Qualifiche GP di Spagna: Rosberg in pole davanti a Hamilton e Vettel. 7° Raikkonen

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

E’ di Nico Rosberg la pole position del Gp di Spagna 2015. Il pilota tedesco della Mercedes, in spolvero in questo weekend, ha girato in 1.24.681 lasciando a oltre due decimi il compagno di squadra e campione in carica Lewis Hamilton, che scatterà al suo fianco nella gara di domani.

Sebastian Vettel, con una SF15-T dotata di upgrade, centra il massimo possibile piazzandosi in seconda fila, con il terzo tempo a quasi 8 decimi di distacco dalle frecce d’argento. Sarà Valtteri Bottas a condividere con lui la seconda linea sulla griglia di partenza, con la Williams.

Incredibile terza fila per il duo terribile della Toro Rosso. A dimostrazione che i problemi della Red Bull non sono tutti nella power unit Renault, Carlos Sainz Junior e Max Verstappen conquistano quinta e sesta posizione, a circa un secondo e mezzo dalla vetta.

Per arrivare a Kimi Raikkonen bisogna scendere in quarta fila. Il pilota finlandese, con una Ferrari senza aggiornamenti, partirà settimo affiancato da Daniil Kvyat, che salva il sabato Red Bull con l’ottavo tempo. Il compagno Ricciardo partirà decimo, in quinta fila, dietro a Felipe Massa, con l’altra Williams. Sabato complicato per il brasiliano.

Dall’undicesima posizione in poi le coppie sono definite. Due Lotus (Grosjean e Maldonado), due Mclaren ancora in crisi (Alonso davanti a Button), due Sauber (Nasr – Ericsson), due Force India (Hulkenberg e Perez), e per finire le due Manor di Stevens e Merhi.

In Q1 eliminati Ericsson (Sauber), Hulkenberg e Perez (Force India), Stevens e Merhi (Manor)

In Q2 eliminati Grosjean e Maldonado (Lotus), Alonso e Button (Mclaren), Nasr (Sauber)

I tempi delle qualifiche.

qualifiche-spagna

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE