Renault non è soddisfatta della partnership con Red Bull

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

I tre titoli mondiali consecutivi vinti dalla Red Bull non hanno portato molta notorietà alla Renault, loro fornitrice di motori. La casa francese fornisce i motori ai campioni del mondo in carica sin dal 2007, ma i loro meriti nei recenti trionfi mondiali sono passati in secondo piano rispetto a quelli riconosciuti alla Red Bull.

Siamo frustrati per la mancanza di riconoscimento che abbiamo ottenuto per aver battuto avversari del calibro di Ferrari e Mercedes” ha detto il boss della Renault Carlos Tavares ad Autocar “Indubbiamente la Renault si merita molto di più

Una parte di questo problema risiede nel nostro settore marketing: è chiaro che dobbiamo creare maggior enfasi attorno a quello che facciamo e ai risultati che otteniamo; siamo campioni del mondo, vendiamo i nostri motori a molte altre squadre, ma nessuno riconosce i nostri meriti.

La Red Bull mette in mostra sulla sua vettura anche il marchio Infiniti, oltre a quello del costruttore francese, il settore di auto di lusso di proprietà della Nissan; la casa giapponese è infatti partner della Renault dal 1999.

Autocar riporta inoltre che “Tavares ha ammesso che l’accordo in base al quale ha permesso ad Infiniti di porre il proprio marchio sulle Red Bull ha sminuito i vantaggi in termini mediatici che la Renault avrebbe potuto acquisire per aver portato la squadra austriaca alla conquista di 3 titoli mondiali.

P300 MAGAZINE

Renault non è soddisfatta della partnership con Red Bull

Continua a seguirci

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Renault non è soddisfatta della partnership con Red Bull

Continua a seguirci