SBK | GP Aragona 2021, sintesi della FP2

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Chaz Davies torna davanti a tutti al Motorland, ma Razgatlıoğlu mantiene la testa della combinata. Rea è secondo, poi Redding e Bautista. Difficoltà per BMW, caduta per van der Mark alla 8.


Il secondo turno di prove libere del Gran Premio d’Aragona 2021 classe Superbike ha rivisto il ritorno di Chaz Davies al comando al Motorland di Alcañiz, nonostante si tratti solo di una sessione del venerdì. Il gallese del team GoEleven ha girato in 1:50.400, avvicinandosi moltissimo al tempo fatto al mattino e distanziando il primo inseguitore di quasi tre decimi. Le alte temperature non hanno permesso grandi stravolgimenti in testa alla combinata del venerdì, nel quale Toprak Razgatlıoğlu su Yamaha rimane davanti.

Si è trattata di una sessione decisamente migliore per Ducati, nel complesso. Sono ben quattro le Panigale V4 R nelle prime dieci posizioni, e due sono nei primi tre. Al terzo posto ecco infatti l’ex-compagno di Davies Scott Redding, in una FP2 decisamente più convincente rispetto alla sessione mattutina, mentre Michael Rinaldi occupa la settima posizione a oltre sette decimi dal gallese. Buon nono posto per Axel Bassani (Motocorsa Racing), mentre Tito Rabat (Barni Racing Team) ha chiuso 16°, a quasi due secondi di distacco.

Dopo una FP1 passata all’ombra del compagno, Jonathan Rea ha deciso di rimettere le cose apposto già durante la seconda sessione. Il #1 di casa Kawasaki ha portato la nuova ZX-10RR in seconda posizione, in una classifica che a lungo l’aveva visto davanti a tutti. Sesto Alex Lowes, a sei decimi col suo 1:51.037.

Le Kawasaki private rimangono nelle retrovie per il momento: a parte un leggero miglioramento di Isaac Viñales (14° con la moto di Orelac VerdNatura), le tre Ninja rimanenti dei team Puccetti e Pedercini rimangono nelle ultime sei posizioni, con Mahias 18° e la coppia TPR Cresson-Cavalieri a chiudere la classifica, con oltre cinque secondi di ritardo da Davies.

Buona sessione anche per Honda HRC, con Álvaro Bautista quarto a precedere proprio il compagno Leon Haslam. Lo spagnolo è stato l’ultimo dei piloti in classifica a girare sotto l’1:51, mentre l’inglese ha stampato il suo crono di riferimento in 1:51.000 netto. Anche la situazione di Leandro Mercado, sulla CBR1000RR-R del team Moriwaki, è leggermente migliorata col 21° posto a “soli” 4”5 di ritardo, davanti alla coppia Pedercini. Forse quest’anno la struttura MIE potrebbe non essere la “Cenerentola” del campionato.

La situazione di Yamaha torna invece a scricchiolare dopo l’ottima mattinata. Toprak Razgatlıoğlu rimane il migliore degli yamahisti ma solo in ottava posizione, con un peggioramento sui tempi di 1”3 rispetto alla FP1.  L’unica altra R1 nei dieci è quella di Garrett Gerloff, che precede di una posizione Andrea Locatelli (11°), ma con ben mezzo secondo di margine. Kohta Nozane è 15° sulla seconda Yamaha GRT, mentre Christophe Ponsson, 20°, è scivolato alla curva 5. La Yamaha potrebbe soffrire esageratamente il cambiamento delle temperature.

Messa anche peggio la BMW, poiché nessuna delle quattro nuove M 1000 RR è riuscita a entrare nei dieci questo pomeriggio. A sorpresa, come miglior pilota della Casa dell’Elica troviamo Eugene Laverty, al 12° posto con la sua moto di RC Squadra Corse, davanti all’ex-compagno Tom Sykes. Male Michael van der Mark, 17° e autore di una caduta alla curva 8 che ha costretto i commissari a esporre la bandiera rossa per una decina di minuti; l’unica soddisfazione dell’olandese è data dal fatto di essere davanti a Jonas Folger, solo 19°.

Questi i risultati della FP2 SBK, insieme all’analisi dei giri fatti e alla classifica combinata.

Fonte immagine: teamgoeleven.eu

P300 MAGAZINE

SBK | GP Aragona 2021, sintesi della FP2

Continua a seguirci

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

SBK | GP Aragona 2021, sintesi della FP2

Continua a seguirci