SBK | GP Estoril 2022, Superpole: Jonathan Rea batte Razgatlıoğlu e torna in pole

Prima partenza al palo del 2022 per Rea, “Razga” a 0”1. Bautista chiude terzo davanti a Redding.


La lotta al titolo mondiale SBK non è che all’inizio, così come la guerra tra Jonathan Rea e Toprak Razgatlıoğlu. Memori di quanto successo ad Assen e col compito di recuperare punti al leader del campionato Bautista, i due hanno fatto un altro mestiere nella Superpole del GP Estoril, andata a Jonathan Rea per un meno di un decimo grazie all’1:35.346 firmato.

Gli ultimi due giri veloci non sono bastati a Razgatlıoğlu per sottrarre la partenza al palo al rivale, ma il turco scatterà comunque in seconda posizione e nelle vesti di favorito per le tre gare del weekend. A chiudere la prima fila sarà Álvaro Bautista, staccato però ben 0”6 in un turno non facilissimo per lui.

A sorpresa, Scott Redding ha ottenuto il quarto posto finale in questa Superpole, dandosi un’iniezione di fiducia dopo il calvario dei primi due round. Il pilota BMW precede la coppia italiana Locatelli-Rinaldi.

LA CRONACA

Prima della Superpole, viene annunciata l’assenza di Garrett Gerloff a causa di un trauma alla gamba sinistra in seguito alla caduta patita durante la FP3 alla Parabolica Ayrton Senna. Il texano è il terzo infortunato del weekend tra i piloti SBK, ma tenterà di rientrare almeno per la domenica.

La qualifica parte subito nel segno dei duellanti Rea e Razgatlıoğlu, col nordirlandese che impressiona al primo run e si prende la testa davanti al turco di casa Yamaha. Bautista sulla Ducati non è altrettanto efficacie ed è solo settimo dopo il suo primo giro lanciato, mentre Iker Lecuona si porta al terzo posto.

Tutti montano la gomma morbida da tempo per il secondo tentativo ed i primi a tentare questa mossa in anticipo sono Axel Bassani e Xavi Vierge, i quali però non si schiodano dalla seconda parte della classifica. E’ poi il turno di Rea, il quale abbassa di ben 0”6 il suo tempo cronometrato stampando il nuovo record in 1:35.346.

Subito dopo passano Rinaldi, Bautista e Redding, con lo spagnolo e l’inglese che fanno leggermente meglio dell’italiano e si piazzano in prima fila, sotto il ’36 e col ducatista davanti per pochi millesimi. I due sono comunque a 0”6 da Rea e l’unico che può impensierire la leadership di “Johnny” è Razgatlıoğlu, leggermente rallentato dal traffico al Gancho.

L’1:35.4 del turco non basta e Rea conquista la sua 36a Superpole in carriera. Redding mantiene il quarto posto dietro Bautista e precede Locatelli e Rinaldi in seconda fila, mentre in terza partiranno Lecuona, Lowes (autore di un errore nel suo ultimo tentativo) e Eugene Laverty. Solo 14° Bassani, davanti al compagno di marca Bernardi.

Ecco i risultati della Superpole classe SBK e la griglia di partenza per la gara di oggi.

Fonte immagine: press.kawasaki.eu

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS