SBK | GP Argentina 2021: Assolo di Razgatlıoğlu in Gara 1, Redding scivola e rimonta

Dodicesimo successo stagionale per il turco, che allunga così in classifica generale. Rea chiude in seconda posizione, Rinaldi completa il podio

Il fine settimana del round di San Juan in Argentina sta vedendo come protagonista assoluto Toprak Razgatlıoğlu che, dopo aver mancato la pole position, è riuscito a imporsi di prepotenza in Gara 1 dominando dall’inizio alla fine, festeggiando nel miglior modo possibile il proprio compleanno. L’alfiere Yamaha ha approfittato immediatamente della scivolata iniziale di Scott Redding per conquistare la vetta, installando tra sè e il suo diretto inseguitore Jonathan Rea un distacco di 5.2 secondi.

In seconda posizione troviamo l’inglese di Kawasaki Racing Team, autore di una gara solitaria e indisturbata. Rea non è mai riuscito a mettere in pericolo il suo diretto rivale per il titolo, incassando dunque la rottura momentanea della situazione di parità che li vedeva con undici vittorie ciascuno. Michael Ruben Rinaldi completa il podio al termine di una prestazione sontuosa, a conferma dell’ottimo ritmo messo in mostra durante le prove libere. Il pilota Ducati, partito dalla nona casella, è stato uno dei più veloci in pista nella seconda parte di gara.

Quarta posizione per Sam Lowes, uscito vincitore dal duello con Axel Bassani (quinto, ndr) dopo che quest’ultimo era riuscito a raggiungere persino la terza posizione, alzando i propri tempi nella seconda parte di gara. La situazione di difficoltà dell’italiano ha permesso a Lowes di tornare su di lui e di passarlo, fino al tentativo invano di attacco ai danni di Rinaldi negli istanti finali della corsa. Dietro di loro c’è Michael van der Mark, sesto e ripresosi da un inizio di weekend molto tortuoso: le prove libere del pilota BMW non sono state positive, ma il passo mostrato in gara ha subito cancellato le perplessità mostrate ieri, aggiustando una situazione complicata.

Da segnalare anche la buona prestazione di Garrett Gerloff, che ha chiuso in settima posizione. Lo statunitense sta lavorando per ritrovare la forma migliore, ormai smarrita dopo l’erroraccio di Assen. Il risultato odierno è frutto di ottimi cronometrici registrati nella seconda metà di gara, arrivando addirittura al sorpasso di Andrea Locatelli, quest’ultimo ottavo.

Nona posizione in rimonta per Scott Redding, incappato in una scivolata in curva 1 subito dopo la partenza. La Ducati dell’inglese non è uscita sensibilmente danneggiata dalla caduta, consentendogli dunque di rimontare. Resta però l’amaro in bocca, visti gli ottimi tempi messi a referto dall’alfiere di Quedgeley. Leon Haslam completa la top ten, tagliando il traguardo davanti a Esteve Rabat e al rientrante Chaz Davies. Eugene Laverty, Samuele Cavalieri e Kōta Nozane chiudono la zona punti. Ritirati Álvaro Bautista e Isaac Viñales.

Così facendo Razgatlıoğlu sfonda il muro dei 500 punti fermandosi a quota 503, portando il vantaggio su Rea e Redding rispettivamente a +29 e +72. Rinaldi allunga su Locatelli arrivando a 265 punti, mentre il pilota Yamaha sale a quota 257.

Potete consultare qui il risultato completo della gara, mentre questo è il link per visionare la classifica piloti.

Appuntamento alle 17:00 di domani per la Superpole Race del round di Argentina, penultima tappa del mondiale SBK.

Immagine di copertina: Twitter / Yamaha Racing

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS