SBK | Aggiornata la lista delle moto omologate dalla FIM

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Confermata l’omologazione per i nuovi modelli di Kawasaki, BMW e Honda. Nessuna novità di rilievo per i modelli 2021 di SSP600 e SSP300.


Nella giornata di ieri, sul sito ufficiale della Federazione Internazionale di Motociclismo, nella sezione “Documenti” dedicata, è stata pubblicata la lista aggiornata delle moto derivanti dalla produzione stradale ammesse ai vari campionati sotto l’ala della FIM, tra cui la SBK, le categorie limitrofe e l’EWC.

Un aggiornamento annuale e che, solitamente, non porta sempre troppe novità in vista di una stagione motoristica delle derivate di serie, ma quest’anno le novità non sono mancate vista l’introduzione di modelli totalmente nuovi nei vari campionati, in particolar modo la SBK.

Se Yamaha, Ducati e anche Suzuki e Aprilia non si sono mosse per l’omologazione di possibili nuovi modelli, chi ha lavorato parecchio durante quest’inverno sono state Honda, BMW e Kawasaki. Come ben risaputo, le ultime due hanno deciso di far debuttare, già da quest’anno, le rispettive nuove Superbike, ovvero la M 1000 RR e la ZX-10RR.

La Casa dell’Elica porterà il modello della serie M dotato anche di appendici aerodinamiche e di cerchi in carbonio, mentre il marchio di Akashi ha deciso di far omologare addirittura tre differenti versioni della “Verdona”: due versioni della ZX-10R – una con codice modello ZXT02L-ZX1002L e un altro con la sigla ZXT02M-ZX1002M – e, appunto, la nuova ZX-10RR, l’arma con cui Jonathan Rea e Alex Lowes tenteranno l’assalto al titolo 2021.
Le principali differenze stanno nei cerchi (il nuovo modello li ha in lega, i vecchi a raggi), nei pistoni (il nuovo li ha lavorati, i vecchi li hanno forgiati) e nelle bielle (in titanio sulla nuova RR, in acciaio sulle vecchie Kawa).

Anche Honda, pur non facendo debuttare un modello totalmente nuovo, ha deciso di far omologare la versione SP della Fireblade debuttata lo scorso anno, con sospensioni e freni migliorati. Tutte le omologazioni durano otto anni, quindi questi tre nuovi modelli potranno correre fino al 2029 inoltrato.

Nessuna nuova moto omologata per le categorie Supersport 600 e 300. In compenso, la data per di scadenza per la Kawasaki ZX-6R è stata prolungata a fine 2021 (quindi al termine di questa stagione, cosa che potrebbe far pensare al debutto di un nuovo modello tra un anno), così come quella della Suzuki GSX-R 600, moto che però non corre più nel mondiale SSP.

Per quanto riguarda la pubblicazione del nuovo Balance of Performance Superbike, soluzione debuttata nel 2018 per arginare il dominio dell’accoppiata Rea-Kawasaki, questa tarda ancora ad arrivare, nonostante oramai manchi poco più di una settimana all’inizio del campionato ad Aragona.

Fonte immagine: worldsbk.com

P300 MAGAZINE

SBK | Aggiornata la lista delle moto omologate dalla FIM

Continua a seguirci

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

SBK | Aggiornata la lista delle moto omologate dalla FIM

Continua a seguirci