NASCAR | Xfinity Series: Allgaier vince gara1 a Richmond

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Haley domina sullo short run, Allgaier sul long run. L’assenza di caution favorisce nel finale il Justin veterano rispetto a quello giovane.


La battaglia dei Justin nella notte di Richmond ha regalato spettacolo grazie a due vetture agli opposti come assetto. Haley avrebbe meritato la vittoria vista la rimonta a cui è stato costretto nella seconda stage, però Allgaier era il migliore al momento giusto, ovvero al termine di una fase finale di gara senza incidenti. E con una #7 che vince di nuovo tutti gli avversari devono stare attenti perché Allgaier ritorna fra i favoriti per il titolo.

La gara

Al via a scattare dalla pole con l’algoritmo è Ross Chastain, il quale mantiene la prima posizione su Brandon Jones ed Harrison Burton. Tutti sanno però che il favorito della gara è Kyle Busch, all’ultima presenza stagionale nella categoria, anche se Rowdy parte solo 29°. Nelle prime fasi Chastain mantiene un piccolo margine sul trio composto da Jones, H.Burton e Cindric, poi però il vincitore di Darlington inizia a cedere. A salvarlo ci pensa al giro 15 la caution per Howard fermo in pista.

Si riparte con le prime posizioni invariate sotto una leggerissima pioggerellina, Chastain non scatta bene e deve difendersi all’interno da Cindric ma alla fine rimane al comando davanti ad Austin. Da dietro però stanno rimontando Briscoe e soprattutto Haley che sul long run si dimostra il più veloce e non si trattiene nello sgomitare. Al giro 33 il pilota della #11 si porta in seconda posizione, poi recupera il secondo di distacco che ha dal compagno di squadra e giusto pochissimo prima della competition caution si porta in testa.

La pit lane si apre e non tutti si fermano ai box, Briscoe è il più veloce ma riparte nel centro del gruppo; in testa ci sono tutte le Toyota del JGR che hanno deciso di tirare dritto e quindi H.Burton passa al comando. La green dura mezzo giro tuttavia, visto che nella confusione del gruppo (in cui Chastain va 4-wide all’esterno con gomme fresche ma ovviamente non c’è spazio per lui e finisce per essere toccato da Haley) Snider va a muro e questo segna la sua fine del sogno di qualificazione ai playoff.

Si riparte di nuovo con 23 giri da disputare nella prima stage e Burton rimane sempre primo ma stavolta dietro di lui c’è Kyle Busch. La caution tuttavia ha ricompattato il gruppo e quindi il migliore di coloro che hanno montato gomme fresche, ovvero Briscoe, è già con loro e un giro più tardo passa entrambi e va al comando seguito poco più tardi da Cindric. Chase tuttavia non ha una Mustang veloce come quella di Austin e ai -15 la #22 passa e non verrà più ripresa. Cindric vince la prima stage davanti a Briscoe, Chastain (che alla fine ha trovato il varco giusto), Haley ed Allgaier mentre Ky.Busch – che ha scavalcato H.Burton – è ottavo con gomme usurate ma comunque nella posizione buona per il proseguimento della gara.

Al break c’è il primo giro di soste per tutti (e dunque Cindric e gli altri leader sono in deficit di un set di gomme), le prime posizioni non cambiano e la seconda stage riparte con Chastain che scavalca Briscoe e si porta in seconda posizione. La gara volge a favore di questi ultimi perché da qui fino alla bandiera a scacchi non ci saranno più incidenti che possano creare strategie alternative o ripartenze a pochi giri dalla fine. Cindric guida a lungo, ma sul long run fatica molto, sembra che il rivale principale sia Chastain oppure l’altro pilota del Kaulig Racing Haley, protagonista di una bella rimonta dal fondo dopo aver riparato il muso ammaccato nella prima stage, e invece emerge a sorpresa Allgaier che nelle prime fasi era in coda alla top10.

Allgaier, dopo essere stato a lungo a circa 1″ dalla vetta, raggiunge Cindric ai -30 quando la #22 è nel traffico dei doppiati e poi cinque giri lo sorpassa. Kyle Busch in teoria dovrebbe seguirlo e invece anche lui cede e viene scavalcato dal duo Kaulig. Allgaier vince la seconda stage davanti a Chastain, Haley, Ky.Busch e Grala mentre Cindric è solo sesto dopo aver perso quasi 10″ in 25 giri; in crisi invece ci è andato Brandon Jones che dalla prima fila al via finisce doppiato.

A quello che a posteriori diventerà l’ultimo giro di soste Allgaier rimane in testa davanti a Chastain, Cindric ed Haley mentre Kyle Busch paga dazio con uno stallo in pit lane non eccezionale. Alla bandiera verde dei -93 Justin rimane al comando mentre dietro di loro Chastain e Cindric lottano ancora una volta fianco a fianco con la #22 che momentaneamente prevale, anche perché da dietro arriva Haley a sorpassare entrambi e Ross finisce addirittura dietro al fantastico Moffitt che è quarto.

La rimonta di Haley si completa al giro 174/250 con il sorpasso ad Allgaier che lo porta in prima posizione e il giovane Justin allunga subito sul veterano Justin che a questo punto sembra sconfitto, ma ha ancora una carta da giocarsi ovvero l’esperienza. Dietro di loro come in precedenza Cindric va in crisi sul long run e viene passato sia da Ky.Busch che da Moffitt. In difficoltà anche la famiglia Burton, con Harrison che affonda in classifica e Jeb nel garage per un problema meccanico.

Haley raggiunge anche i 3″ di vantaggio su Allgaier attorno ai -50, poi però cede sempre di più, al punto che ai -40 il divario fra i due si è dimezzato e ai -28 la #7 raggiunge e sorpassa la #11 tornando al comando. Il Kaulig Racing ha delle vetture fenomenali sullo short run ed Haley spera in una caution per montare gomme fresche, ma questa non arriva e quindi il giovane Justin deve usare tutto il suo talento per rimanere nella scia di Allgaier; non riuscirà più a riattaccarlo tuttavia gli rimane sempre in scia e la vittoria del pilota del JRM non è mai al sicuro.

Justin Allgaier vince dunque la seconda gara stagionale davanti ad Haley, Kyle Busch, Cindric e Chastain; completano la top10 ancora una volta Moffitt, Annett, Gragson, Grala ed Herbst. In campionato la #7 si rilancia con sei playoff point in più ed ora diventa pericolosa per i playoff. Nella top12 cambia poco, Cindric è ad un passo dal vincere la regular season, Annett si qualifica matematicamente per i playoff anche senza vincere e Brown è sempre più vicino ad un incredibile traguardo.

I risultati odierni

La classifica della “Go Bowling 250”

La classifica generale

Così il campionato a 1 gara dai playoff

I prossimi appuntamenti

A Richmond stasera alle 20:00 la Xfinity Series disputerà gara2 e precederà la corsa della Cup Series che prenderà il via all’1:30.

Immagine: nascarmedia.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

NASCAR | Xfinity Series: Allgaier vince gara1 a Richmond 2
Gabriele Dri
Nato a Udine 27 anni fa, sono un ingegnere civile appassionato di strade. Cresciuto con la F1, sono appassionato di ogni forma di motorsport, senza esclusioni. Maniaco della Nascar dal 2014, nel settembre del 2016 sono sbarcato su Twitter per raccontarla giorno per giorno. Sono un amante delle statistiche sportive e la prova che anche nei momenti più difficili può nascere qualcosa di buono.

ALTRI DALL'AUTORE