National | Prima vittoria outdoor in carriera per Jason Anderson a Hangtown

Un primo e un terzo posto sono sufficienti per battere Sexton, confermato leader della classifica, mentre gara-2 va a Tomac; Jett Lawrence di nuovo re in 250cc, nonostante la febbre


Nonostante due piazzamenti giù dal podio, dovuti essenzialmente ad altrettante partenze negative, agli occhi più attenti non è sfuggito quanto sia stato competitivo Jason Anderson nell’apertura del National a Pala. A Hangtown, “El Hombre” ha messo tutte le tessere del puzzle al posto giusto conquistando finalmente la sua prima vittoria outdoor in carriera. Al 12° anno di professionismo e dopo 20 podi senza successo in 90 partenze il pilota Kawasaki è riuscito finalmente a salire sul gradino più alto del podio anche nella serie estiva, peraltro in uno dei suoi appuntamenti clou.

Vittoria assoluta arrivata con un primo posto in gara-1 e un terzo in gara-2. Partito alle spalle delle solite Honda, nella prima manche Anderson ha recuperato un passivo di quasi sei secondi su Chase Sexton, superandolo e poi resistendo alla sua controffensiva nei due giri finali. Lo scatto della frazione conclusiva non è stato altrettanto efficace ma anche in questo caso la condizione fisica e il ritmo di gara hanno consentito al #21 una rimonta non facile ma sicuramente inesorabile. Decisivo il sorpasso su Ken Roczen negli ultimi cinque minuti, ma dall’altra parte Anderson ha avuto bisogno dell’aiuto prezioso di Eli Tomac.

Il tre volte campione della classe 450cc è tornato al successo in gara-2 certificando una forma fisica ritrovata dopo i problemi ad un ginocchio patiti a fine Supercross. La vittoria di Tomac ha tutto sommato ricalcato quella di Anderson nella prima corsa, con Sexton battistrada solitario ma ripreso e superato; anche in questo caso il pilota dell’Illinois ha cercato una riscossa finale ma è stato battuto in volata. Il terzo posto assoluto del pilota Yamaha corrisponde al suo podio numero 191 in carriera, per la terza posizione all-times in solitario.

Poco male per Sexton, secondo assoluto e consolidato leader della classifica generale. Il successo a Hangtown è mancato, ma un’altra prova di forza in chiave titolata è stata firmata e timbrata dal due volte campione Supercross 250cc soprattutto ai danni di Ken Roczen. Il tedesco ha chiuso con un terzo e un quarto posto, decisamente battuto dal compagno di squadra e giù anche dal podio assoluto.

Due quinti posti di manche ed egual piazzamento assoluto per Christian Craig, davanti ad un Antonio Cairoli confermato al via anche per i prossimi appuntamenti di Thunder Valley e Mount Morris. Cairoli ha messo a segno un importante holeshot in gara-2, ma la sua scarsità di allenamento “di gara” si è fatta sentire e non è riuscito ad andare oltre un sesto posto dopo il settimo della prima manche. Risultati invertiti tra il nove volte iridato e Ryan Dungey, questa volta leggermente meno incisivo rispetto a Pala.

La classifica di campionato vede Sexton tabella rossa con 94 punti contro gli 82 di Roczen, ma alle spalle dei due hondisti ci sono Anderson e Tomac in recupero dopo un primo round al di sotto delle aspettative: 76 punti per il pilota Kawasaki, 75 per il rappresentante di Yamaha.

Nemmeno la febbre è riuscita a fermare Jett Lawrence in 250cc. Dopo una prima manche conclusa al terzo posto con una condotta prudente e un ritmo blando, anche a causa di una piccola precipitazione piovosa che ha preso un po’ alla sprovvista i piloti, nella seconda il campione in carica è partito davanti (approfittando di un errore di Justin Cooper) e ci è rimasto fino alla bandiera a scacchi pur non potendo offrire il 100% delle proprie potenzialità.

F4 Italia | Misano 2022, Gara 1: Antonelli si sblocca, primo successo in campionato

Dopo la tragica prestazione inaugurale della scorsa settimana Cooper ha compiuto grandi progressi e a Hangtown ha artigliato un secondo e un terzo posto, ritornando subito ad assaporare la gioia del podio dopo una stellare pole position, più veloce anche di quella conquistata da Anderson in 450cc.

Occasione perduta per Hunter Lawrence, che in gara-1 era riuscito a portarsi anche davanti al fratello con un sorpasso spettacolare prima di finire a terra. L’ottimo passo del #18 del team Honda è stato dimostrato anche dal successivo recupero su Jett, a cui però è mancata la ciliegina sulla torta del sorpasso finale. Nella seconda manche Hunter è partito fuori dalla top ten e la sua rimonta si è spenta ancora una volta alle spalle del fratello minore, a cui ha però conteso la vittoria fino al traguardo finale.

Solita prestazione da genio e sregolatezza per Jo Shimoda, solo quinto in gara-1 dopo una pessima partenza ma con tutte le potenzialità di vincere la seconda frazione prima di una caduta sopraggiunta proprio nel momento dell’attacco al leader. Il giapponese del team Kawasaki si è rialzato concludendo quarto di manche e assoluto. La prima manche aveva visto il primo successo parziale in carriera di Michael Mosiman, che sulla pista di casa si era nettamente imposto sulla sua Gas Gas; tuttavia, gara-2 per il californiano è durata pochissimi giri a causa di una caduta che gli ha divelto il manubrio e ha vanificato l’ottima prestazione della prima corsa.

Top 5 completata a pari merito da Max Vohland, ritornato su buoni ritmi dopo i problemi fisici che hanno ancora una volta condizionato la sua stagione indoor, e da un Levi Kitchen sempre più convincente in sella alla Yamaha. In tema Star Racing si è messo in luce anche il neo pro Nick Romano, decimo e nono di manche ma con due ottime partenze: il giovanissimo newyorkese deve lavorare sulla distanza di gara, ma il talento per correre ad alti livelli sembrerebbe esserci.

La classifica generale della classe cadetta vede Jett Lawrence in vantaggio di 11 lunghezze su Hunter, 95 a 84, mentre il primo inseguitore è sempre Shimoda a quota 72 con Cooper che ha riagganciato il quarto posto a 60.

Dalla calda California, per il terzo round del National 2022 ci si sposterà nel roccioso Colorado. I piloti sono attesi sabato prossimo dalla pista di Thunder Valley, sede del Motocross delle Nazioni 2010 vinto proprio dal Team USA.

Classifica 450cc:

F4 Italia | Misano 2022, Gara 1: Antonelli si sblocca, primo successo in campionato

Campionato piloti 450cc:

F4 Italia | Misano 2022, Gara 1: Antonelli si sblocca, primo successo in campionato

Classifica 250cc:

F4 Italia | Misano 2022, Gara 1: Antonelli si sblocca, primo successo in campionato

Campionato piloti 250cc:

F4 Italia | Misano 2022, Gara 1: Antonelli si sblocca, primo successo in campionato

Immagini: Kawasaki Racing Twitter, HRC Media Center

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS