SBK | GP Emilia-Romagna 2022, Superpole: Álvaro Bautista conquista la pole sulla pista di casa della Ducati

Lo spagnolo batte Razgatlıoğlu e Rea sul loro terreno preferito, quello del giro secco. Quinto Rinaldi, sesto Locatelli.


La Ducati era data come favorita sia alla vigilia del GP Emilia-Romagna 2022 sia dopo le prove e, per quanto riguarda la Superpole, il pronostico è stato rispettato. Sarà Álvaro Bautista a scattare dalla prima casella di Misano Adriatico per Gara 1 e Gara Sprint della SBK, dopo aver segnato il nuovo giro più veloce del Santa Monica in 1:33.328.

Il pilota di Toledo ha anche interrotto la striscia d’imbattibilità della Kawasaki qui a Misano, che dal 2011 aveva sempre conquistato la pole grazie a Tom Sykes prima e Jonathan Rea poi. Stavolta il nordirlandese si è dovuto accontentare della terza posizione, anche alle spalle del rivale Toprak Razgatlıoğlu. Entrambi, però, sanno come il favorito che dev’essere in qualche modo fermato è Bautista.

I piloti italiani sono andati bene, anche se non quanto ci si potesse aspettare: Michael Ruben Rinaldi partirà quinto nella sua gara di casa, mentre Andrea Locatelli è sesto. Decimo posto per Axel Bassani, mentre Roberto Tamburini, nonostante l’infortunio alla caviglia, è riuscito a strappare un 14° posto.

LA CRONACA

Durante il primo run i tre protagonisti del mondiale SBK optano per tre strategie differenti: Bautista compie due giri veloci consecutivi, mentre Razgatlıoğlu opta per una sola tornata a pieno ritmo; Rea fa sì due giri, ma intervallati da un passaggio lento per non surriscaldare la gomma. La strategia premia proprio il pilota Kawasaki, che si mette al comando davanti a “Razga” per meno di un decimo e a Bautista per quasi 0”3. Nei primissimi minuti cade Iker Lecuona, dopo aver fatto segnare il settimo tempo.

Il primo ad iniziare il secondo run è nuovamente lo spagnolo della Ducati, che svela le proprie carte piuttosto presto. A tre minuti dalla fine Bautista fa segnare un 1:33.328, riprendendosi la pole provvisoria 0”3 di vantaggio su Rea grazie anche al supporto della gomma morbida. Il ducatista si ferma qui, mentre il resto della griglia tenta più tentativi consecutivi.

“Johnny” non riesce a migliorare granché nei suoi ultimi due tentativi e deve cedere anche la seconda posizione al turco della Yamaha. Alle spalle della prima fila sia piazza Alex Lowes (a 0”3 da Bautista), mentre Michael Ruben Rinaldi, sulla seconda Panigale del team Aruba.it, è quinto a soli 0”005 dall’inglese della Kawasaki. Sesto Andrea Locatelli, che completa la seconda fila di scudieri dei primi tre.

Le due Honda alla fine riescono a terminare in top ten, con Xavi Vierge settimo che, a sorpresa, precede Iker Lecuona ottavo. Scott Redding è nono dopo aver cercato di sfruttare il traino di Bautista senza successo, mentre Bassani si deve accontentare del decimo posto come primo degli indipendenti. Deludente Garrett Gerloff, 11°.

Qui i risultati della Superpole classe SBK e la griglia di partenza.

Fonte immagine: arubaracing.it

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS