoi standard. Magny-Cours rappresenta un luogo ricco di dolci ricordi: tre dei suoi sei titoli sono stati vinti qui (2017, 2018 e 2019) ed è il più vincente su questa pista, con otto successi totali.

Il campione del mondo potrà contare su un ottimo alleato per questo GP. Non tanto il compagno di squadra Alex Lowes, le cui prestazioni sono perlopiù opache ogni gara che passa, quanto più Lucas Mahias, alfiere del team Puccetti. Nel 2019 la squadra privata italiana riuscì a vincere in SBK con Razgatlıoğlu, mentre l’ex-campione della Supersport ha conquistato due successi negli ultimi due anni su questa pista, davanti al pubblico di casa.

Allo stesso tempo Toprak Razgatlıoğlu e la Yamaha sembrerebbero ben più in palla rispetto a Rea ed alla Casa di Akashi. Le R1 non vincono qui dal 2010, mentre il pilota turco, oltre ad aver ottenuto la sua primissima vittoria qui sia in STK600 che nella categoria maggiore, è stato anche in grado di prevalere sul #1 in alcune duelli all’ultimo respiro. L’unica variabile a sfavore potrebbe essere il meteo, che qui in Francia solitamente regala sorprese sgradite.

Negli ultimi tre round Andrea Locatelli ha confermato la sua crescita prestazionale, avvicinandosi al trio di testa ed essendo sempre il primo “degli altri” al traguardo. Come successo spesso durante il 2020, su questa pista “Loka” ci ha vinto con le 600 e, in caso di lotta tra i tre protagonisti davanti, potrebbe approfittarne per ottenere un altro preziosissimo podio. Garrett Gerloff, invece, non è più riuscito ad emergere dopo il disastro combinato in Gara 2 ad Assen e a Navarra sono arrivati solo due noni posti.

Scott Redding ha mancato di pochissimo l’appuntamento con la tripletta sulla pista spagnola, ma le due vittorie in Gara 1 e Gara Sprint potrebbero averlo rimesso in lizza per questo campionato. Il distacco da recuperare a ben due avversari è ancora parecchio e tutto quello che il #45 dovrà fare sarà spingere al massimo. Magny-Cours, per quanto non sia propriamente una pista adatta alla Panigale, può comunque giocare a favore dell’ex-MotoGP, vincitore qui nel 2020 sotto l’acqua.

Al contrario di Redding, in partenza per BMW SMR, Michael Ruben Rinaldi è stato riconfermato per il 2022 nel team Aruba.it. Questo potrebbe dargli una spinta motivazionale in più, dopo due round piuttosto sottotono in confronto al compagno di squadra. Chaz Davies, invece, potrebbe imitare l’inglese e fare le valigie da GoEleven, muovendosi verso la Casa dell’Elica.

Avendola nominata, BMW ha avuto un GP Francia 2020 agrodolce, col bel ricordo della Superpole di Eugene Laverty e del secondo posto di Tom Sykes in qualifica, ma con tre manche finite poi malamente per i due piloti ufficiali, per via di una S1000RR poco adatta alla pioggia. Quest’anno Sykes e van der Mark dovranno fare uno step in avanti, in modo da dare qualche soddisfazione ad un marchio che, anche quest’anno, ha raccolto davvero poco in termini di risultati. Sarà una prova interessante anche per Jonas Folger, al debutto su questa pista col team Bonovo MGM; ancora nessuna notizia di rientro per RC Squadra Corse, invece.

Honda rimane, tra i marchi presenti, l’ultima ruota del carro. La partenza di Álvaro Bautista per tornare in Ducati e il probabile addio di Leon Haslam sono segnali di un progetto che al momento pare ad un punto morto e con poche prospettive di miglioramento negli anni futuri. Con ancora cinque (forse sei, se si correrà in Indonesia) round da svolgere, il finale di stagione si prospetta in salita per HRC e per il team messo in piedi da Leon Camier. Anche Leandro Mercado spera di raccogliere qualcosa su una pista che ha visto diversi privati compiere imprese.

Tuttavia, è più probabile che altri privati abbiano chance più elevate d’inserirsi tra le prime posizioni. In pole position c’è Axel Bassani sulla Ducati di Motocorsa Racing, mentre Tito Rabat, anche lui col contratto in scadenza, dovrà vedersela con un tracciato totalmente nuovo per lui. Difficile aspettarsi qualcosa dalla squadra Pedercini con Cresson e Uribe, così come da Christophe Ponsson e dal team Gil Motor Sport (seppur questi giochino in casa).

Il round di Magny-Cours vedrà il ritorno della SSP300 e il prosieguo del campionato Supersport. Partendo dalla categoria maggiore tra le due, il round di Navarra ha visto l’ennesimo di dominio da parte di Dominique Aegerter, grazie ad una perentoria doppietta che gli ha permesso di aumentare il suo vantaggio a 47 punti. Steven Odendaal potrebbe avere, qui in Francia, l’ultima possibilità per rilanciare le sue quotazioni, mentre c’è incertezza per ciò che Manuel González deciderà di fare, visto l’infortunio subito a Navarra durante Gara 1.

Avevamo la Supersport 300 a Most con la vittoria di Victor Steeman in Gara 1 ed il ritorno al successo del campione Jeffrey Buis in Gara 2, ma soprattutto con l’avvicinamento in campionato di Tom Booth-Amos su Adrián Huertas. Per il momento il confronto iridato è ancora ristretto allo spagnolo e all’inglese, ma Buis potrebbe avvicinarsi ulteriormente qui a Nevers. Saranno da tenere d’occhio anche Samuel Di Sora e Hugo De Cancellis, ottimi conoscitori della pista francese e forti del tifo del pubblico di casa.

Come da prassi, le previsioni meteo sono piuttosto incerte, almeno per quanto concerne venerdì e sabato: le probabilità di rovesci si aggirano tra il 20% ed il 60%, mentre per domenica le massime saranno di 29° e il cielo dovrebbe rimanere sereno. Palinsesto invariato, con TV8 a trasmettere in diretta le gare di lunga durata ed in differita la SP Race della SBK, mentre Sky potrà mandare le libere del venerdì e tutti gli altri turni in live.

INFO TRACCIATO

track

Lunghezza tracciato: 4.411 m
Rettilineo principale: 250 m
Curve: 17 (8 a sinistra, 9 a destra)
Senso: orario
Record della pista: 1:35.696 (Tom Sykes, Kawasaki, 2018)

ALBO D’ORO

SBK | GP Francia 2021 - Anteprima
SBK | GP Francia 2021 - Anteprima

ORARI TELEVISIVI*

Venerdì 3 settembre 2021

10:30 – FP1 SBK (Sky Sport MotoGP)
15:00 – FP2 SBK (Sky Sport MotoGP)

Sabato 4 settembre 2021

09:45 – SP SSP300 (Sky Sport MotoGP)
10:25 – SP SSP (Sky Sport MotoGP)
11:10 – SP SBK (Sky Sport MotoGP)
12:45 – Gara 1 SSP300 (Sky Sport MotoGP)
14:00 – Gara 1 SBK (Sky Sport MotoGP, TV8)
15:15 – Gara 1 SSP (Sky Sport MotoGP)

Domenica 5 settembre 2021

11:00 – SP Race SBK (Sky Sport MotoGP)
12:30 – Gara 2 SSP (Sky Sport MotoGP)
13:00 – SP Race SBK (TV8)
14:00 – Gara 2 SBK (Sky Sport MotoGP, TV8)
15:15 – Gara 2 SSP300 (Sky Sport MotoGP)

*: in grassetto gli orari in diretta.

Fonte immagine: worldsbk.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM