P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

P300Motorsport
Tempo di lettura: 14 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
19 Dicembre 2022 - 09:00
Home  »  P300Motorsport

Per il secondo anno di fila, i lettori di P300.it hanno espresso la loro opinione tramite sondaggio sul meglio delle due e quattro ruote.


Dopo il successo dell’esperimento 2021, P300.it ha deciso di riproporre, sul finire di questo 2022, i P300 Awards. Nelle ultime due settimane i lettori della piattaforma hanno potuto esprimere il proprio voto in quattordici sondaggi differenti, dedicati alle categorie motoristiche a due e a quattro ruote. 

Ieri sera, alle 20:00, si sono concluse le votazioni, avvenute sui nostri canali Telegram (quello principale e quello Live). In totale abbiamo raccolto 800 voti e i sondaggi più di spicco hanno sfiorato gli 80 pareri espressi. È dunque il momento di svelare i risultati partendo, come da prassi, dalle quattro ruote.


MIGLIOR PILOTA DELL’ANNO – MAX VERSTAPPEN (F1)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Per il secondo anno consecutivo, Max Verstappen si è aggiudicato il primo sondaggio indetto e volto a selezionare il miglior pilota automobilistico della stagione, vincendo il pool col 45% dei voti. Difficile andare contro a questa scelta: l’olandese è stato un autentico schiacciasassi, siglando il nuovo record di successi in una sola stagione e conquistando il secondo titolo consecutivo in F1 con un margine spaventoso, pari a 146 punti su Charles Leclerc e a 149 sul compagno Sergio Pérez. 

All’alba del 2023, sembrano davvero poche le chance che qualcuno possa mettere i bastoni fra le ruote al fenomeno della “Orange Army”. Tornando invece ai risultati del sondaggio, è sorprendente la seconda posizione raggiunta da Andrea Kimi Antonelli col 19% dei voti, addirittura sopra al giovanissimo campione del WRC Kalle Rovanperä. 

Risultati del sondaggio: 

MIGLIOR TEAM DELL’ANNO – RED BULL RACING (F1)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Altrettanto dominante, nel secondo sondaggio, il risultato del team di Verstappen, la squadra Red Bull. Il team condotto da Chris Horner ha centrato tutti gli obiettivi in questa stagione, con pochissimi errori strategici (al contrario dei diretti avversari) ed una vettura competitiva e mantenuta tale per tutto l’arco della stagione, anche dopo la discussa emanazione della Direttiva Tecnica 39. Non c’è stata la ciliegina sulla torta con la mancata doppietta, anche se Pérez, da seconda guida, ci è andato vicino ed ha comunque terminato ottimo terzo nel mondiale. 

Risultati del sondaggio: 

SORPRESA DELL’ANNO – KEVIN MAGNUSSEN (F1)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Decisamente più combattuta la decisione su chi dovesse essere il pilota più sorprendente del 2022. La scelta della maggioranza (il 30%) è ricaduta su Kevin Magnussen, rientrato in F1 dopo l’abbandono del 2020 ed il 2021 passato tra gli impegni IMSA e la 24 Ore di Le Mans. Il quinto posto al ritorno in Bahrain a bordo della Haas ha fatto capire come il livello del danese fosse ancora buono e, verso la fine dell’anno, è arrivata anche la piacevole sorpresa della pole position in Brasile (seppur ottenuta in circostanze fortunose). 

Felipe Drugovich, campione della F2, ha ottenuto il secondo posto col 21% dei voti, mentre Logan Sargeant, da miglior rookie del 2022, si è fermato al terzo posto a pari merito con Ross Chastain (15%). 

Risultati del sondaggio: 

DELUSIONE DELL’ANNO – DANIEL RICCIARDO (F1)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Se da una parte c’è chi è andato oltre alle aspettative, dall’altra c’è chi ha fallito nel rispettarle e tra questi rientra sicuramente Daniel Ricciardo. Oltre la metà dei votanti del quarto sondaggio ha decretato l’australiano come delusione delle categorie a quattro ruote del 2022, dopo un’annata passata totalmente all’ombra del compagno Lando Norris. 

L’oramai ex-pilota McLaren ha staccato di notevole misura Théo Pourchaire (22% dei voti) ed Elfyn Evans (8%), i quali partivano addirittura con aspirazioni iridate nei rispettivi campionati. 

Risultati del sondaggio: 

GARA DELL’ANNO – GRAN PREMIO DI GRAN BRETAGNA (F1) e GRAN PREMIO DI SAN PAOLO (F1)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi
P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Nella scelta di quale sia stata la miglior gara del 2022, c’è stato un pari merito tra due Gran Premi di F1, curiosamente i due GP che ci hanno dato due nuovi vincitori nella categoria. Da una parte il GP di Gran Bretagna di Silverstone, dove Carlos Sainz si è finalmente sbloccato approfittando dei guai di Verstappen e Leclerc e con tante battaglie sono avvenute alle sue spalle, dall’altra il GP di San Paolo ad Interlagos che ha celebrato l’ascesa di un nuovo grande talento della massima serie come George Russell. Buon terzo posto raggiunto dalla 6 Ore di Monza del WEC col 15%. 

Risultati del sondaggio: 

SORPASSO DELL’ANNO – CHARLES LECLERC SU LEWIS HAMILTON A SILVERSTONE ALL’ESTERNO DELLA COPSE (F1)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Avendo citato la gara di Silverstone, il vecchio aeroporto inglese ha permesso ai piloti di dare il meglio di loro durante le varie battaglie ruota a ruota e non si può non citare il sorpasso compiuto da Charles Leclerc su Lewis Hamilton alla Copse a pochi giri dalla fine. Una manovra già di per sé meritevole, resa ancora più ardua dalla situazione di svantaggio tecnico in cui si trovava il monegasco e causata dal mancato rientro ai box, con gomme decisamente meno fresche rispetto a quelle del sette volte iridato. 

Il secondo posto di questo sondaggio se l’è invece aggiudicato il sorpasso di Sebastian Vettel su Kevin Magnussen all’ultimo giro del GP degli Stati Uniti (35% dei voti), una manovra preparata all’esterno della Hayden Hill e completata alla penultima curva del COTA. 

Risultati del sondaggio: 

MOMENTO DELL’ANNO – ROSS CHASTAIN COMPIE UNA MANOVRA “DA VIDEOGIOCO” A MARTINSVILLE (NASCAR)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Il risultato più sorprendente di questi P300 Awards è arrivato nella decisione di quale fosse il momento più iconico di questo 2022 a quattro ruote. Tra le vittorie titolate di Verstappen, Rovanperä e Azcona ed il ritiro di un quattro volte campione come Vettel, a spuntarla è stata la sponda di Martinsville compiuta da Ross Chastain all’ultimo giro. 

Una manovra che lo stesso pilota della Chevy #1 ha descritto come da videogioco, in memoria delle “imprese” realizzate sul Gamecube più di quindici anni fa. L’impresa del pilota della Florida stata scelta dal 54% dei votanti e, altrettanto sorprendente, la conquista del secondo titolo di Verstappen non ha accumulato voti.

Risultati del sondaggio: 


Passiamo ora alle premiazioni per le categorie motociclistiche. 

MIGLIOR PILOTA DELL’ANNO – FRANCESCO BAGNAIA (MOTOGP)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Quello del 2022 è stato un mondiale MotoGP che Francesco Bagnaia ha fatto, disfatto e rifatto tutto da solo. Dai 91 punti di ritardo dopo il Sachsenring, in larga parte causati dai suoi errori, alla storica conquista del primo titolo in top class, con cui ha riportato in alto anche la Ducati e l’Italia delle due ruote. 

Pur avendo commesso degli sbagli durante il percorso, Pecco si è rifatto con gli interessi conquistando più vittorie e più pole di chiunque altro, compresi i diretti rivali Fabio Quartararo ed Enea Bastianini, presenti anche nel sondaggio. “El Diablo” è giunto secondo in ex aequo con Izan Guevara ed Álvaro Bautista col 12% dei voti, ma staccatissimo dal torinese (52%). 

Risultati del sondaggio: 

MIGLIOR TEAM DELL’ANNO – DUCATI LENOVO (MOTOGP)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Proprio come per Verstappen e la Red Bull, anche al team Ducati Corse ufficiale è stato riconosciuto il gran lavoro svolto in coppia con Bagnaia. La Casa di Borgo Panigale ha interrotto il proprio digiuno di quindici anni ed è stata decisamente la migliore a livello prestazionale, sfornando una Desmosedici GP22 che, dall’arrivo in Europa, è stata quasi imbattibile come competitività. Oltre al titolo piloti, Ducati ha fatto man bassa anche del costruttori e del titolo a squadre.

Il 51% dei votanti ha scelto il team Lenovo, mentre al secondo posto c’è un altro team Ducati, quello Gresini Racing che ha conquistato ben quattro vittorie nell’anno del ritorno nella classe regina, oltre che nel primo anno senza Fausto. Terza posizione per il team Aspar, che in Moto3 ha fatto piazza pulita grazie a Sergio García e soprattutto ad Izan Guevara. 

Risultati del sondaggio:

SORPRESA DELL’ANNO – MARCO BEZZECCHI (MOTOGP)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Se la scelta della sorpresa nelle categorie automobilistiche è andata ad un pilota già piuttosto esperto, nelle due ruote è stato invece ottenuto da Marco Bezzecchi, debuttante in MotoGP nel 2022 grazie al team Mooney VR46. Anche lo “Scorpione” ha potuto usufruire di una Ducati (seppur privata) e ciò gli ha permesso di agguantare ben quattro top five e la gemma del secondo posto di Assen. 

La candidatura di “Bez” (38%) ha battuto anche quella di Aleix Espargaró, in lotta per il titolo fino a due gare dalla fine e capace di porre fine al proprio digiuno e a quello di Aprilia con la vittoria in Argentina; per lui il 30% dei voti, poi Alonso López a quota 17%. 

Risultato del sondaggio: 

DELUSIONE DELL’ANNO – CELESTINO VIETTI (MOTO2)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Al contrario del suo compagno di Academy in MotoGP, Celestino Vietti si è meritato, suo malgrado, il premio meno ambito del 2022. L’inseguimento al titolo della classe cadetta, iniziato sotto i migliori auspici con le tre vittorie in Qatar, Argentina e Barcellona e i due secondi posti in Indonesia e Portogallo, è deragliato durante l’estate ed è andato definitivamente a rotoli ben prima del tempo. 

Oltre al danno si è aggiunta la beffa per Celestino, che partirà già ad handicap nella prima gara del 2023 con la penalizzazione rifilatagli a Valencia e i due long lap penalty da scontare a Portimão. Vietti ha vinto il sondaggio col 31% dei voti, contro il 21% raggiunto da Jorge Martín. 

Risultati del sondaggio: 

GARA DELL’ANNO – GRAN PREMIO D’AUSTRALIA (MOTOGP)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Vincitore univoco in questo caso e non poteva che essere la gara di ritorno della MotoGP a Phillip Island. La fantastica pista del Victoria ha messo in scena una delle corse più entusiasmanti non solo del 2022 ma dell’ultimo periodo, zittendo i più critici della categoria che la definiscono povera di sorpassi e battaglie. 

La gara australiana, che ha segnato anche il canto del cigno della Suzuki ed il ritorno al successo di Álex Rins, ha vinto col 57%, più del doppio di quanto abbia ottenuto il GP di San Marino e della Riviera di Rimini di Misano (secondo col 23%). 

Risultati del sondaggio: 

SORPASSO DELL’ANNO – ALEIX ESPARGARO’ SU JACK MILLER E BRAD BINDER AD ASSEN ALL’ULTIMA CHICANE (MOTOGP)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Aleix Espargaró, in riferimento alla cerimonia conclusiva del Motomondiale 2022, si è recentemente lamentato di come il suo doppio sorpasso su Miller e Binder in Olanda non sia stato decretato come il più bello dell’anno e i lettori di P300.it gli hanno dato ragione. La grandissima rimonta del #41 al TT è stata coronata dalla grande staccata sui due avversari alla chicane Geert Timmer Bocht, valida per un quarto posto dal sapore di vittoria. 

Seppur splendido, il sorpasso nel cambio di direzione di Quartararo su Miller in Austria non è andato nemmeno vicino a scalfire il primato di Espargaró (55% contro 23%), mentre il terzo gradino del podio è andato al doppio sorpasso all’esterno di Guevara a Jerez. 

Risultati del sondaggio: 

MOMENTO DELL’ANNO – FRANCESCO BAGNAIA È CAMPIONE SU UNA MOTO ITALIANA CINQUANT’ANNI DOPO AGOSTINI (MOTOGP)

P300 Awards 2022, i risultati dei sondaggi

Difficile immaginare un vincitore diverso per quest’ultimo sondaggio. La vittoria iridata di Bagnaia ha scritto una nuova pagina di storia per il motociclismo nostrano, col torinese che conquistato il massimo alloro del Motomondiale in sella ad un mezzo italiano, traguardo realizzato in precedenza solo da Umberto Masetti, Libero Liberati ed ovviamente Giacomo Agostini. 

Meritato secondo posto per Enea Bastianini e per la sua vittoria a Lusail a pochi mesi dalla scomparsa di Fausto Gresini, che ha commosso la stessa Nadia Padovani ai box. 

Risultati del sondaggio: 


Terminano così i P300 Awards 2022. Anche quest’anno desideriamo ringraziare tutti i nostri lettori per la partecipazione, nella speranza che questo scambio di pareri annuale possa coinvolgere ed appassionare ancor più gente nel 2023. 

V’invitiamo anche a dare pareri su come migliorarli per gli anni futuri, con magari l’inserimento di premi o altri suggerimenti. Vi auguriamo buone feste ed un felice 2023. 

Fonti immagini: redbullcontentpool.com, haasf1team.com, mclaren.com, silverstone.co.uk, mercedes-benz-archive.com, media.ferrari.com, medianascar.com, mediahouse.ducati.com, flickr.com, suzuki-racing.com, aprilia.com

I Commenti sono chiusi.