SBK | GP Estoril 2022, sintesi della FP3

Razgatlıoğlu ancora al comando, ben 0”3 di vantaggio su Rea al termine della FP3. Più staccate le Ducati ufficiali, Redding settimo.


La terza ed ultima sessione di libere del GP Estoril 2022 della SBK si è conclusa da pochissimo, ma i valori in campo già visti ieri non sono cambiati. A guidare la sessione, svolta con temperature piuttosto fredde, è stato nuovamente Toprak Razgatlıoğlu su Yamaha, autore del miglior tempo in 1:36.233 col quale ha migliorato di qualche centesimo il crono della FP2.

Il turco pare fermamente intenzionato a riprendere in mano le redini del campionato su una pista che può finalmente avvantaggiare la sua R1, tuttavia il turco potrebbe non contare su un prezioso alleato. Nella FP3 Garrett Gerloff, solo 12°, è scivolato a sei minuti dalla fine ed è stato soccorso dai commissari, perciò saranno da valutare le sue condizioni fisiche dopo il brutto highside di cui è stato protagonista al curvone finale. Un weekend iniziato al meglio sta rischiando di diventare un buco dell’acqua per il texano.

In testa alla combinata, dunque, sono tornati i soliti tre. Álvaro Bautista, terzo quest’oggi con un 1:37.0, ha mantenuto la seconda posizione nella combinata alle spalle di Toprak, mentre al terzo posto è salito Jonathan Rea su Kawasaki. Il sei volte iridato si è dovuto accontentare della seconda posizione in questa FP3, a 0”3 dal rivale.

A seguire il terzetto di testa ci sono i tre rispettivi scudieri, capitanati da Michael Ruben Rinaldi. Dopo una FP1 incerta, il riminese sta tornando a livelli più consoni ad un pilota factory e si è fermato a 0”1 da Bautista (0”9 da Razgatlıoğlu), mentre a completare la top five è stato Andrea Locatelli. Sesta posizione per Alex Lowes sulla seconda Ninja.

Al settimo posto il vincitore di Gara 1 dello scorso anno qui all’Estoril, ovvero Scott Redding. Con Michael van der Mark fuori dai giochi, il team Motorrad ufficiale deve puntare tutto sull’inglese per cominciare ad ottenere risultati utili in 2022 iniziato in maniera deludente. Loris Baz ed Eugene Laverty, tra l’altro, hanno chiuso fuori dalla top ten sulle moto del team Bonovo Action, rispettivamente in 11a ed addirittura 18a posizione.

A chiudere la top ten troviamo le due Honda di Iker Lecuona e Xavi Vierge ed il nostro Axel Bassani sulla Ducati Motocorsa, chiuso a panino dalle due HRC in nona posizione. Rispetto a ieri Lecuona ha ristabilito la gerarchia a suo favore all’interno del box Honda, ma per ora le due CBR1000RR-R non sono sembrate in grado di competere almeno col secondo gruppetto, rimediando distacchi ben superiori al secondo. Bassani invece potrebbe puntare ad essere il migliore degli indipendenti con un Gerloff in difficoltà, mentre è da segnalare il 15° posto di Xavi Forés che, dopo il forfait di Philipp Öttl di ieri, ha ottenuto un 15° posto incoraggiante.

Qui i risultati della FP3, l’analisi dei run di tutti i piloti e la classifica combinata delle tre prove.

Fonte immagine: yamaha-racing.com

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS