SBK | GP Catalogna 2022, SP Race: Álvaro Bautista piazza la doppietta, le due Kawasaki ufficiali a podio

di Alyoska Costantino @AlyxF1
25 Settembre 2022 - 11:48

Altra vittoria facile dello spagnolo dopo un grande start. Rea supera il compagno all’ultimo giro, Razgatlıoğlu quarto.


Seconda vittoria del weekend per Álvaro Bautista, la decima dell’anno e la 26a in SBK. Sono questi i numeri della vittoria del #19 nella SP Race del GP Catalogna, valida per assegnare le posizioni in griglia della Gara 2 che scatterà alle 14:00 ma anche per ottenere ulteriori punti nella classifica iridata. 

Grazie a questo risultato Bautista ha portato a 50 punti il proprio vantaggio su Toprak Razgatlıoğlu, quest’oggi svantaggiato moltissimo dalla posizione di partenza e giunto quarto al traguardo, anche alle spalle delle due Kawasaki ufficiali. Jonathan Rea ha chiuso secondo davanti ad Alex Lowes, forse anche favorevole a non rendergli la vita troppo difficile nel confronto iridato a tre. 

Michael Ruben Rinaldi ha terminato quinto, mentre Iker Lecuona ed Andrea Locatelli hanno iniziato male questa domenica con un incidente tra loro al primo giro. 

LA CRONACA 

Come ieri, lo scatto di Lecuona allo spegnimento dei semafori non è eccezionale e le Kawasaki di Lowes e Rea possono superarlo immediatamente, ma ad entrare per primo in curva 1 è Bautista davanti al nordirlandese e ad Andrea Locatelli. Pessimo start anche per Razgatlıoğlu, che si ritrova decimo dopo le prime tre curve. 

Le prime tre posizioni cambiano già nel primo settore col sorpasso di Lowes su “Loka”, mentre Bautista tenta subito di allungare dalla testa della gara. Lowes, addirittura, sferra l’attacco al suo caposquadra e prova lui a tenere a bada la fuga del ducatista. 

Sempre alla Caixa, luogo del sorpasso di Alex su Jonathan, avviene il primo incidente della corsa: Lecuona entra all’interno di Locatelli e i due entrano in contatto, col valenciano che finisce a terra e butta al vento la pole position di ieri. Il #55 prosegue, ma in ultima posizione e ben staccato dal gruppo. 

Grazie a questo incidente e al recupero di qualche posizione, Razgatlıoğlu chiude il primo passaggio al quinto posto, ritrovandosi però dietro un Michael Rinaldi poco incisivo rispetto al terzetto di testa. I primi tre guadagnano terreno ed accumulano fino a 1”5, distacco che sale poi a 2” quando Toprak sorpassa Rinaldi per la quarta piazza. 

Col passare dei giri, grazie al ritmo di Bautista, la classifica si consolida sempre di più le uniche battaglie di richiamo sono quelle oltre la sesta posizione. Scott Redding sfida Philipp Õttl per la settima posizione, ma il tedesco può sfruttare il motore della sua Ducati per risuperare l’inglese. In fondo al rettilineo Axel Bassani, dietro all’inglese, arriva troppo lungo e per evitare di centrarlo finisce nella ghiaia esterna, mentre Gerloff taglia per l’asfalto rientrando 11°. 

A tre giri dalla fine Lowes comincia a mostrare un po’ il fianco a Rea, con Bautista oramai troppo staccato per tentare una rimonta. All’inizio dell’ultimo giro “Jonny” attacca il fratello di Sam, il quale forse ha ricevuto un ordine dal box di non lottare col suo caposquadra e decide così di desistere. 

Álvaro Bautista vince così la sua decima gara del 2022 e la seconda del GP Catalogna davanti a Rea, Lowes, Razgatlıoğlu, Rinaldi, Öttl, Vierge, Redding e Baz. Appena fuori dalla zona punti, persa in volata, Garrett Gerloff sulla R1 del team GRT. 

Nella sfida mondiale Bautista ha accumulato 369 punti e dispone ora di un vantaggio 50, pari a due manche intere. Rea in questo weekend sta recuperando qualcosa a Razgatlıoğlu ed è a -55, mentre Rinaldi consolida ancor di più la quarta piazza nel mondiale con 185 punti. Alex Lowes, intanto, ha passato Bassani ed è ora sesto in campionato (161 a 159). 

Qui i risultati della manche Sprint, la griglia di Gara 2 e la classifica aggiornata della SBK. 

Fonte immagine: arubaracing.it