NASCAR | Weekly News – #18

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

La griglia di partenza della Daytona500 sempre più completa a due settimane dall’inizio della stagione Nascar


Austin Cindric al debutto a Daytona

Come preannunciato nei mesi scorsi, Austin Cindric debutterà in Cup Series con una quarta vettura del Team Penske in vista della promozione con il Wood Brothers Racing nel 2022. Non era noto però il programma parziale di questo 2021 e in larga parte non lo è ancora, infatti in settimana il Team Penske ha annunciato solo che Cindric sarà presente alla Daytona500 del prossimo mese, gara per la quale il campione della Xfinity Series tenterà di qualificarsi sulla vettura #33, numero anomalo nella storia del team. Il crew chief sarà Miles Stanley, il quale nel resto della stagione in assenza di Austin in Cup Series proseguirà il suo lavoro come ingegnere nel team di Ryan Blaney.


McMurray ritorna con lo Spire Motorsports

Jamie McMurray torna in pista a distanza di due anni con la stessa modalità dell’ultima volta, ovvero alla Daytona500 al volante della #77 dello Spire Motorsports in una iscrizione in collaborazione con il team di Chip Ganassi. Il 44enne andrà alla caccia della seconda top10 in carriera nella classica della Florida dopo la vittoria del 2010. Per il resto della stagione il team deve ancora annunciare chi affiancherà Corey LaJoie, ma a questo punto è scontato che non sarà un unico pilota per tutto il campionato.


Ty Dillon in pista con il Gaunt Brothers Racing

Uno degli ultimi tasselli del mercato è andato a posto negli ultimi giorni: Ty Dillon, che aveva lasciato il Germain Racing ormai in procinto di chiudere, si è accasato per la Daytona500 con il Gaunt Brothers Racing. Il fratello maggiore di Austin guiderà la Toyota #96 per la prima gara stagionale e – molto probabilmente – anche per altre gare del 2021, ma non è ancora noto se il team, che inevitabilmente ha perso un po’ del supporto dalla casa madre in favore del neonato 23XI Racing, disputerà tutta la stagione così come successo nel 2020 con Daniel Suarez oppure solo un programma parziale.


Derrike Cope di nuovo in gara prima dell’addio

Non solo il vincitore della Daytona500 del 2010 tornerà in gara, ma lo farà anche quello del 1990. Derrike Cope infatti ha annunciato che il prossimo mese guiderà la vettura #15 – dotata di charter – del Rick Ware Racing. Per il 62enne attuale team manager dello StarCom Racing sarà la prima gara in Cup Series dal 2018 e la prima vera 500 miglia di Daytona dal 2004 dopo la quale sono arrivate sei DNQ. Cope, che non sarà il pilota più anziano della storia al via della Daytona500, ha annunciato che questa sarà l’ultima classica della Florida a cui prenderà parte.


Bilicki a tempo pieno con il RWR

Il Rick Ware Racing ha confermato che Josh Bilicki sarà pilota full time in Cup Series sulla vettura #52. Per il 25enne del Wisconsin sarà la prima stagione a tempo pieno in Cup Series dopo aver disputato negli ultimi quattro anni 35 gare specialmente con il RWR. Bilicki a Daytona affiancherà Joey Gase, Cody Ware ed il citato Derrike Cope.


Allmendinger in Cup Series con il Kaulig Racing

La notizia era scontata ma ora è anche ufficiale: AJ Allmendinger torna nella categoria principale con il Kaulig Racing per il quale disputerà molte gare sui circuiti stradali, incluso il debutto al Road Course di Daytona a febbraio. Il team di Matt Kaulig si sta lanciando in vista di un impegno a tempo pieno con la NextGen nel 2022 e porterà in pista la Chevy #16 in una decina di corse, inclusa la Daytona500 con Kaz Grala al volante.

https://twitter.com/KauligRacing/status/1352289970858446850?s=20

Chad Finchum sulla #49 del MBM

In questo caso l’annuncio non è di un pilota ma del numero che sarà portato in gara. Alla Daytona500 infatti l’MBM Motorsports proverà a qualificarsi con la #66 affidata a Timmy Hill e la seconda vettura per Chad Finchum. Il proprietario Carl Long voleva utilizzare per questa il #13, lasciato libero dal Germain Racing, tuttavia non avendo ricevuto alcuna risposta in merito dalla Nascar, per non avere problemi ha fatto ricorso al #49 con cui ha già schierato vetture in Cup Series.


Pubblicato il programma delle Speedweeks

Dopo settimane di attesa finalmente si saprà il programma della settimana inaugurale della stagione Nascar. Per la Daytona500 ci saranno solo tre sessioni di libere:

Mercoledì 10/2:

1:00 Busch Clash (sul Road Course)

18:05 FP1 Cup Series

Giovedì 11/2:

1:00 Qualifiche Daytona500

23:35 FP Truck

Venerdì 12/2:

1:00 Duels Daytona500

19:00 FP ARCA Series

21:10 Q Truck Series

22:35 FP Xfinity Series

Sabato 13/2:

1:30 Gara Truck Series

14:30 Q ARCA Series

15:30 FP2 Cup Series

16:40 Q Xfinity Series

18:05 FP3 Cup Series

19:30 Gara ARCA Series

23:00 Gara Xfinity Series

Domenica 14/2:

20:30 Daytona500


Ally sponsorizzerà la gara di Nashville

La prima gara della Cup Series al Nashville Superspeedway ha uno sponsor e sarà Ally, ovvero la stessa compagnia presente sulla #48 di Alex Bowman. La gara sarà chiamata “Ally 400” e dunque si svilupperà – come prevedibile – su una distanza di 400 miglia, ovvero 399.9 effettive se verranno percorsi 300 giri dell’ovale da 1.333 miglia.


Notizie dalla Xfinity Series

Arriva un nuovo team nella categoria cadetta: Scott Borchetta, fondatore dell’etichetta discografica Big Machine Records ha creato l’omonimo team acquisendo i punti della seconda vettura (la #93) della scuderia di Ryan Sieg. Il pilota sarà per tutta la stagione – tranne Daytona – Jade Buford. Ryan Sieg a sua volta ha stretto una alleanza con il Reaume Brothers ed insieme gestiranno la vettura #23.

Landon Cassill torna ancora una volta con il JD Motorsports. L’ex pilota della Cup Series infatti dopo il 2013-15 e il 2018-19 sarà di nuovo al volante della Chevrolet #4.

Santino Ferrucci ha confermato che debutterà in Xfinity Series il 27 febbraio a Miami, poi correrà a Las Vegas (6/3), Phoenix (13/3), Atlanta (20/3) e Martinsville (9/4). Il resto dei suoi impegni saranno resi noti più avanti.


DGR ufficializza i piani per il 2021

Il team di David Gilliland finalmente ha ufficializzato la lineup per la stagione che inizierà fra poco. Full time saranno Tanner Gray ed Hailie Deegan mentre Taylor Gray, multato di 1000$ e messo in diffida fino a fine stagione per il video in diretta dalla vettura, disputerà sette gare.


Notizie in breve

La Nascar ha comunicato che sul Road Course di Daytona per Busch Clash e seconda gara stagionale della Cup Series si userà il pacchetto con 750 CV e basso carico aerodinamico a differenza di quello high downforce utilizzato la scorsa estate.


Il primo prototipo della vettura NextGen è stato museizzato dalla Nascar ed una sua foto è stata pubblicata su Twitter.


In una intervista Matt Tifft ha reso noto che – dopo lunghe analisi – secondo i suoi medici gli attacchi epilettici che lo hanno messo fuori corsa dall’autunno 2019 non sono legati al tumore benigno al cervello asportatogli nel 2016 bensì è proprio epilessia. Per il neo team owner del Live Fast Motorsports si allontana dunque il ritorno al volante – anche di una normale auto da strada – a causa dei protocolli sanitari.


La NBC ha comunicato internamente all’azienda – manca ancora l’ufficialità – che nel corso del 2021 il canale NBCSN verrà chiuso. La trasmissione delle gare Nascar passeranno dopo questo fatto su USA Network e poi dal 2022 verrà rinforzato il servizio di streaming Peacock.


Matt Hurley, proprietario dell’H2 Motorsports in Xfinity Series, è stato incriminato dal Dipartimento del Tesoro dato che è in debito dopo le cause subite per circa 3 milioni di dollari. La scuderia dopo metà stagione 2019 prima aveva licenziato il pilota Shane Lee – che aveva anche investito una notevole somma nella squadra – citando una immotivata mancanza di rendimento, poi non si era più presentata in pista dato che ormai i creditori erano sul piede di guerra.


Spencer Davis tornerà – in teoria full time – nella Truck Series con il team di famiglia.


La coppia Chad Knaus – Jimmie Johnson si riforma: l’ex crew chief, ora ai vertici tecnici dell’Hendrick Motorsports, è infatti presente al muretto a Daytona in occasione delle prove e qualifiche della 24 ore di Daytona. Knaus assisterà il team insieme a molti colleghi della scuderia dal lato ingegneristico nella gara endurance che apre la stagione IMSA.


Con un annuncio a sorpresa Rico Abreu ha comunicato la separazione consensuale dal team di famiglia con cui corre sui dirt track. In seguito ha reso noto l’approdo nel team di Paul Silva che negli anni scorsi ha portato al successo tante volte Kyle Larson. Per Abreu è un ritorno con Silva dopo cinque stagioni insieme a metà degli anni 2010 in cui conquistarono oltre 70 vittorie.


Immagine: twitter.com/TeamPenske

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

Avatar of Gabriele Dri
Gabriele Dri
Nato a Udine 27 anni fa, sono un ingegnere civile appassionato di strade. Cresciuto con la F1, sono appassionato di ogni forma di motorsport, senza esclusioni. Maniaco della Nascar dal 2014, nel settembre del 2016 sono sbarcato su Twitter per raccontarla giorno per giorno. Sono un amante delle statistiche sportive e la prova che anche nei momenti più difficili può nascere qualcosa di buono.

ALTRI DALL'AUTORE