Rubate alcune cartelle cliniche di Schumi. La vergogna è senza fine

Apprendiamo una notizia vergognosa riguardo le condizioni di Michael Schumacher. Alcune cartelle cliniche del campione tedesco sarebbero state sottratte e proposte in vendita ad alcuni media. Fortunatamente, e nella speranza che alcun documento sia in mani pericolose, la questione è stata segnalata al management di Schumacher, che ha diramato poco fa questo comunicato per mano di Sabine Kehm.

“Per diversi giorni dati e documenti rubati sono stati offerti in vendita. L’offerente ha tentato di venderli come documenti medici relativi a Michael Schumacher.

Non possiamo dire se questi documenti sono autentici, ma nonostante questo si tratta di documenti comunque ottenuti illecitamente. Il responsabile è stato segnalato alle autorità.

Avvisiamo che l’acquisto e la pubblicazione di questi documenti è proibita. Il contenuto delle cartelle cliniche è totalmente privato e non può nè deve essere reso pubblico.

Avvieremo azioni legali contro chiunque pubblicherà contenuti o riferimenti a questi documenti.”

Inutile dire che si tratta dell’ennesimo atto vergognoso che riguarda, da mesi a questa parte, chi vuole speculare sulla salute di Michael. Così come, a questo punto, diventa comprensibile il reiterato sforzo della famiglia di proteggere Schumi invocando più volte il rispetto della privacy.

Non c’è limite alla vergogna, purtroppo.

#KeepFightingMichael

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,689FollowersFollow
Rubate alcune cartelle cliniche di Schumi. La vergogna è senza fine 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE