National | Doppietta e tabella rossa per Chase Sexton a Red Bud

National | Doppietta e tabella rossa per Chase Sexton a Red Bud

National
Tempo di lettura: 6 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
6 Luglio 2024 - 23:54
Home  »  NationalTop

Il pilota KTM raccogliere il testimone dell’infortunato Jett Lawrence e si lancia al comando; vittoria a metà per Hymas in 250cc

Nella festante e rumorosissima Red Bud, che come di consueto ha celebrato la festa dell’indipendenza americana, il National 2024 ha intrapreso un nuovo cammino soprattutto per quanto riguarda la 450cc, dopo l’infortunio occorso a Jett Lawrence che naturalmente ha stravolto ogni pronostico riguardante l’esito della stagione outdoor.

Il testimone è stato brillantemente raccolto da Chase Sexton, che nella gara più vicina a casa sua tra quelle del calendario ha registrato la seconda doppietta stagionale mettendo le mani anche sulla tabella rossa di leader della classifica generale. Un successo netto, ulteriormente propiziato da un Hunter Lawrence volato a terra a due giri dalla fine di gara-1 e probabilmente condizionato dal forte colpo in una seconda manche alquanto spenta e conclusa solo in quarta posizione.

La sfida tra l’australiano e il pilota dell’Illinois è apparsa più che mai alla pari nella prima frazione, quando la Honda #96 è rimasta al comando dall’holeshot al fattaccio sopra descritto senza la minima indecisione. Proprio in un momento in cui Lawrence pareva avere messo qualche metro prezioso verso la vittoria finale, in un tratto di discesa l’ex campione Supercross 250cc si è intraversato e ha perso il controllo della moto ruzzolando rovinosamente. Sexton, senza troppi patemi d’animo, ha ringraziato e ha colto i 25 punti del primo posto.

Gara-2 è partita nel segno di Jason Anderson e Aaron Plessinger ma Sexton si è semplicemente mostrato prudente nei primi minuti, passando all’attacco nel momento più opportuno e incontrando resistenza molto relativa nell’assalto al comando della corsa. Plessinger ha completato la doppietta KTM sia nella seconda manche che nella classifica assoluta, scambiandosi i risultati con Lawrence dopo il quarto posto di gara-1.

Anderson ha messo a segno il secondo podio parziale del campionato 2024 ma non è stato sufficiente per la prima top 3 overall, sfuggita per tre punti con la quinta piazza di gara-1. Terzo e sesto Justin Cooper, molto positivo nella prima manche ma caduto durante la tornata inaugurale di gara-2: costretto alla rimonta, il newyorkese del team Yamaha ha tagliato il traguardo al sesto posto ad un passo da Dylan Ferrandis, scavalcando invece Malcolm Stewart all’ultimo giro.

In prospettiva Nazioni ha suscitato interesse la performance di Kyle Webster, che a Matterley Basin affiancherà i fratelli Lawrence sulla Honda del team Fire Power Racing. Il pilota del Victoria ha concluso decimo in gara-1 e nono in gara-2 dopo un’ottima partenza e una condotta molto spettacolare nelle prime fasi: seconda top ten assoluta in due partecipazioni per il terzo dei “Wallabies”.

Sexton ha dunque rovesciato la classifica generale salendo a 260 punti contro i 253 del maggiore dei Lawrence, ora inseguitore dopo avere detenuto la tabella rossa per tre eventi. In terza posizione c’è Cooper con 212 punti, dieci in più rispetto a Plessinger.

Centrifuga di emozioni per la classe 250cc, che ha visto salire per la prima volta sul gradino più alto del podio Chance Hymas in sella alla Honda ufficiale. Successo sofferto per il giovane pilota dell’Idaho e di fatto rimasto “strozzato” in gola per via di una violazione di una bandiera medica costatagli cinque punti in classifica generale rispetto al quarto posto di gara-1. Con la vittoria di gara-2 e il non conteggio delle penalità nelle graduatorie degli eventi singoli Hymas si è aggiudicato il trionfo overall, ma di fatto la sua classifica di campionato non ha tratto beneficio da questo primo hurrà in carriera.

Primo posto assoluto che è stato oggetto di contesa a distanza più o meno ravvicinata tra Hymas, Ty Masterpool e Jo Shimoda. Il giapponese avrebbe dovuto scalzare il compagno di squadra dalla prima posizione in gara-2 ma non è riuscito nell’intento, pur restando nella scia della CRF 250 gemella, mentre il texano ha ribadito ancora una volta il suo amore per la pista del Michigan conquistando di forza una prima manche spettacolare prima di pagare un dazio in gara-2.

Le fasi finali di gara-1 e il duello tra Masterpool e Haiden Deegan resteranno nella mente e nel cuore degli appassionati e il primo posto del pilota Kawasaki ai danni del dominatore della serie cadetta contribuirà ulteriormente alla storicità del confronto. Nella frazione conclusiva, dalla terza posizione, Masterpool è andato incontro ad un forte calo fisico subendo l’iniziativa di Levi Kitchen e Tom Vialle e perdendo la possibilità di raggiungere la seconda vittoria assoluta stagionale.

Giornata amara per Deegan, proprio laddove lo scorso anno si era imposto per la prima volta nella sua carriera da professionista. Alla pessima partenza di gara-2 “Dangerboy” non è riuscito a porre troppo rimedio, attestandosi solo in sesta posizione; poco male tutto sommato, visto che con la penalità inflitta a Hymas il leader della generale ha messo in cassaforte esattamente gli stessi punti del pilota Honda e del due volte iridato.

Vialle ha lasciato per strada altri punti soprattutto in gara-1, conclusa al terzo posto ma comunque poco soddisfacente a causa di un’altra caduta, la terza negli ultimi tre appuntamenti. Anche il francese, autore della pole per la prima volta da quando è sbarcato negli Stati Uniti, è rimasto nelle retrovie alla partenza della seconda manche ma è riuscito a destare una migliore impressione di Deegan in rimonta chiudendo quarto.

Almeno nella seconda manche si sono rivisti sprazzi del Kitchen di inizio campionato, con un terzo posto che ha reso quantomeno visibile l’ennesima stravagante capigliatura a tema patriottico del pilota Kawasaki; sabato di grazia per il rookie di casa Husqvarna Casey Cochran, che ha nettamente raggiunto il miglior risultato della sua ancora breve esperienza da professionista con un settimo e un nono posto, settimo assoluto. Top ten anche per Max Anstie alla sua seconda gara in sella alla Yamaha ufficiale (9-13) e per il giovane talento del team Yamaha ClubMX Mark Fineis (11-12).

Tutto invariato nel campionato piloti, visto che i primi tre hanno portato a casa 38 punti a testa dal sesto round della stagione. Deegan guida a quota 276, Hymas segna ancora -42 e mantiene una lunghezza di margine su Vialle; più staccati Shimoda e Kitchen, ora a pari merito con 213 punti, mentre Masterpool è sesto con 188.

Il prossimo round del National andrà in scena tra sette giorni sulla pista di Spring Creek, Minnesota.

Classifica 450cc:

Campionato piloti 450cc:

Classifica 250cc:

Campionato piloti 250cc:

Immagini: Pro Motocross on X, HRC Media Center

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live