NASCAR | Weekly News – #19

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Ultima edizione prima dell’inizio della stagione Nascar fra pochi giorni


Seconda edizione della “eNASCAR iRacing Pro Invitational Series”

Il successo della prima edizione durante il lockdown ha convinto la Nascar a riproporre la Pro Invitational Series su iRacing. Il format ovviamente sarà differente dal 2020, ma anche diverso da come ce lo si aspettava nelle settimane scorse. Le 10 gare infatti non saranno durante il weekend in sostituzione delle prove libere e/o qualifiche, ovvero nella maggior parte degli eventi, bensì il mercoledì in prima serata.

La stagione inizierà con cinque corse trasmesse dalla FOX e saranno nell’ordine lo sterrato di Bristol il 24 marzo, il 21 aprile a Talladega, il 5 maggio a Darlington, il 19 maggio al COTA di Austin e infine il 2 giugno su un tracciato ancora da decidere, tuttavia si può già capire che sono stati scelti dei circuiti dalle caratteristiche molto diverse. Le altre cinque gare della eNASCAR iRacing Pro Invitational Series verranno trasmesse dalla NBC nella seconda metà dell’anno e saranno rese note in un secondo momento.


Preece correrà sulla #37 senza charter

Dopo settimane di indiscrezioni senza tuttavia conferme ufficiali, alla fine Brad Daugherty, comproprietario del JTG-Daugherty, ha dovuto ammettere quello che agli occhi di tutti era ormai chiaro: lo Spire Motorsports ha sfruttato i punti a favore nel contratto ed ha preso il controllo del charter con cui farà correre la vettura #7. Il team dunque, rimasto dunque solo con una franchigia per la vettura di Stenhouse, sarà costretto a lottare per la qualificazione ogni settimana con la seconda vettura.

La #37 inoltre, con il confermato Ryan Preece al volante, ha un budget e sponsor confermati per 24 delle 36 gare in calendario. Daugherty ha dichiarato che la possibilità di disputare una stagione completa dipenderà dall’andamento delle prime gare e dal conseguente arrivo di ulteriori sponsor, in caso contrario valuteranno quali corse saltare. La scuderia nel 2020 ha pagato un conto salatissimo con la sfortuna dato che sia Stenhouse che Preece sono finiti in numerosi incidenti senza avere colpe.


Rese note le lunghezze delle stage delle gare Nascar 2021

In uno scarno comunicato la Nascar ha pubblicato i format di gara per le tre categorie. Poche sorprese e modifiche rispetto al 2020 (già discutibili con l’accorciamento soprattutto delle stage finali), dunque le notizie più attese erano quelle relative alle nuove gare della stagione che inizierà fra poco. La gara sul Road Course di Daytona sarà di 70 giri (cinque in più di quella “improvvisata” lo scorso agosto) per 252.7 mi/406.7 km, quella sullo sterrato di Bristol da 250 – ma il format di qualifica non è ancora noto -, a Nashville si faranno effettivamente 300 giri, a Road America 62 (sette in più della IndyCar) e sul Road Course di Indianapolis 82. Incognite ancora le distanze per la gara di Austin e per la All-Star Race in Texas.

Queste invece le lunghezze per Xfinity e Truck Series.


Primi sponsor per Cindric e Larson

Di solito in queste Weekly News non vengono trattate le notizie relative a sponsor e livree, altrimenti l’articolo sarebbe composto al 90% da questo tema, tuttavia per questi due casi è stato ritenuto giusto fare una eccezione.

Il Team Penske ha comunicato che sulle vetture di Austin Cindric a Daytona (la #33 in Cup Series e la #22 in Xfinity Series) ci sarà Verizon che sponsorizzerà il proprio 5G. La presenza di tale marchio – già con il team di Roger in IndyCar in Cup Series da molto tempo – era attesa da almeno quattro anni, ovvero da quando Sprint non è più title sponsor della categoria principale della Nascar e dunque le compagnie di telecomunicazioni, in base al patto di non concorrenza, potevano essere di nuovo sponsor di una vettura.

Anche Kyle Larson ha uno sponsor per la Daytona500 ed è NationsGuard, una azienda che si occupa di aiutare le concessionarie di auto nella gestione finanziaria della loro società. L’accordo pare essere solo per la prima gara stagionale e ciò sembra essere un problema: Rick Hendrick ha preso Larson sulla fiducia, tuttavia gli sponsor – comprensibilmente dopo quanto successo – sembra non abbiano ancora ripagato questa rassicurazione firmata Hendrick e dunque ci sono ancora 35 gare da coprire.

https://twitter.com/NASCAR/status/1354859289723207689?s=20

Mercato Xfinity Series

Il Joe Gibbs Racing ha reso nota gran parte della lineup che guiderà la vettura #54 durante il 2021. La parte del leone come sempre la farà Kyle Busch che disputerà le sue solite cinque gare stagionali ad Atlanta/1, COTA, Texas/1 (dove potrebbe arrivare la vittoria n°100 nella categoria), Nashville e Road America, Ty Dillon sarà presente a Daytona/1, Homestead, Las Vegas/1 e Talladega, Martin Truex Jr. ad Atlanta/2 (prima gara in Xfinity Series in un decennio), Denny Hamlin come sempre a Darlington e infine Ty Gibbs debutterà al Road Course di Daytona e poi sarà presente in altri eventi, oltre a guidare full time nella ARCA Series.

Ryan Vargas è il pilota che completerà la rosa del JD Motorsports. Ryan, che ha corso anche con uno sponsor importante come TikTok nelle ultime gare del 2020, guiderà di nuovo la #6. Il team così finalmente avrà quattro piloti a tempo pieno senza la consueta girandola: Jeffrey Earnhardt sarà sulla #0, Landon Cassill sulla #4, Vargas appunto sulla #6 e Colby Howard sulla #15.

Jordan Anderson ha deciso di fare il grande salto ed il suo team debutterà in Xfinity Series e al volante di una Chevy #31 disputerà tutta la stagione. Anderson terrà attiva la squadra anche nei Truck ma lui correrà solo la prima gara a Daytona, lasciando il volante ad altri piloti per il resto del 2021.

Il team manager del Martins Motorsports Tommy Joe Martins ha scelto il pilota per il 2021 e sarà… Tommy Joe Martins. La notizia simpatica ovviamente non ha destato sorpresa.

Andy Lally si aggiunge alla lista dei piloti che correranno sulla #03 dell’Our Motorsports. Lo specialista degli stradali sarà presente al Road Course di Daytona e in altre tappe.

Il canadese Alex Labbé tornerà anche nel 2021 sulla #36 del DGM Racing al fianco di Josh Williams che correrà sulla #92.

Cody Ware, JJ Yeley e altri piloti si divideranno la #17 del Rick Ware Racing.


Mercato Truck Series

Così come il JGR per la Xfinity Series, anche il KBM ha reso nota parte della lineup della sua vettura jolly, la #51. Kyle Busch disputerà anche qui cinque gare, ma non si sa ancora quali, mentre Drew Dollar, quarto nella ARCA Series nel 2020, disputerà ben otto corse, Daytona inclusa.

Timothy Peters torna in gruppo e lo farà con un nuovo team, il Rackley WAR. Peters, vincitore di 11 gare in carriera, guiderà un Truck Chevy #25.

Tate Fogleman (con la #12 dello Young Motorsports) e Cory Roper (con il proprio #04) torneranno a tempo pieno anche nel 2021. Tyler Hill invece dividerà la #56 con il fratello Timmy.


Notizie in breve

Garrett Smithley dividerà la #53 del Rick Ware Racing in Cup Series con Joey Gase e James Davison.


Alla Daytona500, per le note regole sul contenimento della pandemia, saranno presenti in tribuna soltanto 30000 spettatori.


Nel Busch Clash che aprirà la stagione Nascar 2021 ci sarà una competition caution al giro 15 di 35. Inoltre l’infield sarà illuminato con dei fari aggiuntivi dato che le vetture – a differenza delle vetture IMSA – non hanno i fari.


Immagine: nascarmedia.com

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Gabriele Dri
Gabriele Dri
Nato a Udine 27 anni fa, sono un ingegnere civile appassionato di strade. Cresciuto con la F1, sono appassionato di ogni forma di motorsport, senza esclusioni. Maniaco della Nascar dal 2014, nel settembre del 2016 sono sbarcato su Twitter per raccontarla giorno per giorno. Sono un amante delle statistiche sportive e la prova che anche nei momenti più difficili può nascere qualcosa di buono.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci