SBK | GP Francia 2019 - Anteprima

SBK
GP Francia 2019 - Anteprima

Sulla pista di Magny-Cours Rea si gioca il suo primo match point per il quinto titolo di 26 Settembre 2019, 12:00

Il circuito di Nevers nel piccolo comune francese di Magny-Cours è, dal 2003 fino a oggi, una tappa fissa per il campionato mondiale Superbike. I suoi 4.411 metri e le sue 17 curve, variati poco nel corso dei suoi quasi sessant’anni di storia, racchiudono tanti ricordi nostalgici per i fan più accaniti delle derivate di serie. Nelle precedenti sedici edizioni, qui il titolo piloti è stato assegnato sette volte, e in tre di queste occasioni Magny-Cours ha rappresentato lo showdown finale tra i protagonisti delle annate 2004, 2007 e 2012.

Jonathan Rea ha un legame speciale con la pista francese: qui il nordirlandese ha conquistato i suoi ultimi due allori, con largo anticipo rispetto alla fine del campionato. Il detto recita “non c’è due senza tre”, quindi quale occasione migliore di puntare al record di titoli iridati se non in Francia? Il pilota della Kawasaki raggiunge il terzultimo round stagionale con 91 punti di vantaggio su Álvaro Bautista, dopo averne guadagnati altri dieci nel computo finale del Gran Premio del Portogallo; per vincere il quinto titolo già qui, Rea dovrà arrivare ad avere almeno 125 punti sullo spagnolo. Proverà a dargli una mano Leon Haslam, ma qui “Pocket Rocket” non possiede un record così positivo: solo una pole position nel 2015 con l’Aprilia e un secondo posto nel 2010 con la Suzuki, dietro a Cal Crutchlow.

Álvaro Bautista ha dato l’addio alla Ducati col successo sofferto nella gara-2 in Portogallo, perché è di questa settimana l’ufficialità del suo passaggio alla Honda, decisa a tornare in pompa magna nel campionato mondiale e riportare il titolo alla Casa di Tokyo dopo tredici anni dalla vittoria di James Toseland nel 2007. Sarà proprio Bautista a fare l’alfiere di punta della Casa dell’Ala Dorata, ma con anche il compito di sviluppare la moto nuova. Tornando al presente, lo spagnolo potrebbe comunque rimandare la festa della Kawasaki, anche se Magny-Cours rientra tra le piste che Bautista non hai visto in tanti anni di MotoGP. Vedremo anche se lo stato di forma di Davies, visto in gara-1 a Portimão, sarà buono anche qui, dove ha ottenuto tre successi tra il 2016 e il 2017.

Il weekend della Yamaha si preannuncia interessante non tanto per ciò che la R1 e i suoi piloti potranno fare, ma per il probabile annuncio che arriverà questo weekend. Toprak Razgatlıoğlu è prepotentemente in direzione Yamaha e il suo passaggio pare oramai una certezza, e le possibilità si sono alzate ulteriormente alla conferma di Alex Lowes dell’addio al team Crescent (a sua volta in direzione Kawasaki a quanto pare). C’è grande attesa di vedere il turco nelle vesti blu della Yamaha per il 2020 e il suo confronto con Michael van der Mark, ma qui a Magny-Cours c’è ancora in ballo il terzo posto nel mondiale piloti tra i due alfieri ufficiali della Yamaha, con cinque punti a vantaggio dell’inglese; “Magic Michael” conta un secondo posto e due terzi, mentre Lowes vanta solo una piazza d’onore ottenuta nel 2017.

E’ difficile immaginare cosa potrebbe fare il team BMW SMR in questo weekend. Tom Sykes, dopo la bella Superpole a Portimão con tanto di prima fila, non ha saputo tenere il ritmo in nessuna delle manche, segno di come la crescita di questa nuova moto sia ancora ben lungi dal finire. Magny-Cours è una delle piste che meglio si sposa con la guida di Tom, ma le accelerazioni qui non mancano e bisognerà vedere se la S1000RR soffrirà, specie sul lungo tratto che porta all’Adelaide. Poche attese invece su Markus Reiterberger, le cui belle prestazioni quest’anno si contano sulle dita di una mano.

Il calvario 2019 di Honda, e del team Moriwaki-Althea nello specifico, sta per finire. Se i rumor sono corretti e Honda manterrà la propria parola, la struttura HRC sarà impegnata al 100% nel 2020, cosa di cui dovrebbe giovare anche il team italiano di Genesio Bevilacqua. Per questo weekend tornerà anche Leon Camier, il quale però, probabilmente, sarà appiedato alla fine di quest’anno.

Come da prassi nelle tappe europee, saranno presenti anche le classi Supersport 600 e 300. La categoria leggera vede Manuel González a un passo dal primo titolo, e dopo il match point del Portogallo sfumato di pochissimo per mano di Scott Deroue, allo spagnolo basterà solo mantenere il suo vantaggio di quasi 40 punti sull’olandese e di oltre 40 su Ana Carrasco per ottenere l’alloro iridato. Nella 600 invece la battaglia tra Caricasulo e Krummenacher proseguirà, con l’inserimento dei francesi Cluzel e Mahias che giocano in casa; chissà che il vincitore di questo duello nel team Bardahl non vada in SBK, come tanto si vocifera in questi giorni.

Il meteo potrebbe farla da padrone, un po’ come da prassi qui a Magny-Cours: per tutto il venerdì pare prevista pioggia e ciò penalizzerà i piloti per il resto del weekend, col sabato che dovrebbe essere salvo da scrosci d’acqua e la domenica invece a rischio con circa il 20-25% di possibilità di precipitazioni. Dopo la gara portoghese in cui gli spettatori di TV8 sono stati costretti a vedere le gare in differita, questo weekend tornerà la diretta per le due manche principali, mentre il resto del fine settimana sarà disponibile live su Sky Sport MotoGP.

INFO TRACCIATO

track

Lunghezza tracciato: 4.411 m
Rettilineo principale: 250 m
Curve: 17 (8 a sinistra, 9 a destra)
Senso: orario
Record della pista: 1:35.696 (Tom Sykes, Kawasaki, 2018)

ALBO D’ORO

ORARI TELEVISIVI*

Venerdì 27 settembre 2019

10:30 - FP1 SBK (Sky Sport MotoGP)
15:00 - FP2 SBK (Sky Sport MotoGP)
16:00 - FP2 SSP600 (Sky Sport MotoGP)

Sabato 28 settembre 2019

11:00 - Superpole SBK (Sky Sport MotoGP, Eurosport 1)
11:40 - Superpole SSP600 (Sky Sport MotoGP)
12:20 - Superpole A SSP300 (Sky Sport MotoGP)
12:50 - Superpole B SSP300 (Sky Sport MotoGP)
14:00 - Gara-1 SBK (Sky Sport MotoGP, TV8)
17:05 - Gara-1 SBK (Eurosport 1)

Domenica 29 settembre 2019

11:00 - SP Race SBK (Sky Sport MotoGP)
12:15 - Gara SSP600 (Sky Sport MotoGP, Eurosport 2)
13:00 - SP Race SBK (Eurosport 2, TV8)
14:00 - Gara-2 SBK (Sky Sport MotoGP, TV8)
15:15 - Gara SSP300 (Sky Sport MotoGP)

*in grassetto gli orari in diretta

Fonte immagine: motogp.com



Condividi