SBK | Cambiamenti sul fronte tecnico, debuttano le Super Concessioni e vengono introdotti i carburanti biosostenibili

di Alyoska Costantino @AlyxF1
18 Ottobre 2022 - 15:57

Rivisto il sistema di concessioni, la SBK abbraccia i carburanti biosostenibili sulla scia della MotoGP.


La SBK si sta avviando verso un finale di stagione oltreoceano che assegnerà il titolo piloti ad uno tra Álvaro Bautista, Toprak Razgatlıoğlu o Jonathan Rea, ma dietro le quinte del campionato si sta già lavorando per l’anno che verrà.

Durante lo scorso weekend della categoria a Portimão, tra il 6 e l’8 ottobre, la Commissione in capo alla Superbike formata da Gregorio Lavilla, Franck Vayssé, Biense Bierma, Paul Duparc e con presenti anche Jorge Viegas, Rolang Berger e Scott Smart, ha promulgato delle svolte tecniche che verranno attuate non solo per il 2023 ed oltre, ma in certi casi anche per questo finale di stagione.

Per cominciare, i punti per le concessioni durante ogni gara saranno aumentati a cinque per i primi piloti che tagliano il traguardo, per poi essere calcolati dopo tre round coi modelli delle Case che potrebbero essere potenzialmente rivisti nelle performance per riequilibrarle. Ai marchi più svantaggiati sarà concesso di aggiornare e lavorare su alcuni elementi concessi o, addirittura, di fare fede appunto alle Super Concessioni.

Esse saranno già una novità di questo finale 2022 e si baseranno su ulteriori modifiche al telaio attuabili dalle squadre più in affanno. Tutto questo sarà un test preliminare per poi introdurre la novità in forma completa nel 2023.

Il secondo punto toccato riguarda l’introduzione, dal 2024, di carburanti biosostenibili E40. Essi dovranno avere una componente bio non inferiore al 40%, rispondendo così alle stesse specifiche dei carburanti a cui saranno sottoposti i prototipi della MotoGP.

Ulteriore novità sul tetto massimo di prezzo delle moto poste sul mercato e da cui poi deriveranno i modelli che competono in SBK. Le parti hanno accordato un aumento del tetto massimo in percentuale rispetto al valore attuale, anche se non è ancora stato stabilito l’ammontare.

Sono state effettuate, seppur in misura minore, anche delle modifiche al regolamento sportivo. In termini di sicurezza si è stabilito che nel parco chiuso post-gara negato l’accesso durante i festeggiamenti del podio situato sopra o in pitlane, ma è più interessante la modifica riguardante il trattamento delle wildcard.

Per far sì che l’arrivo di ingressi occasionali sia all’altezza del campionato mondiale, le Federazioni Nazionali dovranno certificare la qualità di suddetti iscritti (sia piloti che squadre e persino l’attrezzatura usata) in modo che sia conforme al livello della serie.

Qui troverete il testo con le modifiche regolamentari attuate.

Fonte immagine: press.kawasaki.eu