NASCAR | Posticipate le gare di Atlanta e Miami

NASCAR | Posticipate le gare di Atlanta e Miami

A nemmeno 24 ore dall’annuncio riguardante il regolare svolgimento dei weekend di Atlanta e Homestead, seppur a porte chiuse, la Nascar è stata costretta di nuovo a cambiare decisione, optando per il posticipo delle gare proprio nei minuti in cui il presidente Donald Trump valutava la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale per il coronavirus (COVID-19).

Il venerdì in pista era iniziato presto con molti rumor riguardanti una possibile modifica al programma iniziale dovuti a problemi riguardanti il meteo (per oggi pomeriggio e per domenica era prevista pioggia) e sembrava che si fosse arrivati ad una soluzione, con la cancellazione di tutte le prove libere e la disputa soltanto di qualifiche e gara, oggi per la Truck Series e domani per Xfinity e Cup Series, ma tale notizia non è stata mai resa ufficiale.

Dopo un’altra ora invece la decisione definitiva: le gare di Atlanta e Miami sono posticipate a data da destinarsi:

“La Nascar ha deciso di posticipare le gare all’Atlanta Motor Speedway di questo weekend e all’Homestead-Miami Speedway il prossimo fine settimana. Crediamo che questa decisione sia la migliore per la sicurezza e il benessere dei nostri tifosi, piloti, commissari ed ogni persona associata al nostro sport. Continueremo a monitorare questa situazione in rapido divenire mentre valutiamo il da farsi per i prossimi eventi.”

In attesa di altre decisioni, dunque il prossimo appuntamento sarà in Texas il 27-29 marzo.

Immagine: catchfence.com

#iorestoacasa

A sostegno della Protezione Civile

IT84Z0306905020100000066387

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

14,552FansLike
879FollowersFollow
1,642FollowersFollow
NASCAR | Posticipate le gare di Atlanta e Miami 2
Gabriele Dri
Nato a Udine 26 anni fa, sono un ingegnere civile appassionato di strade. Cresciuto con la F1, sono appassionato di ogni forma di motorsport, senza esclusioni. Maniaco della Nascar dal 2014, nel settembre del 2016 sono sbarcato su Twitter per raccontarla giorno per giorno. Sono un amante delle statistiche sportive e la prova che anche nei momenti più difficili può nascere qualcosa di buono.

ALTRI DALL'AUTORE