MXGP | [Video] Presentato il team Monster Energy Yamaha Factory Racing

CONDIVIDI

Sei piloti al via nelle due classi con il chiaro obiettivo di vincere i titoli MXGP e MX2


Yamaha ha presentato ufficialmente oggi lo squadrone con cui darà l’assalto ai mondiali MXGP e MX2 2021. La Casa di Iwata si affiderà nuovamente al team Wilvo nella classe regina e al team Kemea in quella cadetta.

La grande novità in MXGP è rappresentata da Glenn Coldenhoff, che dopo una buona ma sfortunata stagione in Gas Gas con la vittoria nel Gran Premio di Lettonia e l’infortunio rimediato nel Gran Premio delle Fiandre ha deciso di cambiare casacca passando a Yamaha per cercare quella costanza di rendimento che spesso gli è mancata nel corso della carriera.

Ecco le parole del 30enne olandese, già vincitore in sella alla YZ450FM negli Internazionali d’Italia ad Alghero: “Ci sarà molto lavoro da fare, non solo per me ma per tutto il team. Pensavo di essere pronto per un grande cambiamento e lo penso tuttora, mi sento già a mio agio con il team. Sento di avere ottime persone attorno e l’obiettivo è sempre quello di vincere il titolo”.

MXGP | [Video] Presentato il team Monster Energy Yamaha Factory Racing

Il faro della squadra, per esperienza e risultati ottenuti sul campo, è Jeremy Seewer. Lo svizzero è reduce da due secondi posti in campionato negli ultimi due anni e nel 2020 ha indubbiamente disputato la miglior stagione della sua carriera, con la prima vittoria in classe regina nel Gran Premio di Lombardia e un totale di sei podi.

“Sono arrivato secondo in classifica per cinque volte, due in MX2, due in MXGP e una nel mondiale junior. Non sono numeri negativi ma ovviamente voglio vincere e penso di potercela fare!”, ha detto. “Di solito corriamo in 19 Paesi diversi e su piste sempre diverse: sabbia, terreno duro, caldo, freddo, inverno, estate, è tutto come un libro aperto e richiede duro lavoro. Di base, è difficile per tutti”.

MXGP | [Video] Presentato il team Monster Energy Yamaha Factory Racing

Promosso dalla MX2, Ben Watson rappresenta il grande punto di domanda di questa stagione. Dopo due vittorie e sei podi nel 2020, Yamaha ha ritenuto opportuno promuovere il britannico nella classe maggiore con la speranza di trovare un nuovo cavallo vincente per ambire al titolo.

Questo il suo commento: “Per me, essere parte del team Yamaha MXGP è una grandissima opportunità e un qualcosa di cui essere profondamente grato, perché l’inizio di stagione dello scorso anno non è andato come volevo e le opportunità per mettermi in mostra sono drasticamente diminuite. Fortunatamente verso fine stagione mi sono ritrovato e ho iniziato a guidare come so di poter fare, quindi è arrivato il momento di salire in 450cc”.

MXGP | [Video] Presentato il team Monster Energy Yamaha Factory Racing

Se le ambizioni riguardanti la MXGP sono elevate, per quanto riguarda la MX2 portare a casa il titolo piloti sembra essere addirittura un obbligo. La bontà della YZ250FM è stata già certificata dalla conquista del titolo costruttori 2020, ora si tratterà di trovare costanza di rendimento anche per quanto concerne i singoli piloti.

A cominciare naturalmente da Jago Geerts. La stagione 2020 del giovane belga è stata drammatica: sei Gran Premi vinti, con ben 14 manche conquistate, e 12 podi assoluti hanno ugualmente lasciato il #193 (da quest’anno solo #93) a 80 punti di ritardo da Tom Vialle, a causa della sua perenne tendenza all’errore che gli ha fatto perdere una marea di occasioni. La velocità di Geerts è ben nota, ma urge un cambio di mentalità sulla lunga distanza.

Queste le sue dichiarazioni: “Cercherò di lottare ancora per il titolo. Il vantaggio di restare nello stesso team per un’altra stagione è quello di conoscere già bene le persone con cui lavori. La moto è migliorata tantissimo, sia dal punto di vista delle sospensioni che da quello del set-up in generale”.

MXGP | [Video] Presentato il team Monster Energy Yamaha Factory Racing

Dopo tre stagioni nel team italiano SM Action, Maxime Renaux tornerà a vestire i colori ufficiali Yamaha come al suo debutto assoluto nel mondiale, risalente al Gran Premio d’Olanda del 2016. Nel 2020 il francese è stato l’unico pilota nelle due classi iridate a vincere un Gran Premio pur non disponendo di una moto ufficiale, precisamente in occasione del Gran Premio d’Italia a Faenza, e questi numeri hanno convinto Iwata a fornire materiale di prima scelta anche a Renaux.

“Essere parte del team ufficiale Yamaha MX2 ha un grande significato per me. Di sicuro era un obiettivo”, ha detto il 20enne di Sedan. “Si tratta del miglior team in MX2 in cui si possa guidare una Yamaha. Quest’anno voglio assolutamente tornare sul gradino più alto del podio. Voglio vincere più manche e più Gran Premi, voglio essere migliore in generale”.

MXGP | [Video] Presentato il team Monster Energy Yamaha Factory Racing

Il rookie della stagione è Thibault Benistant, che affronterà il suo primo campionato mondiale completo dopo essere stato campione europeo sia in 125cc che in 250cc, in entrambi i casi avendo ragione dell’italiano Mattia Guadagnini che quest’anno sarà in sella alla KTM 250cc ufficiale. Benistant ha comunque già corso tre Gran Premi nel 2020 mostrando numeri a dir poco impressionanti, come il podio sfiorato nel Gran Premio di Pietramurata e le due top 3 di manche ottenute sulla pista del Ciclamino.

Così il 18enne di Avignone: “Ovviamente ora è tutto un po’ differente. Il motore, le sospensioni, tutto è più competitivo ed essendo un rookie ho meno esperienza degli altri piloti, ma tutto sommato arriviamo all’inizio del campionato con lo stesso numero di ore alla guida della moto. In MX2 non sentirò pressione. So di cosa ho bisogno di fare e sto lavorando per riuscire a farlo”.

MXGP | [Video] Presentato il team Monster Energy Yamaha Factory Racing

Ecco il video della presentazione del team Monster Energy Yamaha Factory Racing:

Immagini: Yamaha

SEGUICI


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

SEGUICI