SBK | Esce Misano dal calendario 2020, entra Estoril

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Dopo ventisette anni, il Circuito dell’Estoril rientra nel calendario SBK come ultima tappa dell’anno. Nessuna gara in Italia quest’anno, ben due in Portogallo per la prima volta.


Era una notizia nell’aria già da tempo, ma nonostante gli sforzi tentati, alla fine la conferma è arrivata questa mattina. Il mondiale Superbike non sbarcherà in Italia quest’anno, poiché dopo Imola anche la tappa di Misano Adriatico è stata cancellata. Il Gran Premio era previsto per il weekend che va dal 6 all’8 novembre, ma la crisi dovuta al Covid-19 e la situazione che sta tornando a essere più complicata hanno comportato questa dura scelta. Scelta che, va detto, è in netta contrapposizione con quanto deciso pochi giorni fa per i due GP che svolgerà il Motomondiale sulla pista dedicata a Marco Simoncelli, con l’Emilia-Romagna che ha permesso l’ingresso di 10.000 spettatori per entrambi i weekend.

C’è comunque una buona notizia, riguardante il rapporto tra Misano e la SBK: le due parti hanno rinnovato il contratto per la disputa del Gran Premio del prossimo triennio, fino al 2023. Lo conferma Andrea Albani, direttore manageriale del Misano World Circuit: “E’ una scelta dolorosa dato che tra il MWC e la SBK c’è un legame profondo e che ha sempre regalato un’atmosfera di gioia in occasione della settimana dal round della Riviera di Rimini. Oggettivamente quest’anno non c’erano le condizioni ottimali per correre nonostante avessimo deciso di posticipare l’appuntamento al 6-8 novembre. Abbiamo lavorato duramente per individuare tutte le possibili opportunità. Ci rivedremo nel 2021 quando celebreremo con una bellissima festa i 30 anni di gare della Superbike a Misano. Inoltre la firma del rinnovo triennale del contratto rappresenta un’ulteriore conferma della nostra volontà di mantenere ben saldo questo legame”.

L’altra buona notizia della giornata è che la tappa di Misano verrà sostituita in calendario, con una seconda tappa in Portogallo. Dopo il round appena svoltosi a Portimão, anche il circuito dell’Estoril ospiterà il mondiale delle derivate di serie in questo 2020, dal 16 al 18 ottobre. Sarà perciò l’ultima gara del campionato, a due settimane di distanza da Magny-Cours. Parteciperanno, con due manche a testa, anche SSP600 e SSP300. Non ci sono ancora certezze sul poter permettere l’ingresso al pubblico, ma il ritorno di questo storico tracciato è comunque già un inizio.

Gregorio Lavilla, in quanto rappresentate Dorna, si è espresso sia sull’uscita della tappa italiana che sull’ingresso della seconda portoghese: “Abbiamo provato in ogni modo a riportare lo spettacolo della SBK in Italia in questo 2020. Era in sospeso una data precedentemente riprogrammata ma alla fine è stata presa la difficile decisione di cancellare il Round in calendario per quest’anno. Il nuovo accordo che permetterà di vivere altri tre anni di SBK a Misano prenderà il via l’anno prossimo e sarà un privilegio poter tornare sull’asfalto di una pista che ha un’atmosfera unica come in nessun altro caso. Misano ha una grande tradizione nel mondo delle competizioni motociclistiche. È uno dei luoghi in cui la SBK fa tappa e in cui si respira tantissima passione. Correre lì almeno fino al 2023 sarà un passo positivo molto importante per il ritorno alla normalità per tutte le parti coinvolte. Invece, l’aggiunta di un secondo round in Portogallo è molto importante per la crescita della SBK nella penisola iberica e soprattutto in Portogallo. Sarà un’altra bella sfida per il paddock dato che la maggior parte di chi lo compone non è mai stato qui. Ci attende quindi tanto spettacolo in più dal momento che la stagione si prepara per un round spettacolare in occasione di questo ritorno. Voglio ringraziare la FIM e il circuito per la collaborazione e per la volontà di far parte del calendario 2020”.

Anche Jaime Andrez, presidente del tracciato portoghese, ha detto la sua: “Per me è un grande piacere accogliere all’Estoril il campionato del mondo Superbike. Non si tratta di una novità per Estoril, dato che la SBK ha già fatto tappa qui nel 1988 e nel 1993. Siamo sicuri che i team si troveranno perfettamente a loro agio, soprattutto se ci saranno tre giornate con ottime condizioni meteo unite alla cultura di grande accoglienza e professionalità del circuito. Voglio congratularmi con gli organizzatori e augurare a tutti un grande in bocca al lupo per queste tre giornate sperando che questo evento possa contribuire a promuovere molto questo sport nel 2020 e negli anni successivi”.

Jorge Viegas, presidente della FIM, ha comunicato a parole il suo entusiasmo: “Sono felice di poter aggiungere un secondo round in Portogallo e quindi di assistere al ritorno della SBK al Circuito Estoril che ha già ospitato questo campionato molto competitivo nel suo primo anno di vita, il 1988, e poi nel 1993. Voglio ringraziare DWO, il Circuito Estoril e la Federazione Portoghese per aver reso possibile organizzare in Portogallo l’appuntamento che chiuderà la stagione 2020”.

Con l’Estoril, le tappe del mondiale 2020 rimangono otto, con Aragón che ne ospiterà due di fila proprio da questo weekend.

Fonte immagine: worldsbk.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

SBK | Esce Misano dal calendario 2020, entra Estoril 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE