SBK | GP Emilia-Romagna 2021, sintesi della FP3

CONDIVIDI

Rinaldi mantiene la testa della combinata anche al sabato mattina, uno-due Ducati. Sessione fermata a sei minuti dalla fine per la caduta di Laverty.


Si è conclusa da poco la terza sessione di libere del GP dell’Emilia-Romagna 2021 a Misano, antecedente alle qualifiche delle tre categorie presenti che inizieranno con la SSP300. In testa c’è ancora Michael Ruben Rinaldi, che ha firmato in 1:34.018 con cui ha rifilato tre decimi al compagno Scott Redding. Le due Ducati si avvicinano quindi alla Superpole con questo uno-due.

Un’altra sessione in top ten per Axel Bassani, nono sulla prima delle Ducati private in classifica. L’uomo del team Motocorsa ha fatto decisamente meglio di Chaz Davies (16°) e Tito Rabat (18°), che non sono più riusciti a ripetere la bella prova vista in FP1.

Toprak Razgatlıoğlu è il primo inseguitore delle due Ducati ufficiali in questa sessione. Il suo terzo posto, a pochi centesimi da Redding, fa il paio con la sesta posizione di Garrett Gerloff, che dimostra come la Yamaha qui possa giocarsela. Risale in classifica anche Andrea Locatelli, dopo un venerdì da dimenticare.

Le coppia di Kawasaki factory segue Toprak a distanza di tre decimi, con Alex Lowes a precedere Jonathan Rea di 0”025. Il campione del mondo si è visto cancellare il suo ultimo giro veloce, effettuato durante gli ultimi sei minuti della FP3 successivi a una bandiera rossa.

La situazione di Lucas Mahias e del team di Manuel Puccetti è tornata a esser più difficile. Per buona parte del turno il #44 è stato in top ten, ma alla fine ha concluso 15° e dovrà lavorare per migliorare sul giro secco. Sempre nelle ultime quattro posizioni gli altri tre piloti Kawasaki privati, nelle stesse posizioni di ieri.

Eugene Laverty è stato autore di un ottimo turno e si è aggiudicato la settima posizione. Insieme a Bassani, l’irlandese potrebbe rivelarsi la sorpresa del weekend, a patto che la sua caduta alle curve del Carro non lo costringa a saltare le qualifiche o addirittura la manche: a sei minuti dalla fine il pilota di RC Squadra Corse è caduto nel tratto più veloce della pista, venendo anche soccorso in ambulanza. Fortunatamente, Laverty è cosciente.

Tom Sykes gli si accoda in nona posizione, mentre Michael van der Mark, 11°, è il primo dei piloti sopra il muro del ’35, a un solo decimo da Locatelli. 13° Jonas Folger.

Ritornano le difficoltà della Honda con l’abbassamento dei tempi generale. Leon Haslam ed Álvaro Bautista sono scivolati nettamente indietro, con lo spagnolo 17° e staccato quattro decimi da “Pocket Rocket”, che ha strappato invece un 12° posto.

Qui i risultati della terza sessione, l’analisi dei tempi fatti da tutti e la classifica combinata.

Fonte immagine: arubaracing.it

SEGUICI


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

SEGUICI