Perez, una “Mercedes” che non ti aspetti a Sochi

Perez, una “Mercedes” che non ti aspetti a Sochi

Alla fine due Mercedes a podio a Sochi ci sono arrivate. Se tutti si aspettavano le due vetture del team ufficiale, il risultato è stato leggermente diverso. L’altra Mercedes oltre a quella di Lewis Hamilton è stata quella di Sergio Perez, o meglio la Force India motorizzata Mercedes.

Il messicano si è reso autore di una gara eccezionale. Partito subito dietro le vetture di testa, ha tentato l’azzardo all’ingresso della seconda safety car, quella successiva all’incidente di Grosjean, rientrando ai box a cambiare gomme. E il tentativo ha pagato. Conosciamo Checo dai tempi della Sauber per la sua capacità di gestire le gomme meglio di molti altri piloti sulla griglia. E oggi, supportato anche dal motore Mercedes, è riuscito a guadagnare e poi mantenere la terza posizione fino al termine della gara. Nel finale l’incidente tra Raikkonen e Bottas, che lo avevano superato al penultimo giro, l’ha aiutato ad ottenere il podio, ma il risultato è assolutamente meritato per il pilota Force India.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,678FollowersFollow
Perez, una "Mercedes" che non ti aspetti a Sochi 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE